© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Rugby

Rugby Noceto, Savina: «Contro Civitavecchia serve concretezza»

Rugby Noceto, Savina: «Contro Civitavecchia serve concretezza»

Alla vigilia della partita con il Civitavecchia Rugby (serie A rugby), Filippo Savina trequarti ala, classe 1995, alla sua quarta stagione con il Rugby Noceto, ha parlato ai canali ufficiali del club nocetano. La partita di domani (domenica) alle 14:30 è da vincere per tenere il passo della capolista I Medicei che a sua volta sarà impegnata sul campo del Perugia (penultimi in classifica).

“A Noceto mi sono ambientato subito bene, anche se non è stato difficile farlo sin dalla prima settimana di preparazione 4 anni fa! Giocare al Nando Capra è sempre emozionante, si respira un’aria differente e noi giocatori sentiamo molto l’affetto del pubblico che ci spinge forse a dare sempre qualcosa in più di quello che realmente abbiamo. A livello di aspettative per me importante ritagliarmi un posto in squadra e cercare di dare il mio contributo, spero di esserci riuscito”

Con il ruolo di trequarti ala Savina è uno di quelli che fra i 15 la scorsa stagione ha giovato del “predominio” della mischia nei confronti degli avversari. In questa stagione però anche i trequarti stanno facendo il loro lavoro al meglio: “Devo però sottolineare che il nostro gioco alla mano riesce soprattutto grazie ai ragazzi di mischia che ci permettono sempre di giocare in avanzamento sia da fasi statiche sia durante il gioco, senza il loro lavoro sarebbe dura. Come trequarti siamo molto felici di dare più spettacolo a chi ci viene a vedere allo stadio, ma a volte ci vuole anche concretezza, aspetto che sicuramente dobbiamo migliorare. Vedere realizzarsi alla Domenica quello che proviamo in allenamento ci dà molta forza e fiducia. Siamo riusciti a marcare qualche meta in prima fase e ciò è dettato dal lavoro di precisione messo in campo durante la settimana da tutti i ragazzi di reparto, anche da chi gioca un po’ meno ma che è essenziale per una crescita di squadra. I nuovi innesti inoltre sono di grande spessore a partire da chi inizia l’azione ovvero il nostro 10 Cipriani”.

Un lavoro orchestrato alla perfezione durante la settimana per affrontare questo campionato che, senza aver paura di risultare ridondanti, è doveroso sottolineare quanto sia difficile non solo da un punto di vista fisico, ma soprattutto psicologico visto le lunghe trasferte in pullman “quest’anno siamo stati inseriti in un girone molto ostico e andare a vincere le partite in trasferta sarà complicato a causa di viaggi lunghi e stadi molto caldi, come purtroppo abbiamo potuto vedere a Pesaro. Personalmente cerco di dormire più che riesco, bere tanta acqua e fare molto stretching prima e dopo essere salito sul pullman cercando di non far patire troppo fatica ai muscoli”.

Trasferte che Domenica vedono il Rugby Noceto far visita al Civitavecchia Rugby Club. Squadra che, a discapito del ripescaggio dell’ultimo minuto, sta affrontando il campionato nei migliori dei modi: “E’ una buona squadra non tanto distante da noi come punteggio in classifica, ma sono sicuro che domenica andremo giù per imporre il nostro gioco, soffrire ma portare a casa il risultato”.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby