SEGUICI SUI SOCIAL

Sport Invernali

I giochi della gioventù tornano a Parma. Mercoledì le finali a Schia

I giochi della gioventù tornano a Parma. Mercoledì le finali a Schia

A Schia, nel Comprensorio Parma Est, mercoledì 24 febbraio si terranno le finali proovinciali deli Giochi della Gioventù sulla neve.

Oltre 200 ragazzi si contenderanno la vittoria nelle specialità sci alpino, slalom gigante e snowboard “L’importante è partecipare”, recita la massima decubertiniana, ma insieme al come, in questo caso, importa anche il dove. Sarà infatti la località di Schia, sul Monte Caio, a fare da scenario mercoledì 24 alle finali provinciali dei Giochi della Gioventù sulla neve. Dopo molti anni di attesa l’evento sportivo torna finalmente a solcare le piste dell’Appennino Parma Est con gare che coinvolgeranno ragazzi della Scuole di istruzione secondaria di 1° e 2° grado della provincia di Parma.
Le specialità sulle quali andranno a confrontarsi i ragazzi saranno lo sci alpino, la specialità slalom gigante e lo snowboard. Oltre 200 sono i ragazzi che parteciperanno alla manifestazione e si sfideranno così sulle piste di Schia per contendersi la palma del vincitore nelle diverse categorie di partecipanti.
La manifestazione sportiva vede quest’anno la presenza di moltissimi partner accanto al C.O.P. dei G.S.S. 2010 nella realizzazione dell’evento: CONI PR, il CSI PR, la FISI PR, la Società Sportiva Schia Monte Caio, la Comunità Montana Unione dei Comuni Parma Est e la ditta Cingi-Campari.
“Lo sport – commenta Giordano Bricoli, Presidente della Comunità-Unione Parma Est – è un valore molto importante per la crescita fisica ed emotiva dei ragazzi. Sono molto lieto che dopo anni di assenza le nostre piste tornino ad ospitare una manifestazione così importante, in grado di attrarre giovani da tutta la provincia alla scoperta del loro stesso territorio. Il lavoro effettuato in questi anni dall’Ente montano ha notevolmente contribuito affinché si creassero le condizioni perchè le stazioni appenniniche tornassero ad essere un luogo non solo bello, ma anche strutturato ad ospitare manifestazioni di questo tipo. Ringrazio quindi anche l’ufficio scolastico per avere accolto la nostra proposta di riportare l’iniziativa, dopo diversi anni di assenza, sull’Appennino parmense”.

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Sport Invernali