Entra in contatto:

Rugby

Le Zebre insieme ai volontari e professionisti impegnati nella lotta al Covid

Le Zebre insieme ai volontari e professionisti impegnati nella lotta al Covid

Le Zebre Rugby salutano la fine della stagione 2020/21 aprendo le porte dello Stadio Sergio Lanfranchi ai volontari e ai professionisti che nei mesi più difficili della lotta pandemica si sono particolarmente spesi e distinti sui fronti più caldi dell’emergenza “Covid-19”.

In occasione della gara contro gli Irlandesi del Munster di venerdì 11 giugno alle ore 19 alla Cittadella del Rugby di Parma – sede anche dell’hub vaccinale della città ducale –, la franchigia multicolor potrà infatti riabbracciare molte associazioni amiche del club e rinnovare il suo legame con altre realtà del territorio che in quest’ultimo anno hanno continuato a garantire la loro attività in presenza, dando un contribuito significativo alla comunità nonostante i rischi legati alla diffusione del virus.

Con la riapertura dello stadio al pubblico, sono stati infatti invitati come graditi ospiti i volontari dell’associazione Seirs Croce Gialla Parma e della Croce Rossa Italiana – Comitato di Parma, i vigili urbani della Polizia Municipale di Parma, i farmacisti, gli operatori sanitari dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, il personale medico-sanitario della Casa di Cura Città di Parma – partner sanitario del club – e il personale della cooperativa Conad Centro Nord, partner della formazione italiana.

Presenti anche gli atleti della Laumas Gioco Parma, la squadra di wheelchair basket della Polisportiva Gioco Parma che lo scorso marzo ha potuto riprendere l’attività agonistica nel campionato nazionale di Serie B, superata la fase più critica dell’emergenza pandemica. I cestiti della “Gioco Parma” sono infatti gemellati con i giocatori in maglia multicolor e, nei mesi precedenti la chiusura degli stadi al pubblico, non hanno mai fatto mancare il loro tifo e incitamento al Lanfranchi durante le sfide internazionali del XV di coach Bradley.

Un messaggio di gratitudine e sostegno verso chi ha lottato e continua a impegnarsi in prima persona nel contrasto alla diffusione del “Covid-19” e nell’aiuto verso il prossimo. Zebre Rugby Club vuole così rafforzare il suo legame con le associazioni e le categorie professionali di Parma e provincia che credono negli stessi valori dell’impegno e dell’altruismo.

Le dichiarazioni del Presidente di Zebre Rugby Club Michele Dalai“Siamo felici di accogliere nuovamente il pubblico e i nostri tifosi sugli spalti dopo più di un anno di chiusura degli stadi. È un primo passo verso un pieno ritorno alla normalità che vogliamo condividere con coloro i quali negli ultimi mesi sono stati chiamati a compiere uno sforzo enorme per contenere e combattere la diffusione del virus. Il contributo di tutti questi professionisti e volontari è stato fondamentale nella fase più critica della lotta al virus e non vogliamo che vada perso e sia dimenticato quando ci saremo lasciati alle spalle questa fase drammatica della nostra vita. Non vediamo l’ora di accoglierli al Lanfranchi per ringraziarli e rinnovare il nostro sostegno nei loro confronti”.


In occasione della partita di venerdì 11 giugno, lo Stadio Lanfranchi sarà aperto ad un massimo di 1.000 spettatori che potranno assistere all’evento con distanziamento ed obbligo di indossare la mascherina.

Zebre Rugby Club ha stabilito i seguenti prezzi per assistere all’incontro con gli Irlandesi del Munster, in programma alle ore 19:00

  • Posto unico con possibilità di scelta del settore – € 10 in prevendita sul circuito di Ciaotickets*
  • Under 6 – Gratis

*esclusi i costi dei diritti di prevendita

I tagliandi per la sfida di venerdì 11 giugno potranno essere acquistati esclusivamente online sul sito web di Ciaotickets, vendor ufficiale di rivendita partner delle Zebre Rugby, o presso uno degli oltre 750 punti vendita abilitati attivi su tutto il territorio nazionale, con possibilità di scegliere il proprio posto nel settore dello stadio.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Rugby