© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Rugby

Sei Nazioni: sette Zebre nella formazione iniziale dell’Italia che domenica affronterà il Galles

Sei Nazioni: sette Zebre nella formazione iniziale dell’Italia che domenica affronterà il Galles

Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la formazione che domenica 5 febbraio allo Stadio Olimpico di Roma affronterà il Galles nella prima giornata dell’RBS 6 Nazioni 2017.

L’incontro sarà trasmesso in diretta DMAX canale 52 dalle 14.20, con calcio d’inizio fissato alle ore 15.00 e telecronaca affidata, come sempre, alla coppia Raimondi-Munari.
Per il debutto degli Azzurri nel Torneo 2017, il suo primo alla guida dell’Italrugby, O’Shea conferma l’ossatura del gruppo visto nei Crédit Agricole Cariparma Test Match di novembre, con dieci titolari della vittoria di Firenze sul Sudafrica confermati dal primo minuto per la gara di domenica ed altri tre pronti a fare il proprio ingresso dalla panchina.

Confermata integralmente la linea dei trequarti con Padovani estremo, la coppia di ali delle Zebre Bisegni e Venditti ed il tandem di centri targati Benetton Treviso Benvenuti-McLean, mentre in cabina di regia Carlo Canna in maglia numero dieci ritrova il veterano Edoardo Gori, che rileva la maglia numero nove di mediano di mischia da Bronzini, protagonista in autunno.

Inedita la terza linea, dove capitan Sergio Parisse – alla centoventiduesima apparizione internazionale, nono atleta all-time – viene affiancato da Maxime Mbandà, al debutto nel Torneo, e da Abraham Steyn.
In seconda linea si rivede dal primo minuto George Biagi, in coppia con Marco Fuser, mentre in prima linea torna, dopo aver saltato per infortunio i test contro Sudafrica e Tonga, il pilone sinistro Andrea Lovotti, che fa reparto con Cittadini sul lato destro e con Gega al centro della prima linea.

In panchina O’Shea opta per le prime linee Ghiraldini, Panico e Ceccarelli, Furno in seconda linea, il flanker Minto, la coppia mediana della Benetton Bronzini-Allan e l’utility back Campagnaro.
Il test di domenica segna il venticinquesimo scontro diretto tra gli Azzurri ed in Dragoni, con bilancio di due vittorie italiane, un pareggio (2006 a Cardiff) e ventuno affermazioni gallesi.

L’ultimo successo dell’Italia, al Flaminio di Roma, è datato 10 marzo 2007.
Direzione di gara affidata all’inglese JP Doyle, che arbitra gli Azzurri per la quinta volta in carriera, la terza nel Torneo.

Questa la formazione dell’Italia:
15 Edoardo PADOVANI (Zebre Rugby, 6 caps)
14 Giulio BISEGNI (Zebre Rugby, 5 caps)
13 Tommaso BENVENUTI (Benetton Treviso, 37 caps)
12 Luke MCLEAN (Benetton Treviso, 84 caps)
11 Giovanbattista VENDITTI (Zebre Rugby, 38 caps)
10 Carlo CANNA (Zebre Rugby, 15 caps)
9 Edoardo GORI (Benetton Treviso, 56 caps)
8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 121 caps) – capitano
7 Maxime Mata MBANDA’ (Zebre Rugby, 3 caps)
6 Abraham STEYN (Benetton Treviso, 6 caps)
5 George BIAGI (Zebre Rugby, 14 caps)
4 Marco FUSER (Benetton Treviso, 16 caps)
3 Lorenzo CITTADINI (Aviron Bayonnais, 53 caps)
2 Ornel GEGA (Benetton Treviso, 8 caps)
1 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby, 9 caps)

A disposizione
16 Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulousain, 82 caps)
17 Sami PANICO (Patarò Calvisano, 6 caps)
18 Pietro CECCARELLI (Zebre Rugby, 5 caps)
19 Joshua FURNO (Zebre Rugby, 36 caps)
20 Francesco MINTO (Benetton Treviso, 31 caps)
21 Giorgio BRONZINI (Benetton Treviso, 3 caps)
22 Tommaso ALLAN (Benetton Treviso, 27 caps)
23 Michele CAMPAGNARO (Exeter Chiefs, 25 caps)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby