Entra in contatto:

Rugby

L’Accademia nazionale “Ivan Francescato” torna a Parma

L’Accademia nazionale “Ivan Francescato” torna a Parma

 L’Accademia Nazionale “Ivan Francescato” opererà per la Stagione Sportiva 2021/22 a Parma, presso l’Ostello Studenti della città ducale, avviando con lo spostamento da Remedello il più vasto processo di conversione del Progetto di Formazione d’Elite della FIR.

Dopo aver annunciato il 4 settembre scorso la nuova progettualità per lo sviluppo degli atleti U21/U24 con le liste dei Permit Players e dei Draft Players, la visione dell’organo di governo del rugby italiano prende concretezza con l’integrazione dell’Accademia Nazionale con la franchigia federale delle Zebre Rugby Club.

I quindici atleti che, nel 2021/2022, proseguiranno la propria formazione all’Accademia avranno l’opportunità di svolgere allenamenti congiunti con gli atleti delle Zebre Rugby Club, passo prodromico del nuovo assetto formativo che, con la Stagione Sportiva 2022/2023, troverà piena attuazione con l’apertura di un nuovo polo formativo, speculare a quello di Parma ed operante in sinergia con la Benetton Rugby, a Treviso, permettendo ai migliori prospetti italiani di completare il percorso tecnico in quella che può essere a tutti gli effetti considerata l’università del rugby d’alto livello.

L’Accademia Nazionale, con quindici atleti convocati a farne parte nel 2021/22, non prenderà più parte al Campionato Italiano di Serie A, concentrandosi sulla formazione degli atleti attraverso la compartecipazione agli allenamenti di Zebre Rugby Club e agli impegni internazionali della Nazionale Italiana U20 per il 2021/22.

Nel 2021/22, per non interferire con il percorso scolastico degli atleti, proseguirà regolarmente l’attività dei Centri di Formazione Permanente U18, per i quali è in corso un processo di riallineamento orientato a riportare i Club – e le risorse stanziate per la formazione dei giovani talenti italiani e dei tecnici incaricati della loro crescita – al cuore della progettualità tecnica.

Il graduale trasferimento verso le Società del territorio delle competenze formative acquisite da FIR  attraverso l’esperienza dei CDFP e delle Accademie avverrà sulla base di indicatori e parametri che sarà necessario soddisfare e volti per garantire, con il ritorno alla centralità formativa dei Club, continuità con l’offerta tecnica  sviluppata nel corso dei dieci e più anni d’esperienza dalla Federazione, la cui qualità raggiunta è testimoniata dai risultati colti con continuità, nelle ultime stagioni, dalle Nazionale giovanili.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Rugby