Connect with us

Rugby

ZEBRE: il futuro resta incerto, Milano e Roma alla finestra

ZEBRE: il futuro resta incerto, Milano e Roma alla finestra

Il futuro delle Zebre Rugby continua ad essere avvolto nella nebbia, tra spifferi, indiscrezioni e problemi interni che non trovano soluzione; almeno per il momento. Il 28 marzo ci sarà l’ennesima assemblea dei soci per provare a fare un passo avanti o uno indietro, con il rischio di compromettere tutto definitivamente. La stagione regolare volge al termine e il tempo stringe: servono soldi e soprattutto un piano finanziario serio, sostenibile e proiettato al futuro. Anche perché vivere alla giornata non è più ammissibile e c’è da programmare la prossima stagione.
In una recente intervista del presidente della Fir Alfredo Gavazzi al sito Rugby1823 è emerso che ci sarebbero già due soluzioni alternative nel caso in cui le Zebre e la stessa Fir dovessero decidere di trasclocare da Parma, un’ipotesi che prende forma con il passare dei giorni: si tratta di Milano e Roma. “Le difficoltà delle Zebre le conosciamo tutti – ha spiegato Gavazzi -. Bisogna capire se ci sarà la possibilità di restare a Parma, con un cda completamente diverso. Milano e Roma sono una possibilità che stiamo valutando in queste settimane; ho un appuntamento il 31 marzo con il sindaco Sala a Milano”. Parole che fanno ipotizzare un triste epilogo per la palla ovale parmigiana, anche se la telenovela è solo all’inizio e Parma non si arrenderà facilmente.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Rugby

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi