Entra in contatto:

Rugby

Zebre, accordo raggiunto col tallonatore Giampietro Ribaldi: «E’ una grande opportunità»

Zebre, accordo raggiunto col tallonatore Giampietro Ribaldi: «E’ una grande opportunità»

Le Zebre continuano a puntare sulla linea verde: a partire dalla stagione 2022/23, il tallonatore carpigiano Giampietro Ribaldi farà parte della rosa della franchigia federale che partecipa ai due tornei internazionali United Rugby Championship ed EPCR Challenge Cup.

Nato nella vicina città di Carpi il 12 marzo 1997, il giovane emiliano ha firmato un contratto biennale col club di Parma ed è pronto a mettersi in gioco per continuare a crescere e per affermarsi nel panorama del rugby internazionale.
Le dichiarazioni del neo-tallonatore delle Zebre Rugby, Giampietro Ribaldi: “Entrare a fare parte delle Zebre è una grande opportunità ed una soddisfazione per me e per tutte le persone che mi hanno aiutato e supportato lungo il mio percorso di crescita. Il lavoro da fare è ancora tanto, ma ogni traguardo raggiunto deve essere un punto di partenza per provare a superare i propri limiti. Gli obbiettivi non mi mancano e giocare ad un livello più alto rispetto a quello cui sono abituato può solo aiutarmi a raggiungerli. Non vedo l’ora di iniziare la stagione e mettermi alla prova”.

Ribaldi, 186 cm x 110 kg, ha già esordito col XV del Nord Ovest il 23 aprile 2021 nella sfida di Guinness PRO14 Rainbow Cup in casa dell’Edinburgh Rugby. Da allora, il n° 2 del Rugby Viadana è stato coinvolto a più riprese nelle sessioni di allenamento alla Cittadella del Rugby di Parma, scendendo in campo con le Zebre in altre 5 gare ufficiali nel corso della stagione corrente.

Cresciuto nelle giovanili dei Caimani Rugby, nel 2014 Giampietro entra a far parte dell’accademia zonale di Remedello dove conosce il coetaneo Daniele Rimpelli, alle Zebre dal 2018.
Dopo una stagione con l’U18 del Rugby Viadana, il carpigiano ritorna nel vicino club dei Caimani con cui esordisce in Serie B nel ruolo di terza linea.
Nel 2017 debutta invece nella prima squadra dei gialloneri, mettendosi in mostra come uno dei tallonatori più fisici e promettenti del massimo campionato italiano.
Ne sono una testimonianza le ben quindici mete segnate con la società mantovana e la convocazione con l’Italia Emergenti che lo scorso 18 dicembre si è imposta 50-26 al Lanfranchi sulla Romania A.

 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Rugby