Connect with us
 

Rugby

PRO14: Zebre travolte in Galles, i Blues vincono 37-0

PRO14: Zebre travolte in Galles, i Blues vincono 37-0

Zebre ancora sconfitte in Galles. Una sconfitta pesante: i Cardiff Blues, infatti, si sono imposti 37-0. Sono i gallesi a sbloccare il risultato all’Arms Park col piazzato di Shingler da 40 metri dopo il tenuto fischiato a Tauyavuca. Al 10° le Zebre subiscono la pressione al piede dei gallesi e giocano alla mano dai propri 22. Arriva il fallo contro Nick Williams che fa risalire i bianconeri.
Al 17° dopo una mischia a favore i Blues vanno in meta con l’estremo Williams innescato dal grubber di Shingler a superare la linea difensiva italiana. A metà primo tempo arriva il 4° fallo gallese in ruck, le Zebre possono lanciare una touche ai 10 metri dopo il bel calcio di Brummer. Il lancio di Luus é però rubato ed il pallone liberato. Zebre nuovamente nei 22 con un bel break. Bravo D’Onofrio a riciclare per Boni ma il possesso é perso ai 5 metri sul punto d’incontro. Arriva il fallo per i gallesi col placcaggio senza possesso di Bianchi. Shingler decide per i pali e porta i suoi sull’ 11-0 al 27°. Alla mezz’ora arriva un altro fallo dei Blues sul punto d’incontro ed un’altra rimessa in attacco per gli ospiti. Il drive avanzante é fermato in modo irregolare.
La seconda touche non é controllata dai saltatori italiani e sfuma la seconda occasione nei 22 gallesi. Al 39° un errore di trasmissione tra Brummer e Tauyavuca frutta una mischia in attacco ai gallesi. Il lungo multifase si chiude con un altro grubber non controllato a tempo scaduto.

Il 3° fallo delle Zebre Rugby per fuorigioco ad inizio ripresa porta alla rimessa nei 22 per i Cardiff Blues. L’attacco gallese é intercettato da Brummer che ricalcia. Il nuovo assalto si chiude con Tauyavuca che fa scoppiare il pallone ad un avversario. Al 48° arriva un tenuto contro Balekana, così i Blues possono giocare un’altra touche nei 22 italiani. La maul dei blu-celesti avanza e porta in meta Myhill con Shingler che centra i pali per il 18-0.
I Blues vengono sanzionati per un sostegno laterale sulla metà campo dal fischietto irlandese, ma l’ovale è recuperato dai gallesi sul punto d’incontro. Al 53° le Zebre vanno vicine alla meta con D’Onofrio fermato ai 5 metri: sale la difesa gallese che concede solo una mischia agli ospiti, non sfruttata. Un fallo dei padroni di casa per un placcaggio di spalla su Di Giulio riporta i bianconeri nei 22 prima dell’ingresso in campo tra gli applausi dell’Arms Park del pilone Jenkins, alla sua ultima gara della carriera. Le Zebre non riescono ad avanzare, fermate ancora dal tenuto fischiato da Clancy.
Cardiff va vicino alla terza meta ma riceve una mischia ai 5 metri per pallone ingiocabile sulla linea di meta; il pack gallese avanza dopo l’ingaggio e porta in meta Nick Williams. Al 70° arriva anche la meta del bonus per il XV di coach Mulvihill con Lee-Lo bravo a superare la linea difensiva italiana dopo una maul avanzante. A 4° dalla fine un fuorigioco della linea italiana sulla metà campo ridà territorio ai gallesi che sono nei 22. Sale la difesa delle Zebre che però concede il fallo per un placcaggio sul mediano di mischia in ruck. Dopo la rimessa la maul é arginata. Ci provano ancora al piede col grubber i Blues ma l’ovale esce in rimessa ai 5 metri. Sisi e compagni risalgono col drive nell’ultima azione della sfida: il possesso si chiude con un calcio di Azzolini recuperato dall’attacco gallese che sventaglia l’ovale al largo opposto dove Lee-Lo trova la sesta meta. A tempo scaduto il pilone Jenkins prova la trasformazione che non è precisa. La seconda trasferta in Galles della stagione si chiude ancora senza punti per le Zebre per la classifica del girone A dove, grazie alla vittoria nello scontro diretto, i Blues staccano i bianconeri ora a -7 dai gallesi.

Prossimi impegni – Le Zebre si ritroveranno lunedì 12 Novembre 2018 alla Cittadella del Rugby di Parma per preparare la prossima gara ufficiale. Domenica 25 Novembre i bianconeri ospiteranno gli irlandesi del Munster al Lanfranchi di Parma nel nono turno del Guinness PRO14.

 

CARDIFF BLUES – ZEBRE RUGBY CLUB 37-0 (pt 11-0)
Marcatori: 2’ cp Shingler (3-0); 17’ Williams T. (8-0); 27’ cp Shingler (11-0); s.t. 8’ m Myhill tr Shingler (18-0); 25’ m Williams N. tr Shingler (25-0); 29’ m Lee-Lo tr Shingler (32-0); 40‘ m Lee-Lo (37-0);

Cardiff Blues: Williams T. (30’ s.t. Fish); Summerhill, Smith (21’ s.t. Millard), Lee-Lo, Harries; Shingler, Williams L. (18’ s.t. Jones); Williams N., Robinson, Turnbull, Davies, Earle (10’ Down, 18’ s.t. Manoa), Andrews (21’ s.t. Assiratti), Myhill (18’ s.t. Dacey), Thyer (18’ s.t. Jenkins). All. Mulvihill
Zebre Rugby Club: D’Onofrio (33’ s.t Venditti), Di Giulio, Boni (14’ s.t. Elliott), De Battista, Balekana, Brummer (18’ s.t Azzolini), Raffaele; Koffi, Tauyavuca (23’ s.t. Ruggeri), Bianchi, Krumov (23’ s.t. Ortis), Sisi (cap), Bello (18’ s.t. Tenga), Luus (14’ s.t. Manfredi), Ah-Nau (14’ s.t. Rimpelli). All. Bradley
Arbitro: George Clancy (Irish Rugby Football Union)
Calciatori: Shingler (Cardiff Blues) 4/5 , Jenkins (Cardiff Blues) 0/1
Man of the match: Williams N. (Cardiff Blues)
Punti in classifica: Cardiff Blues 5, Zebre Rugby Club 0
Note: Pomeriggio di piogga. Temperatura 13°. Terreno sintetico. 6426 spettatori. Esordio con le Zebre e nel Guinness PRO14 per il centro Jamie Elliott, la terza linea del Rugby Calvisano Antoine Koffi, il tallonatore del Rugby Calvisano Marco Manfredi e la terza linea dell’Accademia Nazionale “Ivan Francescato” Davide Ruggeri.

(Nella foto Brummer in azione all’Arms Park di Cardiff – INPHO)

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -
Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -

Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi