© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Rugby

Nasce la franchigia under 18 Amatori Valorugby Emilia

Nasce la franchigia under 18 Amatori Valorugby Emilia

Amatori Parma e Valorugby Emilia proseguono e potenziano il loro rapporto di collaborazione dando vita ad una nuova realtà rugbistica, l’Amatori Valorugby Emilia. Una vera e propria “franchigia” che mette insieme i vivai Under 18 delle due società in un’ottica di crescita, sia umana che tecnica, dei ragazzi.

Già definito il Board con la presidenza affidata a Stefano Cavirani, affiancato nel ruolo di vice da Daniele Ragone; Giorgio Prati fungerà da segretario; la franchigia si avvarrà poi dell’esperienza di Alberto Signorini, già in staff del first XV di Valorugby. Gli staff tecnici lavoreranno all’unisono sui campi della Canalina a Reggio Emilia e della Cittadella del Rugby di Parma, doppia sede ufficiale della franchigia.

Si va così verso l’iscrizione di due squadre sotto l’egida di Amatori Valorugby Emilia: una parteciperà al campionato nazionale Under 18 Elitè, l’altra al campionato regionale Under 18. I giocatori potranno allenarsi e giocare partite ufficiali in entrambi i campionati.

“E’ un progetto ambizioso che guarda in prospettiva – dichiara Stefano Cavirani, presidente della neonata franchigia territoriale – fin dalla nascita del progetto Valorugby abbiamo sempre dichiarato di voler mettere al centro i giovani. E questa azione lo conferma ancora una volta. I ragazzi avranno la possibilità di mettersi alla prova alzando l’asticella dell’impegno e del senso di responsabilità per la loro crescita sia umana che tecnica. Spetterà allo staff tecnico valutare i progressi dei ragazzi indirizzandoli verso l’una o l’altra squadra. Con Amatori Parma l’intesa è totale, siamo convinti che si tratti di una scelta giusta e vincente nel medio lungo termine”.

“Sono anni che collaboriamo con Rugby Reggio, prima, e con Valorugby ora – afferma Daniele Ragone, vicepresidente  – Vi è sempre stata la stessa visione del nostro sport e l’importanza della crescita dei giovani del territorio. Con questo progetto i ragazzi potranno giocare per livello di competenze ed impegno, al termine del percorso juniores avranno poi la possibilità di continuare la pratica sportiva nelle varie categorie che le due società possono offrire dal livello amtatoriale per arrivare sino al Top 12. Il progetto è assolutamente ambizioso ma riteniamo che, a piccoli passi, tutto ciò possa essere realizzato”.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby