Entra in contatto:

Rugby

Zebre al Lanfranchi contro i Bristol Bears. Roselli: «Loro molto forti, ma siamo fiduciosi»

Zebre al Lanfranchi contro i Bristol Bears. Roselli: «Loro molto forti, ma siamo fiduciosi»

Archiviati i due derby col Benetton Rugby e la trasferta di BKT United Rugby Championship in casa dell’Edinburgh Rugby, le Zebre sono pronte ad aprire la seconda finestra di EPCR Challenge Cup.

Sabato 14 gennaio il XV del Nord Ovest aprirà il 2023 a Parma, ospitando alle ore 21.00 gli Inglesi Bristol Bears allo Stadio Lanfranchi di Parma.
Sarà il quinto incontro di sempre con la formazione inglese che nella sua storia non ha mai vinto a Parma contro le Zebre. Negli unici due precedenti nel 2018 e nel 2020 sono infatti arrivati rispettivamente un successo per gli Italiani e un pareggio.

I Bristol Bears, ultimi nella Premiership, occupano il terzo posto nel Girone A con 9 punti e uno sguardo confidente ai playoff del torneo, al via nel primo weekend di aprile con gli ottavi di finale. Il passaggio alle fasi finali è un traguardo ancora raggiungibile per le Zebre, seste nel Girone A con 1 punto; servirà però una vittoria per guadagnare punti importanti in classifica.

In vista della gara contro il XV di Pat Lam, lo staff tecnico gialloblù ha recuperato in settimana Iacopo Bianchi, Chris Cook, Ion Neculai e Jan Uys, i quali si sono riuniti al gruppo pur rimanendo a riposo questo weekend. Si unisce alla lista degli infortunati solamente il seconda linea sudafricano Dennis Visser per un problema al ginocchio.

Complessivamente, sono tre i cambi nel XV titolare dove viene riconfermata integralmente la linea dei trequarti e la nomina di capitano ad Enrico Lucchin. Novità nel pacchetto di mischia col ritorno dal primo minuto dei due terza linea Davide Ruggeri e Guido Volpi e del giovane Azzurro Andrea Zambonin.

Le dichiarazioni del capo allenatore delle Zebre Fabio Roselli: “Apriamo il nuovo anno a Parma con una sfida e una competizione cui ci teniamo molto e a cui abbiamo puntato fin dall’inizio. Nelle ultime due uscite in Challenge Cup abbiamo dimostrato per buoni tratti che possiamo essere competitivi e lottare per la vittoria. Rispetto alla gara di andata a Bristol, abbiamo sistemato alcune problematiche e arriviamo fiduciosi all’appuntamento”.

“Bristol è una squadra molto forte, ben organizzata, con un ottimo roster ben equilibrato e uno staff di esperienza – continua il tecnico romano –. Prevediamo che possano usare il gioco al piede per rimanere lontani dalla loro metà campo e sfruttare un po’ l’inesperienza delle Zebre. Sappiamo quali sono i loro punti deboli e abbiamo fatto un’ottima settima di allenamento. Il piano di gioco è chiaro, c’è dentro la nostra identità e tutti gli aspetti che vogliamo migliorare, a partire da questo sabato”.

La formazione delle Zebre:
15. Jacopo Trulla (33)
14. Pierre Bruno (45)
13. Tommaso Boni (114)
12. Enrico Lucchin (Cap) (48)
11. Simone Gesi (14)
10. Tiff Eden (10)
9. Alessandro Fusco (23)
8. Davide Ruggeri (6)
7. Matt Kvesic (6)
6. Guido Volpi (5)
5. Andrea Zambonin (30)
4. Josh Furno (23)
3. Matteo Nocera (32)
2. Luca Bigi (40)
1. Paolo Buonfiglio (30)

A disposizione:
16. Marco Manfredi (35)
17. Luca Rizzoli (8)
18. Muhamed Hasa (7)
19. Gabriele Venditti (11)
20. Giovanni Licata (49)
21. Ratko Jelic (7)
22. Geronimo Prisciantelli (9)
23. Erich Cronjé (25)

All. Fabio Roselli

Infortunati: Taina Fox-Matamua, Gonzalo Garcia, Richard Kriel, Johan Meyer, Juan Pitinari, David Sisi, Dennis Visser

Squalificato: Lorenzo Pani

Arbitro: Luc Ramos (Fédération Française de Rugby)

Assistenti: Evan Urruzmendi (Fédération Française de Rugby) e Christian Coussan (Fédération Française de Rugby)

TMO: Patrick Dellac (Fédération Française de Rugby)

DOVE SEGUIRLA – La gara sarà disponibile in diretta su Sky Sport Arena e in streaming su Now TV, Eleven Sports e sul sito dell’EPCR TV https://epcrugby.tv/
Cronaca testuale della sfida sull’account Twitter delle Zebre con l’hashtag #ZEBvBRI

 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Rugby

© RIPRODUZIONE RISERVATA