Entra in contatto:

Rugby

Un team building speciale per ristrutturare il Lanfranchi

Un team building speciale per ristrutturare il Lanfranchi

Un team building davvero speciale ha rafforzato il legame tra i giocatori delle Zebre Rugby e il loro senso di appartenenza alla maglia e al club multicolor.

Nelle ultime settimane la rosa capitanata da Giulio Bisegni si è infatti riunita al completo per eseguire alcuni lavori di manutenzione e valorizzazione dei locali della Cittadella del Rugby di Parma, impianto sportivo in gestione alla Federazione Italiana Rugby.

I lavori hanno riguardato soprattutto il rifacimento di alcune parti dello spogliatoio principale, della palestra, della tribuna ovest dello Stadio Lanfranchi e della fisioterapia. Divisi per gruppi, ognuno con propri compiti e responsabilità, gli atleti della franchigia federale hanno così voluto contribuire in prima persona alla messa a nuovo della loro “casa”, lasciando un segno tangibile del loro operato negli ambienti che settimana dopo settimana li vedono allenarsi per competere nei due tornei internazionali United Rugby Championship ed EPCR Challenge Cup.

Sostegno, rispetto, orgoglio ed entusiasmo sono i valori che hanno animato le Zebre Rugby in questa spontanea iniziativa voluta e promossa dal gruppo dei leader della squadra. Ne sono nate una serie di giornate formative che, oltre a predisporre il Lanfranchi ad una migliore accoglienza del pubblico amico in vista del calcio d’inizio della stagione agonistica, hanno cementato l’unione del gruppo multicolor, oltre che l’orgoglio e il senso d’identità di tutti i tesserati del club verso le sue strutture.

Le parole di Giulio Bisegni, capitano delle Zebre Rugby: “Il voler ristrutturare gli spazi comuni dello stadio è un’iniziativa nata dal gruppo dei leader della squadra che ha coinvolto tutti i giocatori. Avevamo pensato di unire i ragazzi in una vera e propria attività di team building, dando vita e colore ai nostri spazi secondo il nostro gusto. Credo che siamo riusciti a dare valore sia alla squadra, in quanto lavoro fatto insieme, e sia agli ambienti del nostro centro sportivo, che sono stati risistemati e ripuliti”.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Rugby