Connect with us

Rugby

Le Zebre ritrovano Sisi per l’ultima sfida contro il Munster

Le Zebre ritrovano Sisi per l’ultima sfida contro il Munster

Venerdì 11 giugno le Zebre Rugby chiuderanno la stagione 2020/21 ospitando allo Stadio Lanfranchi di Parma gli Irlandesi del Munster per il 6° ed ultimo turno della Guinness PRO14 Rainbow Cup.

Per l’occasione, il centro sportivo in gestione alla Federazione Italiana Rugby aprirà le porte ad un massimo di 1.000 spettatori che potranno tornare ad assistere ad una gara di rugby dal vivo, nel rispetto delle misure di sicurezza sanitarie definite dalle autorità competenti.

I biglietti per la sfida – in programma alle ore 19:00 con diretta su Dazn – potranno essere acquistati esclusivamente online, sul sito del partner del club Ciaotickets, o presso uno degli oltre 750 punti vendita abilitati attivi in Italia.

Sarà il 17° incontro in gara ufficiale con gli uomini della Red Army, reduci da tre vittorie e un ko nelle ultime quattro settimane di gioco in Guinness PRO14 Rainbow Cup.

15 i punti collezionati nel girone unico del torneo da O’Mahony e compagni che, in seguito alla cancellazione del match tra Ospreys e Benetton Rugby e la conseguente qualificazione dei Leoni all’ultimo turno della competizione, hanno visto sfumare i loro sogni di accedere alla finale della Guinness PRO14 Rainbow Cup, in programma sabato 19 giugno allo Stadio comunale di Monigo a Treviso.

In vista della sfida con gli Irlandesi di Limerick, coach Bradley opta per sette cambi nel XV iniziale dove si rivede David Sisi, alla sua ottava presenza da capitano dei multicolor.
Maglie da titolari anche per l’estremo vicentino del Rugby Calvisano Jacopo Trulla e il mediano di mischia parmense Marcello Violi.
Novità in terza linea col ritorno del flanker samoano Potu Junior Leavasa e in prima linea, con i due veterani Azzurri Luca Bigi e Andrea Lovotti pronti ad ingaggiare la mischia del Munster insieme al giovane pilone destro Matteo Nocera.

Seconda convocazione per il regista delle Fiamme Oro Rugby Filippo Di Marco che siederà in panchina insieme al pilone destro del Rugby Calvisano Nicolò D’Amico. Nato a Bologna il 20 ottobre 1993, il prodotto del Reno Rugby – uno degli oltre 100 club della “Zebre Family” – è arrivato lo scorso anno a Calvisano dopo una stagione a San Donà e tre a Rovigo nel massimo campionato italiano.
“Zebre Rugby Club ringrazia il Rugby Calvisano e la società cremisi, e in particolare il presidente del gruppo sportivo della Polizia di Stato Francesco Montini, per la disponibilità e collaborazione”.

Dirigerà l’incontro il bresciano Andrea Piardi, alla sua 14° apparizione nel torneo, l’8° con in campo gli atleti della franchigia federale. Gli assistenti di gara saranno Marius Mitrea e Clara Munarini, mentre il TMO Matteo Liperini.


LA FORMAZIONE

15. Jacopo Trulla* (4) permit player del Rugby Calvisano

14. Giovanni D’Onofrio* (16)

13. Federico Mori* (15)

12. Enrico Lucchin* (24)

11. Pierre Bruno (29)

10. Carlo Canna (103)

9. Marcello Violi* (72)

8. Renato Giammarioli* (60)

7. Potu Junior Leavasa (10)

6. Iacopo Bianchi* (18)

5. Leonard Krumov* (63)

4. David Sisi (63) (Cap)

3. Matteo Nocera* (15)

2. Luca Bigi (17)

1. Andrea Lovotti* (105)

A disposizione:

16. Marco Manfredi (25)

17. Daniele Rimpelli* (52)

18. Nicolò D’Amico (0) giocatore invitato del Rugby Calvisano

19. Samuele Ortis* (30)

20. Giovanni Licata* (40)

21. Nicolò Casilio* (20)

22. Filippo Di Marco* (1) giocatore invitato delle Fiamme Oro Rugby

23. Michelangelo Biondelli* (27)

All. Michael Bradley

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

Arbitro: Andrea Piardi (Federazione Italiana Rugby)

Assistenti: Marius Mitrea (Federazione Italiana Rugby) e Clara Munarini (Federazione Italiana Rugby)

TMO: Matteo Liperini (Federazione Italiana Rugby)

DOVE SEGUIRLA: La gara sarà prodotta da DAZN e sarà disponibile in diretta streaming all’indirizzo www.dazn.com.
Cronaca testuale della sfida sull’account Twitter delle Zebre con l’hashtag #ZEBvMUN.

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma

Commenti Recenti

Altro in Rugby