Connect with us
 

Rugby

ZEBRE: Gelati e Krumov, da promesse giallonere a protagonisti in bianconero

ZEBRE: Gelati e Krumov, da promesse giallonere a protagonisti in bianconero

Tanti ex compagni di squadra si ritroveranno sabato 16 Febbraio allo Stadio Zaffanella di Viadana dove si terrà la doppia sfida che vedrà giocare in casa allo Zaffanella il Rugby Viadana 1970 e lo Zebre Rugby Club. Per la prima volta il Guinness PRO14 condividerà lo stesso stadio col massimo torneo italiano del Top12 con i bianconeri a sfidare i campioni d’Europa in carica del Leinster e i leoni viadanesi ad ospitare il Mogliano Rugby.

Sarà una giornata speciale tra gli altri per due giovani cresciuti nelle giovanili del Rugby Viadana che insieme si sono guadagnati il titolo di campioni d’Italia Under 20 nella stagione 2012/13 ed hanno giocato insieme il massimo campionato italiano nel 2016/17: si tratta della seconda linea Leonard Krumov ora in forza alla franchigia federale di base a Parma, e di Nicholas Gelati, terza linea del pacchetto di mischia del Rugby Viadana 1970.

Nato a Milano e cresciuto nel Rugby Crema Krumov è poi passato nell’Under 16 del Rugby Viadana portando successivamente lo stesso gruppo a laurearsi campione d’Italia Under 20, segnando due mete nella finale. Prima d’esordire in Eccellenza nelle fila dei gialloneri è stato selezionato per l’Accademia Nazionale Ivan Francescato di Parma, dove ha giocato nel campionato di Serie A 2014/15. Tornato coi giallo-neri in riva al Po la seconda linea è stata un punto fisso del XV di coach Frati collezionando 19 presenze di cui 18 da titolare nel 2016/17 prima di passare alle Zebre.

Gelati, nato a Guastalla, ha svolto tutta la trafila delle giovanili giallonere per poi passare al club affiliato de I Caimani Rugby di Bondanello (MN) per fare esperienza nel competitivo torneo di Serie B, nel girone veneto. Più di 30 le presenze totali nel Top12 per il flanker alla sua terza stagione alla corte di coach Filippo Frati allo Zaffanella.

Per cinque anni siete stati compagni di squadra, dall’Under 16 fino al massimo campionato italiano: cosa ricordi dei primi giorni insieme a Viadana?

Gelati Quando è arrivato Leonard è sempre stato alto e grande: enorme. Io ero piccolo e secco, ha subito pensato che ci avrebbe rubato il posto con facilità.

Krumov Ricordo gli allenamenti nella nebbia e con tanto fango; a fine allenamento buttarsi per terra era un grande divertimento. Esperienze che non cambierei per nulla al mondo.

Tante trasferte condivise insieme, quale il ricordo più simpatico lontano da Viadana?

Gelati Abbiamo vinto lo scudetto under 20, questo è stato il ricordo più bello.

Krumov Ricordo con simpatia la trasferta a Livorno in Under 16 dove ci eravamo tutti tinti i capelli di biondo…chiaramente poi abbiamo vinto in torneo!

In cosa l’altro è speciale come amico?

Gelati E’ arrivato a Viadana ma non si trovava molto a suo agio, lui c’è sempre stato per em e io ho ricambiato il sostegno

Krumov Quando cercavo Gelati era però sempre impegnato… a parte gli scherzi è davvero un grande amico

Quale caratteristica tecnica ruberesti all’altro?

Gelati Oggi che gioco in seconda linea, un po’ di altezza e d’esperienza nel ruolo non guasterebbe.

Krumov Gli ruberei l’esplosività che ha in campo, soprattutto a contatto.

Il rugby cimenta amicizie per la vita; da vero amico non avrai difficoltà a dirmi un segreto dell’altro.

Gelati e Krumov Abbiamo condiviso molte serate che però rimangono censurate

Un saluto particolare ad un rugbista del vostro gruppo che non gioca più con voi?

Gelati Saluto Filippo Bini, apertura dei Caimani, e Tommaso Mastrocola che ha smesso quest’anno di giocare

Krumov Io saluto Alessandro Erborini, personaggio storico del Rugby Viadana

Mancano due giorni al grande evento ovale del 16 Febbraio: che cosa ti senti di dire all’altro in vista della sua importante sfida?

Gelati In bocca al lupo a Leonard, fai ancora vedere a Viadana quello che hai già dimostrato di saper fare

Krumov Fai vedere anche tu che vali questo livello e che meriti di restare nel Top12

Lo Stadio Zaffanella da sempre è uno dei campi più caldi d’Italia: perché non bisogna mancare alla doppia sfida di sabato prossimo?

Gelati Tutti potranno vedere una bella partita tra due squadre- Zebre e Leinster- che sanno giocare bene a rugby e poi tuti a tifare la squadra di Viadana

Krumov Giornate di questo tipo ce ne sono poche e meritano di essere vissute per capire meglio cos’è il rugby e cosa ci rende speciali.

 

(Nella foto Krumov in azione alla RDS Arena nell’ultima sfida tra Leinster e Zebre – Foto Marconcini)

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby