Connect with us
 

Rugby

Sami Panico a processo il 5 ottobre, è accusato di detenzione e spaccio di droga

Sami Panico a processo il 5 ottobre, è accusato di detenzione e spaccio di droga

Si svolgerà il 5 ottobre il processo a carico di Sami Panico (25 anni), giocatore della Nazionale e delle Zebre, attualmente fuori rosa e in attesa di rescissione del contratto dopo una lite nella scorsa stagione con un suo compagno di squadra a cui ha sferrato un pugno rompendogli la mascella.
In attesa del processo il rugbista si trova agli arresti domiciliari nella sua abitazione a Roma, dove sabato scorso i carabinieri della caserma di Torvaianica hanno trovato, occultati nel giardino, un chilo e mezzo di marijuana, oltre a 300 grammi di hashish, materiale per il confezionamento delle dosi e oltre 10mila euro in contanti ritenuti provento di attività illecita.
Panico si è difeso oggi sulle pagine del quotidiano Il Messaggero: «Non ho bisogno di vendere droga, guadagno bene grazie al rugby. Mai fatto uno spinello». Di tutt’altro tenore le parole del presidente Fir Alfredo Gavazzi: «Sono rimasto a bocca aperta, adesso c’è poco da fare. Conoscevamo bene la sua situazione – ha spiegato Gavazzi al Corriere dello Sporte i problemi in famiglia, credevamo che con il rugby potesse vivere il suo riscatto».

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby