Entra in contatto:

Rugby

Le Zebre chiudono la stagione con una pesante sconfitta

Le Zebre chiudono la stagione con una pesante sconfitta

Otto mete per il Munster che si aggiudica il 6° ed ultimo turno della Guinness PRO14 Rainbow Cup sull’11-54. Proprio come sabato scorso a Cardiff, le Zebre fanno fatica a trovare continuità nel loro gioco a causa dei troppi calci di punizione commessi. La Red Army è di contro molto più cinica e va a segno nella maggior parte delle volte che si affaccia nei 22 avversari.

La cronaca: Buon inizio di partita delle Zebre che guadagnano subito un fallo a favore e si portano pericolosamente nei 22 offensivi. Gli sforzi dei multicolor non portano punti: il Munster forza un turnover e ottiene tre preziosi calci di punizione consecutivi. Alla terza penalità, la Red Army si appoggia in touche nei 10 e va fino in fondo con la maul avanzante. A schiacciare è il n° 8 Gavin Coombes con Carbery che completa il gioco da 7 punti quando siamo all’11’.

Brivido al Lanfranchi al 20’ quando la bella combinazione di Trulla e D’Onofrio mette sul piede avanzante la squadra italiana. Zebre vicinissime alla meta, col Munster che recupera commettendo però un in-avanti.

I padroni di casa rimangono nella metà campo rivale e al 22’ e al 26’ convertono due penalità col piede di Carlo Canna.

Gli ospiti si mostrano molto più cinici palla in mano: al 26’ da una ripartenza da mischia chiusa si svilupperà la bella azione avanzante dei trequarti irlandesi che lanciano in meta in terza fase il mediano di mischia Craig Casey. Carbery fa 2/2 dalla piazzola e porta i suoi per la prima volta oltre il break.

Prima del rientro negli spogliatoi c’è tempo per altre due marcature del Munster che va a segno al 36’ da maul, ancora una volta col n° 8 Coombes, e al 41’ col guizzo vincente di Casey. Forte del vantaggio, Carbery inventa al piede per Farrell che ricicla per il mediano di mischia, libero di andare a schiacciare. Le due squadre vanno a riposo sul 6-28.

La ripresa. Tanti cambi a inizio ripresa per le Zebre che nei primi 10’ sostituiscono Violi, Bruno, Krumov, Bigi e Lovotti con Casilio, Biondelli, Ortis, Manfredi e Rimpelli. Lo sparito non cambia e sorride sempre agli ospiti che al 49’ trovano la loro quinta meta col raccogli-e-vai vincente di Scannell. Carbery è una macchina e fa decollare lo score dalla piazzola sul 6-35.

La risposta delle Zebre arriva al 59’ e porta il nome di Federico Mori! Il giovane centro Azzurro riceve l’ovale a largo e va a segno in tuffo alla bandierina. Il neoentrato Filippo Di Marco sbaglia il tentativo dalla piazzola ed è nulla di fatto.

Il Munster è però impietoso: superato il giro di boa del secondo tempo, gli uomini della Red Army siglano un pesante uno-due con Liam e Gavin Coombes. Al 61’ il n° 11 in maglia rossa stoppa il calcio di liberazione e arriva fino in fondo, mentre al 69’ il n° 8 trova il corridoio vincente per andare a marcare. Hat-trick per il terza linea, con Carbery e Flannery trasformano entrambe le marcature per l’11-49 quando siamo al 71’.

Negli ultimi battiti di partita le Zebre risalgono il campo e si appoggiano in rimessa laterale per cercare la loro seconda meta nel match. I multicolor ci provano in tre tentativi, ma gli ospiti fanno buona guardia e recuperano il possesso rovesciando il fronte d’attacco.

Esce D’Onofrio per cartellino giallo e Rimpelli per infortunio. In situazione di superiorità numerica, il Munster punisce col solito Gavin Coombes, quarta meta per lui. Alla piazzola si presenta inaspettatamente il terza linea Billy Holland, alla sua ultima gara con la franchigia con base a Limerick.

Il piede del n° 20 non è ovviamente dei migliori e il 6° ed ultimo turno della Guinness PRO14 si chiude sul 11-54 per gli Irlandesi.

Con la partita di oggi, le Zebre chiudono la stagione 2020/21. Gli atleti della franchigia federale si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 12 luglio aprendo formalmente la stagione 2021/22.


Zebre Rugby Club – Munster Rugby 11-54 (p.t. 6-28)
Marcatori: 10’ Coombes G. tr Carbery (0-7), 22’ cp Canna (3-7), 26’ cp Canna (6-7), 28’ Casey tr Carbery (6-14), 36’ Coombes G. tr Carbery (6-21), 41’ Casey tr Carbery (6-28); s.t. 48’ Scannell tr Carbery (6-35), 59’ Mori (11-35), 62’ Coombes L. tr Carbery (11-42), 70’ Coombes G. tr Flannery (11-49), 80’ Coombes G. (11-54)

Zebre Rugby Club: Trulla (1’ Biondelli, 11’ Trulla, 52’ Di Marco), Bruno (40’ Biondelli), Mori, Lucchin, D’Onofrio, Canna, Violi (37’ Casilio), Giammarioli, Leavasa (47’ Licata), Bianchi, Krumov (40’ Ortis), Sisi (Cap), Nocera (59’ D’Amico), Bigi (47’ Manfredi), Lovotti (49’ Rimpelli, 81’ Lovotti); All. Bradley
Munster Rugby: Gallagher, Conway, Farrell, Scannell R., Coombes L., Carbery (62’ Flannery), Casey (69’ McCarty), Coombes G., O’Donoghue (62’ Cloete), O’Mahony (Cap), Wycherley (69’ Holland), Kleyn (62’ Ahern), Ryan (54’ Salanoa), Scannell N. (54’ O’Byrne), Kilcoyne (54’ O’Connor); All. van Graan

Arbitro: Andrea Piardi (Federazione Italiana Rugby)
Note: Cielo parzialmente coperto. Temperatura 27°. Terreno in ottime condizioni. 1.000 spettatori. Esordio con le Zebre Rugby e in Guinness PRO14 Rainbow Cup per Nicolò D’Amico, giocatore invitato del Rugby Calvisano.
Calciatori: Joey Carbery (Munster Rugby) 6/6; Carlo Canna (Zebre Rugby Club) 2/2; Filippo Di Marco (Zebre Rugby Club) 0/1; Jake Flannery (Munster Rugby) 1/1; Billy Holland (Munster Rugby) 0/1
Cartellini: 80’ cartellino giallo a Giovanni D’Onofrio (Zebre Rugby Club)
Player of the match: Craig Casey (Munster Rugby)
Punti in classifica: Zebre Rugby Club 0, Munster Rugby 5.

(Foto di Lorenzo Cattani per Sportparma.com)

 

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Rugby