Entra in contatto:

Rugby

PRO14: Zebre a Belfast senza 12 nazionali e 7 infortunati

PRO14: Zebre a Belfast senza 12 nazionali e 7 infortunati

Venerdì 19 marzo le Zebre voleranno a Belfast dove chiuderanno la stagione regolare 2020/21 in GuinnessPRO14 affrontando l’Ulster Rugby al Kingspan Stadium.

La sfida – valevole per il 16° turno del torneo – è in programma alle ore 21:15 italiane e sarà trasmessa in diretta sugli schermi di Dazn. In alternativa, sarà possibile seguire la cronaca testuale del match sull’account Twitter delle Zebre con l’hashtag #ULSvZEB.

Sarà il secondo incontro stagionale con i vicecampioni del torneo, già vincitori lo scorso novembre dello scontro a Parma e di dodici precedenti con la franchigia federale. Boni e compagni scenderanno in campo per centrare la loro terza vittoria di sempre sui Nordirlandesi, la prima nello storico e prestigioso impianto di Ravenhill. Un successo importante anche ai fini della classifica del Girone A: con i loro 17 punti racimolati grazie soprattutto ai quattro trionfi stagionali in campionato celtico, i multicolor occupano il sesto posto ed inseguono i Dragons a quota a 21 punti, benché con una gara in meno ancora da recuperare.

Anche per questo fine settimana, Zebre e Ulster dovranno fare a meno dei rispettivi atleti della Nazionale impegnati con gli Azzurri e i Trifogli nella conclusione del Sei Nazioni 2021. Nello specifico, sono dodici i giocatori della rosa allargata della franchigia federale chiamati dal ct dell’Italia Franco Smith per la sfida di Edimburgo con la Scozia.

Nonostante queste assenze pesanti, il capo allenatore Michael Bradley recupera dal raduno romano Daniele Rimpelli e Pierre Bruno, ma anche capitan Tommaso Boni e Paolo Pescetto, entrambi trattenuti ai box lo scorso weekend nel rispetto del protocollo concussion. Secondo turno di riposo dopo il colpo alla testa subito con i Glasgow Warriors per l’estremo ferrarese Michelangelo Biondelli. Salteranno l’impegno anche Renato Giammarioli e Samuele Ortis, il primo fermato per un problema tendineo all’anca e il secondo per un fastidio alla spalla, e il pilone Alexandru Tarus, convocato dalla Nazionale romena per la 3° giornata del Rugby Europe Championship contro la Spagna.

In totale, sono tre i cambi nel XV iniziale che vedrà nuovamente sulla trequarti il centro di Mestre e l’apertura genovese e in terza linea l’ex Azzurrino Lorenzo Masselli al posto dell’infortunato Giammarioli.

Dirigerà l’incontro Andrew Brace, alla sua 63° presenza in campionato celtico, la 12° con in campo gli atleti delle Zebre. Il 32enne nato a Cardiff sarà coadiuvato per l’occasione dai due assistenti irlandesi Eoghan Cross e Peter Martin, mentre il TMO designato è Brian MacNeice.

La formazione dello Zebre Rugby Club:

15. Gabriele Di Giulio* (43)
14. Pierre Bruno (24)
13. Tommaso Boni* (98) (Cap)
12. Enrico Lucchin* (19)
11. Jamie Elliott (44)
10. Paolo Pescetto (8)
9. Joshua Renton (40)
8. Potu Junior Leavasa (5)
7. Lorenzo Masselli* (18)
6. Iacopo Bianchi* (13)
5. Ian Nagle (21)
4. Mick Kearney (30)
3. Matteo Nocera* (12)
2. Massimo Ceciliani* (38)
1.Paolo Buonfiglio* (8)

A disposizione:

16. Marco Manfredi (22)
17. Daniele Rimpelli* (48)
18. Eduardo Bello (59)
19. Leonard Krumov* (57)
20. Charles Alaimalo (1)
21. Nicolò Casilio* (16)
22. Guglielmo Palazzani (143)
23. Antonio Rizzi* (18)

All. Michael Bradley

Indisponibili: Giulio Bisegni, Tommaso Castello, Renato Giammarioli*, Junior Laloifi, Giovanni Licata*, Samuele Ortis*, Jimmy Tuivaiti

Convocati in Nazionale: Mattia Bellini, Luca Bigi, Carlo Canna, Oliviero Fabiani, Danilo Fischetti*, Andrea Lovotti*, Maxime Mbandà*, Johan Meyer, Federico Mori* (permit player), David Sisi, Jacopo Trulla* (permit player), Marcello Violi*, Giosuè Zilocchi*

Convocati al raduno della Romania per il Rugby Europe Championship 2021: Alexandru Tarus

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Rugby