Entra in contatto:

Rugby

Zebre: quattro mete e vittoria contro il Petrarca (28-19)

Zebre: quattro mete e vittoria contro il Petrarca (28-19)

Allo Stadio Plebiscito di Padova le Zebre Rugby superano 28-19 il Petrarca Rugby nella prima sfida amichevole della stagione 2021/22. Quattro le mete per i multicolor che si mostrano padroni delle percentuali di possesso e territorio nei primi 60’ del match, soffrendo però l’aggressività e la fisicità del pacchetto di mischia dei veneti.

Calcio di inizio del match affidato al Petrarca Rugby che torna padrone del possesso nelle prime fasi di gara. I padroni di casa forzano un fallo a favore e si appoggiano in touche, trovando la meta tecnica su un ingresso irregolare dei multicolor in maul.

Il XV di coach Bradley si presenta per la prima volta in attacco intorno al 6’. Dopo aver guadagnato un paio di falli a favore, gli ospiti ripartono da una mischia nei 5 metri e sfiorano la meta a largo con Bruno. Il n° 14 viene tenuto alto in area di meta, ma Bisegni e compagni rimangono in zona rossa.

I primi punti delle Zebre arrivano al 15’ e portano il nome di Luca Bigi che punisce i ripetuti calci di punizione commessi dagli ospiti. Il tallonatore della nazionale guida fino in fondo la maul avanzante con Carlo Canna che centra i pali rettificando lo score in parità.

I primi 20’ si chiudono con la seconda marcatura dei multicolor. A segnarla è nuovamente l’ex di turno Luca Bigi che si stacca in solitaria dalla cassaforte avanzante. Canna fa 2/2 dalla piazzola e le due squadre rifiatano per il primo stop.

Nel secondo quarto gli ospiti continuano a monopolizzare possesso e territorio, complici le numerose penalità concesse dai Patavini. Bisegni e compagni fanno però fatica a trovare la via della meta dovendo fare i conti con l’aggressiva difesa del XV di coach Marcato.

Il primo tempo si chiude sull’ultimo assalto del Petrarca Rugby che, a distanza di circa 35’, torna per la seconda volta nei 5 metri offensivi. Piardi punisce un fallo di reazione dei veneti in ruck e le Zebre si salvano.

La terza meta delle Zebre arriva su un errore dei padroni di casa. De Sanctis sbaglia il calcio di liberazione dai propri 22, centrando la schiena di Trulla che è rapido a schiacciare l’ovale rimbalzante in area di meta. Canna completa il gioco da 7 punti e porta i suoi oltre il break quando siamo al 47’.

L’estremo vicentino si ripeterà al 54’ segnando la sua seconda marcatura, nata questa volta dalla bella percussione di Ion Neculai. Il giovane n° 3 rompe un paio di placcaggi, brucia 30 metri di campo e mette sul piede avanzante i suoi che fanno arrivare la palla al n° 15 della nazionale. Canna trasforma il quarto calcio consecutivo, fissando il parziale sul 7-28.

Tempo 5’ e il Petrarca Rugby accorcia le distanze col n° 5 Canali che arriva fino in fondo dopo i ripetuti raccogli-e-vai dei veneti. Ferrarin centra i pali dalla piazzola e il terzo quarto della sfida si chiude sul 14-28 per gli ospiti.

Negli ultimi 20’ della sfida i Patavini ribaltano le percentuali di possesso e territorio, mostrandosi più attenti e precisi nel loro gioco. Al 75’ le belle linee di corsa di Scagnolari trovano il placcaggio irregolare di Laloifi, costretto ad uscire per cartellino giallo.

Il XV di coach Marcato si appoggia in touche e, in situazione di superiorità numerica, va a segno con Makelara. Zini sbaglia la trasformazione e i multicolor rimangono oltre il break sul 19-28.

Scade il tempo sull’ultimo assalto dei giocatori in maglia nera che risalgono il campo fino ai 5 metri offensivi. Le Zebre forzano un tenuto-a-terra in area di meta e si aggiudicano la sfida amichevole di Padova.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 6 settembre aprendo la settimana di allenamenti in vista del primo turno dello United Rugby Championship, in programma venerdì 24 settembre allo Stadio Lanfranchi di Parma contro i Sudafricani Lions.


Petrarca Rugby – Zebre Rugby Club 19-28 (p.t. 7-14)
Marcatori: 4’ meta tecnica Petrarca Rugby (7-0), 16’ m Bigi tr Canna (7-7), 23’ m Bigi tr Canna (7-14); s.t. 47’ m Trulla tr Canna (7-21), 53’ m Trulla tr Canna (7-28), 59’ m Canali tr Ferrarin (14-28), 75’ m Makelara (19-28)

Petrarca Rugby: Lyle, Esposito, De Masi, Sgarbi, Coppo, Faiva, Panunzi, Trotta, Casolari, Nostran, Canali, Ghigo, Hasa, Cugini, Spagnolo; All. Marcato (entrati a gara in corso: Beccaris, Borean, Carnio, Tommaso Cugini, Di Bartolomeo, Fioriti, Franceschetto, Galetto, Makelara, Mancini Parri, Michieletto, Broggin, Capone, Citton, De Sanctis, Ferrarin, Scagnolari, Schiabel, Zini)

Zebre Rugby Club: Trulla, Bruno, Bisegni (Cap), Boni, Bellini, Canna, Casilio, Licata, Mbandà, Bianchi, Krumov, , Neculai, Bigi, Fischetti; All. Bradley (entrati a gara in corso: Andreani, Ceciliani, Fabiani, Giammarioli, Leavasa, Lovotti, Nocera, Tuivaiti, Zambonin, Di Giulio, Fusco, Laloifi, Palazzani, Rizzi)

Arbitro: Andrea Piardi (Federazione Italiana Rugby)
Assistenti: Filippo Russo (Federazione Italiana Rugby) e Alberto Favaro (Federazione Italiana Rugby)

Calciatori: Carlo Canna (Zebre Rugby Club) 4/4; Mattia Ferrarin (Petrarca Rugby) 1/1; Luca Zini (Petrarca Rugby) 0/1
Cartellini: 75’ cartellino giallo a Junior Laloifi (Zebre Rugby Club)

Note: Cielo parzialmente coperto. Temperatura 24°. Terreno in buone condizioni. 500 spettatori. Prima convocazione con le Zebre per Luca Andreani, Ion Neculai e Andrea Zambonin.

(Nella foto in alto il break di Canna al Plebiscito nell’amichevole col Petrarca Rugby – PH Stefano Delfrate)

 

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Rugby