Connect with us

Rugby

ZEBRE: Padovani saluta e va in Francia, Gavazzi risponde e scoppia la polemica

ZEBRE: Padovani saluta e va in Francia, Gavazzi risponde e scoppia la polemica

Un’estate bollente e travagliata in casa Zebre: non ultimo l’addio di Edoardo Padovani, destinazione Tolone (Francia). Manca solo l’ufficialità, ma l’affare è praticamente concluso, come ha dichiarato lo stesso giocatore della nazionale e delle Zebre Rugby: “Da lunedì mi allenerò lì – spiega alla Gazzetta dello Sport -. La legge è con me, le Zebre sono fallite”. Parole di fuoco quelle pronunciate da Padovani, dopo settimane di pressioni e polemiche, sui cui è tornato ieri il presidente della Fir Alfredo Gavazzi, sempre sulle colonne della Gazzetta dello Sport: “Deve rispettare il contratto – ha tuonato Gavazzi -. Al rugby italiano deve qualcosa. Quando ha lasciato Treviso gli abbiamo trovato spazio alle Zebre”. Polemiche e veleni, ma il destino è scritto: Padovani saluta le Zebre e il rugby italiano. E’ l’ennesima conseguenza negativa della tribolata estate delle Zebre che tra mille problemi sta cercando di programmare il prossimo anno. E’ di ieri l’indiscrezione del quotidiano La Tribuna di Treviso secondo cui Andrea Delledonne sarà il nuovo amministratore delegato delle Zebre targate Fir.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Rugby

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi