Connect with us

Rugby

Zebre, Dalledonne: «Torneremo più forti e consapevoli»

Zebre, Dalledonne: «Torneremo più forti e consapevoli»

Il numero uno della franchigia federale Andrea Dalledonne ha scritto una lettera a tutti i tesserati del club, per sottolineare le ragioni che hanno portato la società a sospendere da lunedì 9 marzo ogni tipo di attività agonistica alla Cittadella del Rugby di Parma fino a domenica 22 marzo 2020. L’Amministratore delle Zebre ha altresì voluto trasmettere a tutto l’ambiente che, fiducioso del rispetto da parte di tutti delle direttive di restrizione ed igieniche suggerite dal governo italiano, presto si potrà ricominciare a condividere l’attività della società con ancor più forza ed orgoglio.

Di seguito le parole dell’Amministratore Unico dello Zebre Rugby Club Andrea Dalledonne:

Cari tutti,
io ho sempre amato il rugby perché è uno sport intelligente, dove la testa conta più della forza, dove quello che fa chi sta intorno a te conta davvero: sostegno, disciplina, rispetto delle regole e dell’avversario.

Oggi l’avversario è di un genere diverso. Per questo, in una situazione davvero difficile per tutti voglio prendermi la responsabilità di fare una scelta, difficile ma necessaria: fermiamo l’attività in comune.

Basterebbe leggere i testi delle ordinanze che in questi giorni ci stanno arrivando per la tutela della salute pubblica, non c’è più spazio per le interpretazioni su cosa si possa fare e cosa no. Il nostro gioco è meraviglioso, importantissimo ma in un momento come questo non è essenziale, unica condizione ammessa alla regola della norma ma soprattutto al suo spirito: stare a casa.

Non sono le sanzioni che mi portano a questa scelta, ma proprio il senso del rispetto delle cose essenziali ed importanti; non possiamo rischiare di mettere in pericolo la salute di decine di persone, dei loro familiari, di chi è venuto a contatto con loro. 

Non voglio inoltre rischiare che qualcuno di voi si faccia male in allenamento: capita, lo sappiamo, non penso a nulla di grave ma non posso avere la certezza che possiate avere l’assistenza sanitaria che meritate in caso di bisogno.

Quindi tutta l’attività è sospesa fino a tempi migliori che, se tutti ci impegniamo seriamente, non tarderanno ad arrivare. Allenatevi da soli, tenetevi in forma: in fondo il sacrificio che vi viene chiesto serve proprio a questo, seguite le istruzioni dei nostri allenatori, nutrizionisti, tecnici che continueranno a tenerci insieme.

Chi sta studiando lo faccia, è un allenamento anche quello: approfittatene!

Con affetto, lontani ma uniti; torneremo tutti insieme presto, più forti e consapevoli di cosa valga il nostro gruppo e la nostra squadra e, soprattutto, il nostro Paese.

Forza ZEBRE! 

Il vostro Andrea Dalledonne

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby

© RIPRODUZIONE RISERVATA