Connect with us
 

Rugby

PRO14: risveglio tardivo, le Zebre perdono l’imbattibilità del Lanfranchi

PRO14: risveglio tardivo, le Zebre perdono l’imbattibilità del Lanfranchi

Si ferma a quota 4 l’imbattibilità dello stadio Lanfranchi. Gli Ospreys battono le Zebre 22-0. RIsultato netto e quasi mai in discussione.
L’ultimo precedente tra le squadre si è disputato il 21 Aprile 2018 a Parma nel recupero del 17° turno di Guinness PRO14 ed è stata una vittoria per Castello e compagni (37-14) che sperano di poter mantenere inalterato il record di imbattibilità casalinga, in vigore dallo scorso 25 Febbraio e da allora continuativamente preservato, grazie ai quattro trionfi consecutivi giunti di fronte ai propri tifosi. Comincia come di consueto in salita la gara delle Zebre Rugby, sotto di 3 a 0 già al 3’ sul piazzato di S. Davies. Nel corso della prima frazione di gioco gli Ospreys fanno valere la loro maggior esperienza nelle fasi statiche e nel breakdown, stroncando sul nascere ogni tentativo d’assalto di Castello e compagni e incamerando punti in ogni modo: con una meta segnata da Morgan al 13’, con un drop di Davies al 29’ e nuovamente dalla piazzola con il numero 10 azzurro al 40’. L’unico squillo offensivo dei bianconeri è un calcio di punizione convertito da Carlo Canna al 36’.
Nella ripresa l’inerzia della partita non cambia, facendosi al contrario ancor più asfissiante per i padroni di casa che scontano la maggior competenza dei Britannici in mischia chiusa ed in touche. Gli Ospreys vanno a punti solamente in due occasioni, entrambe dalla piazzola e sempre con Sam Davies (autore di 17 dei 22 punti totalizzati dalla sua compagine).
Al 71’ una meta di Tuivaiti riaccende le speranze dei bianconeri, ma il poco tempo a disposizione è tiranno e le Zebre chiuderanno la propria gara senza riuscire a strappare il punto di bonus difensivo, pagando alcune discutibili scelte tattiche compiute nel primo tempo.
Le Zebre si ritroveranno lunedì alla Cittadella del Rugby di Parma in vista del 6° turno di Guinness PRO14, in programma sabato 6 Ottobre al Scotstoun Stadium di Glasgow contro gli Scozzesi Warriors.


ZEBRE – OSPREYS 8-22
(pt 3-16)
Marcatori: 3’ cp S. Davies (0-3); 13’ m Morgan tr S. Davies (0-10); 29’ drop S. Davies (0-13); 36’ cp Canna (3-13); 40’ cp S. Davies (3-16); s.t. 55’ cp S. Davies (3-19); 71’ m Tuivaiti (8-19); 75’ cp S. Davies (8-22)

Zebre Rugby Club: Padovani, Bellini, Boni, Castello (cap), Di Giulio (51’ Brummer), Canna, Palazzani (62’ Violi), Licata, Meyer, Tuivaiti, Tauyavuca (65’ Krumov), Sisi, Chistolini (47’ Zilocchi), Fabiani (62’ Ceciliani), Lovotti (62’ Rimpelli). All. Bradley
Ospreys: Evans D., North, Thomas (62’ Allen), Watkin, Morgan, Davies S., Davies A. (68’ Habberfield, 79’ Hook), King, Tipuric (cap), Lydiate (68’ Cracknell), Beard (60’ Cross), Davies B., Fia (55’ Botha), Otten (51’ Baldwin), Smith (62’ Jones). All. Clarke
Arbitro: Frank Murphy (Irish Rugby Football Union)
Calciatori: S. Davies (Ospresy) 5/5, drop 1/1; Canna (Zebre Rugby Club) 1/2.
Man of the match: Aled Davies (Ospreys).
Punti in classifica: Zebre Rugby Club 0, Ospreys 4
Note: Cielo sereno. Temperatura 26°. Terreno in ottime condizioni. 3000 spettatori.

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -
Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -

Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi