Entra in contatto:

Rugby

Zebre, parla Krumov: «Alzerò l’asticella, non sento pressione»

Zebre, parla Krumov: «Alzerò l’asticella, non sento pressione»

La vittoria delle Zebre Rugby per 17-13 contro Benetton ha dato entusiasmo ai ragazzi di coach Bradley che domenica saranno impegni nel replay dell’incontro – il 20° ufficiale tra le due formazioni rivali – che si ripeterà a distanza di nove giorni dalla gara d’andata, stavolta tra le mura dello Stadio Lanfranchi. Sarà il 15° ed ultimo turno della stagione regolare del Guinness PRO14 2019/20. E per l’occasione Leonard Krumov – protagonista della sfida del Monigo, dove era partito titolare ed era stato impiegato per tutti gli 80’ del match – non vorrà di certo mancare: “Il ritorno in campo è stato molto emozionante perché dopo tanti mesi di sosta ci mancava tornare a giocare e rivivere momenti come quello del prepartita. Eravamo pronti a questo livello d’intensità. I nostri preparatori ci hanno seguito con grande attenzione per farci ritrovare la forma fisica ottimale. La chiave del successo è stata soprattutto il livello fisico, l’intensità e la pressione che abbiamo portato al Benetton Rugby. Siamo stati anche più disciplinati di loro”.

Quello di domenica sarà il 4° derby stagionale in campionato celtico tra multicolor e Leoni, quest’ultimi vincitori di entrambe le sfide natalizie del 2019 e di altri 12 scontri diretti con la franchigia federale. “Per la prossima partita stiamo lavorando sui dettagli e su quelle piccole imprecisioni individuali che abbiamo commesso nella gara d’andata – continua il seconda linea 24enne che lo scorso agosto è stato convocato al raduno di Parma della Nazionale Emergenti –. E’ stato un bel momento, ho avuto modo di conoscere da vicino gli standard della Nazionale ed il modo di lavorare dello staff tecnico Azzurro. Mi sento onorato di essere stato preso in considerazione, è uno stimolo in più per alzare ancora di più l’asticella del mio gioco e raggiungere il mio obiettivo che è debuttare con l’Italia”.
“Sono consapevole di dover dare qualcosa di più
– riferisce Krumov –, ora più che mai vista l’importanza del mio ruolo e le assenze temporanee di alcuni miei compagni di squadra. La cosa non mi mette pressione, ma anzi mi dà delle motivazioni in più per continuare a far bene e per mostrare il mio vero valore”, promette infine l’ex Azzurrino.

Con la conclusione abbreviata del Guinness PRO14 2019/20, la riduzione delle giornate da 21 a 15 ed il congelamento della classifica al 13° turno, Zebre e Benetton Rugby sono di fatto scese in campo ad agosto per questi ultimi due derby senza possibilità matematica di accedere alle fasi finali del campionato celtico e alla prossima edizione della massima coppa europea Champions Cup.
Ciononostante, domenica sera Krumov e soci avranno la chance di terminare la stagione ad uno storico 11° e quartultimo posto. Per centrare il record dovrà però ottenere una vittoria con punto di bonus con i biancoverdi e sperare che i Dragons, rivali del girone A, chiudano la loro partita con gli Scarlets con 0 punti guadagnati in classifica. In questo modo, le Zebre saluterebbero la loro annata a 25 punti, superando i Gallesi attualmente collocati a 24 punti. E per la franchigia federale si tratterebbe del 6° successo stagionale tra torneo celtico e Challenge Cup, tanti quanti quelli del 2018/19.

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Rugby