Entra in contatto:

Rugby

Le Zebre crollano nella ripresa, Sharks vince 38-6

Le Zebre crollano nella ripresa, Sharks vince 38-6

Prima sfida ufficiale tra Zebre e Sharks che si impongono 38-6 a Durban, aggiudicandosi la gara nella ripresa.

Primo tempo di grande sofferenza per le Zebre che tengono comunque botta egregiamente all’Hollywoodbets Kings Park. Nove falli a scapito degli ospiti contro le otto penalità concesse dagli Sharks che trovano la via della meta all’8’ con la carica vincente del n° 7 Henco Venter.
I Sudafricani sono padroni delle percentuali di possesso e territorio (54% e 63 %) ma fanno fatica ad imporsi nel punteggio, complice la straordinaria difesa degli Italiani che fanno però fatica ad avanzare e a dare continuità al proprio gioco.
Al 27’ Bosch porta i suoi sul 10-0, ma nel finale del primo tempo il XV di coach Bergamaschi cresce d’intensità e accorcia le distanze dalla piazzola con Rizzi al 31’ e al 40’. Il primo tempo si chiude sul 10-6 per Kolisi e compagni.

La ripresa è tutta a tinte sudafricane. Gli Sharks muovono il parziale già al 44’ col tallonatore Mbonambi e portano tanta pressione nella metà campo rivale, incamerando tantissimi falli a favore. Saranno sedici i calci di punizione commessi dalle Zebre al termine dell’incontro contro i dodici dei giocatori in maglia nera.
Al 54’ l’ennesima penalità degli ospiti induce il gallese Ben Whitehosue ad estrarre il cartellino giallo. A farne le spese è Potu Junior Leavasa che lascia il campo per 10’.

I padroni di casa ne approfittano e, in situazione di superiorità numerica, confezionano le due marcature con Mchunu al 58’ e Williams al 61’. Non cessa l’indisciplina degli Italiani. Un altro fallo sistematico frutta un altro cartellino giallo, questa estratto al 69’ a scapito di Bianchi.
Gli Sharks, che un minuto prima avevano allungato sul 38-6 con Bosch, concedono nel finale di gara spazio e gioco alle Zebre che entrano in una rara occasione nei 22 avversari, senza però trovare la meta da touche.
Il recupero del 7° turno dello United Rugby Championship si chiude sul 38-6 per il XV di coach Everitt.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma martedì 22 marzo, aprendo la settimana di allenamenti in vista del 14° turno dello United Rugby Championship, in programma sabato 26 marzo allo Stadio Lanfranchi di Parma contro i Gallesi Scarlets.

Cell C Sharks Vs Zebre Rugby Club 38-6 (pt 10-6)
Marcatori: 8’ m. Venter tr Bosch (7-0), 27’ cp Bosch (10-0), 31’ cp Rizzi (10-3), 40’ cp Rizzi (10-6); s.t. 44’ Mbonambi tr Bosch (17-6), 58’ M. Mchunu K. tr Bosch (24-6), 61’ m. Williams tr Bosch (31-6), 68’ m. Bosch tr Bosch (38-6)

Cell C Sharks: Fassi (39’ Chamberlain), Kok, Tapuai (71’ Ward), Louw, Mapimpi, Bosch, Williams (62’ Hendrikse), Notshe, Venter, Kolisi (Cap) (62’ Buthelezi), Hugo, Grobler (56’ Roets), du Toit (36’ Mchunu K.), Mbonambi (56’ van Vuuren), Mchunu N. (56’ Mona); All. Everitt
Zebre Rugby Club: Biondelli, Trulla, Cronjé, O’Malley (71’ Bisegni), Gesi, Rizzi (71’ Canna), Casilio (71’ Palazzani), Giammarioli (Cap), Bianchi, Andreani (79’ Mbandà), Mitchell (71’ Zambonin), Leavasa, Neculai (47’ Bello), Ceciliani (66’ Di Bartolomeo), Lovotti (62’ Pitinari); All. Bergamaschi
Arbitro: Ben Whitehouse (Welsh Rugby Union)
Assistenti: Marius van der Westhuizen (South African Rugby Union) e Morne Fereirra (South African Rugby Union)
TMO: Quinton Immelman (South African Rugby Union)
Calciatori: Antonio Rizzi (Zebre Rugby Club) 2/3; Curwin Bosch (Cell C Sharks) 6/6
Cartellini: 54’ cartellino giallo a Potu Junior Leavasa (Zebre Rugby Club); 69’ cartellino giallo a Iacopo Bianchi (Zebre Rugby Club); 80’ cartellino giallo a Kerron van Vuuren (Cell C Sharks)
Vodacom player of the match: Henco Venter (Cell C Sharks)
Punti in classifica: Cell C Sharks 5, Zebre Rugby Club 0
Note: Cielo parzialmente coperto. Temperatura 22°. Terreno in ottime condizioni. Esordio con le Zebre Rugby e nello United Rugby Championship per l’ala del Rugby Colorno Simone Gesi e il tallonatore del Petrarca Rugby Tommaso Di Bartolomeo.

(NELLA FOTO: Casilio smista l’ovale all’Hollywoodbets Kings Park di Durban – Howard Cleland / The Sharks)

 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Rugby

© RIPRODUZIONE RISERVATA