Entra in contatto:

Rugby

Le Zebre lottano ma si devono arrendere ai Lions 26-38

Le Zebre lottano ma si devono arrendere ai Lions 26-38

Inizio di partita ad alta intensità al Lanfranchi con entrambe le squadre che provano a muovere il pallone per cercare spazi a largo. I Lions ci riescono meglio e all’11° volano in meta alla bandierina con l’ala Jamba Ulengo, pescato dal lungo passaggio di Hendrikse. Sarà lo stesso n° 10 a centrare i pali, fissando lo score sullo 0-7.

I Sudafricani vincono un paio di battaglie sui punti di incontro e tornano a giocare nei 22 avversari. Il lancio in touche è buono, l’ovale arriva nelle mani di capitan Odendaal che rompe il placcaggio di Boni e arriva fino in fondo.

I biancorossi continuano a macinare gioco, mostrandosi superiori dal punto di vista atletico. Le belle mani degli ospiti accendono la corsa del n° 11 Maxwane che tra il 20’ e il 22’ firma la sua doppietta personale. Hendrikse converte entrambe le marcature, portando i suoi sullo 0-28.

Al 29’ i padroni di casa si ripresentano nei 22 offensivi, grazie ad un buon tenuto-a-terra forzato in ruck. Giammarioli si stacca dalla maul e suona la carica ma l’azione sfumerà per la troppa indisciplina dei multicolor nel sostenere il n° 8.

Prima dell’intervallo c’è tempo per un’altra meta dei Lions, la quinta del match siglata ancora una volta di potenza dal tallonatore Jaco Visagie. L’apertura in maglia biancorossa centra nuovamente i pali, fissando lo score sullo 0-35 quando siamo al 33’.

A inizio ripresa sono gli ospiti i primi a marcare. Lo fanno al 43’ col piede del solito Hendrikse, ma al 51’ arriva la risposta delle Zebre che volano finalmente in meta con Carlo Canna.

E’ un buon momento per i multicolor che continuano a portare pressione nella metà campo offensiva. Al 58’ la cassaforte avanzante del XV di coach Bradley viene premiata con una meta di punizione, mentre al 62’ il bel guizzo di Carlo Canna accende la corsa di Boni che segna da placcato a ridosso dei 5 metri avversari. Il n° 10 della Nazionale completa il gioco da 7 punti, fissando lo score sul 21-38 al 63’.

Bisegni e compagni non ne vogliono sapere di alzare il piede dall’accelerato e al 64’ accorciano nuovamente le distanze, sempre da una touche in zona rossa col tallonatore neoentrato Oliviero Fabiani. Il tentativo dalla piazzola di Canna questa volta non è preciso, ma le Zebre si portano sul 26-38.

Dopo aver centrato il punto di bonus offensivo, le Zebre lottano per cercare di ottenere anche quello offesnivo. I multicolor ci provano e si presentano in diverse occasioni nella metà campo rivale. Un ultimo lancio in rimessa laterale a tempo rosso offrirebbe al XV di coach Bradley la chance di accorciare ulteriormente le distanze, ma i Lions forzano un turnover in maul e si aggiudicano il 1° turno dello United Rugby Championship allo scadere.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 27 settembre aprendo la settimana di allenamenti in vista del 2° turno dello United Rugby Championship, in programma sabato 2 ottobre allo Stadio Lanfranchi di Parma contro i Nordirlandesi dell’Ulster.


Zebre Rugby Club Vs Emirates Lions 26-38
(p.t. 0-35)
Marcatori: 11’ m Ulengo tr Hendrikse (0-7), 16’ m Odendaal tr Hendrikse (0-14), 20’ m Maxwane tr Hendrikse (0-21); 22’ m Maxwane tr Hendrikse (0-28), 33’ m Visagie tr Hendrikse (0-35); 43’ cp Hendrikse (0-38), s.t. 43’ cp Hendrikse (0-38), 51’ m Canna tr Canna (7-38), 58’ meta di punizione per le Zebre (14-38), 62’ m Boni tr Canna (21-38), 65’ m Fabiani (26-38)

Zebre Rugby Club: Laloifi, Bruno (70’ Rizzi), Bisegni (Cap), Boni, Bellini (57’ Trulla), Canna (Rizzi), Violi (53’ Fusco), Giammarioli (40’ Licata), Bianchi, Mbandà, Krumov (69’ Zambonin), Sisi, Nocera (56’ Neculai, 77’ Nocera), Bigi (59’ Fabiani), Fischetti (64’ Lovotti); All. Bradley
Emirates Lions: Viljoen, Ulengo, Simelane, Odendaal (Cap), Maxwane, Hendrikse (79’ Fouche), Warner (70’ Van den Berg), Horn, Tshituka, Kriel (53’ Sangweni), Van Vuren, Schoeman (55’ Nothnagel), Sadie (69’ Ntlabakanye), Visagie (71’ Botha), Dreyer (55’ Sithole); All. Ivan van Rooyen (non entrato Rossouw)

Arbitro: Chris Busby (Irish Rugby Football Union)
Assistenti: Riccardo Angelucci (Federazione Italiana Rugby) e Federico Boraso (Federazione Italiana Rugby)
TMO: Brian MacNeice (Irish Rugby Football Union)
Calciatori: Jordan Hendrikse (Emirates Lions) 6/7; Carlo Canna (Zebre Rugby Club) 2/3
Cartellini: 58’ cartellino giallo a Sibusiso Sangweni (Emirates Lions)
Player of the match: Rabz Maxwane (Emirates Lions)
Punti in classifica: Zebre Rugby Club 1, Emirates Lions 5
Note: Cielo sereno. Temperatura 23°. Terreno in ottime condizioni. 2000 spettatori. Esordio con le Zebre Rugby e nello United Rugby Championship per Ion Neculai e Andrea Zambonin.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Rugby