Connect with us

Rugby

TOP12: Colorno contro Petrarca, siamo al giro di boa

TOP12: Colorno contro Petrarca, siamo al giro di boa

Giro di boa per il Campionato Italiano Peroni TOP12 tra sabato e domenica e titolo di campione d’inverno simbolicamente in palio al “Battaglini” di Rovigo dove i Bersaglieri rossoblù guidati da Umberto Casellato ricevono alle 15 i Diavoli del Valorugby Emilia, capaci di confermarsi ai vertici del movimento dopo l’exploit della passata stagione.

Le due formazioni sono divise da un solo punto dopo che, la settimana scorsa, gli emiliani hanno avuto la meglio sui campioni in carica del Calvisano approfittando del passo falso dei rodigini nel derby d’Italia contro l’Argos Petrarca, rimessosi in corsa per i play-off.

L’appuntamento del “Battaglini”, dunque, determinerà la squadra al comando a metà della regular season ma, in una lotta per i play-off che sembra già circoscritta a cinque squadre, un peso specifico elevato lo ha la gara del Patastadium (ore 15) dove il Kawasaki Robot Calvisano, attualmente quarto, riceve le Fiamme Oro Rugby, risalite al terzo posto: due candidate forti alla qualificazione alla post-season impegnate in uno scontro diretto dal cui esito dipende anche la possibilità per Padova di ridurre il margine con le prime quattro posizioni.

Il Petrarca, rilanciatosi con la vittoria nel derby interno con Rovigo, sarà di scena (ore 14.30) su un campo non semplice, quello della matricola HBS Colorno che – impegnata nella lotta per la salvezza e attualmente decima – ha saputo impensierire davanti al pubblico di casa più di un avversario. E potrà contare sulla spinta dei propri tifosi, olte al solito spirito battagliero che quest’anno ha soffertito pronostici già scritti.

Punti salvezza in palio anche al “Pacifici” dove capitan Derbyshire guida il Lafert San Donà contro i Sitav Lyons dell’ex compagno di Nazionale e di franchigia Gonzalo Garcia, alla prima stagione da capo allenatore. I veneti mantengono un certo margine sulle zone calde della graduatoria, ma un passo falso in casa contro i tuttineri emiliani allargherebbe sensibilmente la rosa di squadre in lotta per evitare la Serie A.

Situazione analoga nella Capitale, dove la Lazio – ultima ma mai doma – riceve il Viadana allenato da Victor Jimenez, ex bandiera delle aquile capitoline: anche qui, punti importanti in palio per la permanenza nel massimo campionato e per entrare con fiducia nella seconda fase di stagione.

Unico posticipo domenicale in concomitanza con il Sei Nazioni a Firenze dove, per ordinanza dell’amministrazione comunale al fine di evitare contemporaneità di eventi sportivi con l’incontro di Serie A FIGC tra Fiorentina e Atalanta di sabato, i Toscana Aeroporti I Medicei ricevono il Mogliano Rugby.

Tutte come sempre in diretta sulla pagina Facebook della FIR (www.facebook.com/federugby) le sei gare dell’ultimo turno del girone d’andata.

 

Peroni TOP – XI giornata
08.02.20 – ore 14.30
HBS Colorno v Argos Petrarca Rugby
ore 15.00
Kawasaki Robot Calvisano v Fiamme Oro Rugby
Lafert San Donà v Sitav Rugby Lyons
S.S. Lazio Rugby 1927 v IM Exchange Viadana 1970
Femi-CZ Rugby Rovigo Delta v Valorugby Emilia
09.02.20 – ore 15.30
Toscana Aeroporti I Medicei v Mogliano Rugby 1969

CLASSIFICA: Femi-CZ Rovigo punti 42; Valorugby Emilia 41; Fiamme Oro Rugby 38; Kawasaki Robot Calvisano 35; Argos Petrarca Rugby 32; Mogliano Rugby 1969 24; Toscana Aeroporti I Medicei 19; Lafert San Donà 18; IM Exchange Viadana 16; HBS Colorno 14; Sitav Lyons 13; Lazio Rugby 1927 7.

LE FORMAZIONI

HBS Colorno: Van Tonder; Chibalie, Bettin, Afamasaga, Bronzini; Mantelli, Lucchin; Tuilagi, Modoni, Sarto J. (cap); Ciotoli, Cicchinelli; Alvarado, Silva M., Singh
A disposizione: Gemma, Goegan, Fiume, Perrone, Pop, Pasini, Ceresini, Silva F. All. Prestera/De Marigny
Argos Petrarca Padova: Riera; Coppo, De Masi, Broggin, Capraro; Chillon, Navarra; Trotta (cap.), Conforti, Galetto; Saccardo, Gerosa; Mancini Parri, Cugini, Borean
A disposizione: Braggiè, Carnio, Franceschetto, Butturini, Trambaiolo, Cortellazzo/Beraldin, Leaupepe, Ragusi. All. Marcato
Arbitro: Gnecchi (Brescia)
assistenti: Angelucci (Livorno), Russo (Milano)
Quarto Uomo: Pellegrino (Reggio Emilia)

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby

© RIPRODUZIONE RISERVATA