Connect with us

Rugby

Marco Frati torna alla Rugby Parma, è il nuovo allenatore

Marco Frati torna alla Rugby Parma, è il nuovo allenatore

Marco Frati arriva alla Rugby Parma per allenare la squadra seniores, o per meglio dire torna alla Rugby Parma dopo 13 anni, ma questa volta lo fa in veste di allenatore, non come giocatore.
Classe ’85, mediano di mischia come il fratello Filippo, “Pippo”, Marco ha iniziato a giocare a rugby a 6 anni al Noceto, club in cui ha fatto tutta la trafila dal minirugby alle giovanili, fino all’esordio in Coppa Italia 2004/05 nelle file del Gran Rugby. L’anno dopo passa per due stagioni all’Overmach Rugby Parma con cui vince la Coppa Italia e si qualifica per l’Heineken Cup. Seguono tre stagioni nel Noceto con cui ottiene prima la promozione in serie A1 e poi in Top 10 e, dopo un anno nei Crociati, passa ai Cavalieri Prato per due anni con altrettante qualificazioni alle finali dello scudetto. Dopo tre stagioni a Rovigo (una vittoria dello scudetto e due qualificazioni alle finali scudetto e una in Coppa Italia) e una al Viadana, con cui si aggiudica di nuovo la Coppa Italia, nel 2017/18 ritorna a Noceto prima come giocatore, poi come giocatore allenatore, infine in quest’ultima stagione solo in veste di allenatore.
Nel mezzo, mentre gioca nell’Overmach Rugby Parma, arrivano anche la partecipazione nel 2006 alla Rugby World Cup under 21 in Francia e, l’anno successivo, alla coppa del mondo Seven universitaria a Cordoba. Un vissuto da giocatore nell’alto livello davvero importante quindi, con 135 presenze in Top 10, 25 in Challenge Cup e 4 in Heineken Cup.

Gialloblù per gialloblù, Marco Frati lascia Noceto e “rientra” alla Rugby Parma dove si è già messo al lavoro per organizzare la squadra in vista della ripresa dell’attività sportiva in campo, sperando che il campionato di serie B possa ripartire regolarmente a ottobre.
“Sono rimasto subito colpito dalla serietà della società e da un progetto ambizioso che vuole far tornare la Rugby Parma e i suoi tifosi ai livelli che meritano. – Ha dichiarato – Stiamo lavorando per costruire una squadra di livello e sono sicuro che ci toglieremo tante soddisfazioni quest’anno. Ci tengo a ringraziare i miei ragazzi del Rugby Noceto con i quali ho vissuto momenti indimenticabili e faccio loro un grande in bocca al lupo per il futuro”.

Soddisfatto il nuovo Director of Rugby, Roland De Marigny: “Sono molto contento che Marco abbia accettato questo incarico alla Rugby Parma. Lo conosco bene, perché quando allenavo il Colorno lui allenava il Noceto, quindi occupavamo panchine opposte in quella che si è sempre dimostrata la partita più difficile del Campionato. Ho sempre incontrato un’avversario tecnicamente e mentalmente preparato e questo è sicuramente merito suo. Per questo motivo lo abbiamo portato qui alla Rugby Parma. Noi siamo ambiziosi e con l’aiuto di Marco vorremmo creare una cultura di lavoro forte che faccia crescere tutto il nostro movimento. Suo fratello Filippo è un caro amico col quale ho giocato alla Rugby Parma, lui mediano di mischia e io apertura. Anche Pippo ha due figli che giocano nella Rugby Parma. Ora che anche Marco è qui, vogliamo preparare per tutti i nostri atleti un percorso che li porti ad avere come obiettivo finale l’ingresso nella Prima Squadra gialloblù”.

Il saluto del presidente del Rugby Noceto, Andrea Scozzesi: “Con grande rammarico salutiamo Marco Frati che ringraziamo per questi ultimi anni con noi sia da giocatore che da allenatore che ci hanno tolto tante soddisfazioni. Un nocetano ‘del sasso’ al quale auguriamo di poter portare l’esperienza acquisita all’ombra del Don Chisciotte in questa nuova avventura alla guida della Rugby Parma.”

E il bentornato di Bernardo Borri, Presidente della Rugby Parma: “Innanzitutto ringrazio Liviu Pascu per l’ottimo lavoro svolto in queste ultime stagioni e col quale siamo fiduciosi di continuare a collaborare anche nelle prossime. A Marco dico che il ruolo che lo aspetta è sicuramente impegnativo, ma son sicuro che sarà ricco di soddisfazioni. Avrà innanzitutto il compito di ottenere sul campo i migliori risultati possibili, giocando bel rugby e suscitando entusiasmo ed interesse. Nel nostro progetto vogliamo infatti che la squadra seniores diventi il punto di riferimento sportivo per tutto il nostro movimento. I nostri bambini devono immedesimarsi nei giocatori più grandi ed ambire ad indossare anch’essi la maglia della prima squadra. Sarà importante essere un esempio non solo sul campo da gioco, ma anche dal punto di vista dei comportamenti e della cultura sportiva. Una persona con la sua esperienza e serietà saprà interpretare al meglio questo compito. Insieme a De Marigny e a tutta la dirigenza collaboreremo con lui per raggiungere gli obiettivi ambiziosi che ci siamo prefissati “.

Mercoledì 3 giugno alle ore 19,00 in diretta Facebook sulla pagina della Rugby Parma si terrà la conferenza stampa di presentazione della nuova collaborazione.

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Rugby

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi