© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Rugby

Memorial Filippo Cantoni: il futuro del rugby italiano a Colorno

Memorial Filippo Cantoni: il futuro del rugby italiano a Colorno

E’ stata un’altra grandissima giornata di rugby quella che ha visto disputarsi sui campi di via Pertini (sede del Rugby Colorno) la VI edizione del Colorno Tournament U16 “Filippo Cantoni”. Nove le squadre provenienti da tutta Italia, a cui si aggiunge la meravigliosa incursione degli amici d’oltremanica dello Staines RFC, approdati nella “bassa” con due giorni d’anticipo e pronti ora a far rientro a casa in compagnia di un bel bandierone biancorosso.

“Speriamo di avervi fatto divertire”, commenta la presidentessa del Rugby Colorno Cosetta Falavigna al sito ufficiale del club (rugbycolorno.it), “puntiamo molto su di voi ragazzi … siete il futuro del rugby italiano. Vi ringrazio per aver partecipato e vi auguro una felice Pasqua da parte di tutto il Rugby Colorno”.

A laurearsi campioni sono stati i ragazzi del Villorba Rugby, che hanno bissato il successo di ieri nel torneo U16 Femminile “Rebecca Braglia”. Davvero alto il livello di gioco espresso in campo da tutte e dieci le squadre, con incontri tiratissimi e risultati in bilico fino alla fine. Terzi i padroni di casa del Rugby Colorno, sconfitti di misura nel match decisivo proprio contro Villorba. Non sono di certo mancati anche gli abbracci tra i giocatori e i genitori presenti, segno di un ambiente positivo e immerso nello spirito di famiglia. Davvero emozionante l’iniziativa degli Inglesi dello Staines, che al termine delle premiazioni hanno voluto omaggiare Stefano Cantoni (consigliere FIR e presidente dell’Associazione Sostegno Ovale Onlus) con una loro maglietta riportante la foto di Filippo Cantoni, il cui sorriso ci ha accompagnato per tutta la giornata.

“Abbiamo intrapreso una bella strada”, commenta soddisfatto Cantoni, “da inizio anno, con l’arrivo del nostro nuovo Director of Rugby Nick Scott, stiamo lavorando su un cambio di mentalità orientato a rafforzare i valori del rugby e lo spirito di collaborazione. I primi frutti si stanno facendo vedere e l’affluenza di oggi lo dimostra … sono sicuro che continueremo a crescere e che riusciremo a coinvolgere tanti altri club italiani. Ringrazio tutti per aver partecipato e per averlo fatto con grande entusiasmo … ci vediamo presto sui campi!!.

“In campo ho visto davvero cosa potrebbe diventare il rugby italiano del futuro”, asserisce dietro le quinte proprio Nick Scott, “in vent’anni all’interno della RFU ho visto crescere passo dopo passo il movimento rugbistico inglese e posso affermare con certezza che il potenziale a disposizione qui in Italia non ha nulla da invidiare agli amici d’Oltremanica. Dobbiamo soltanto smettere di porci delle domande inutili e soffermarci su questo e quel problema, dobbiamo cominciare a trovare delle risposte e la prima ce l’abbiamo qui sotto il nostro naso … i giovani”.

 

CLASSIFICA FINALE:

 Villorba Rugby

 Rugby Parma

 Rugby Colorno

4° Lyons Piacenza

5° Rugby Monferrato

6° RFC Staines

7° Rugby Viadana

8° FTGI Valpo Verona

9° FTGI Euganei

10° Rugby Rho

 

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby