Entra in contatto:

Altri Sport

La Regione anticipa il Governo: centri sportivi aperti dal 4 maggio

La Regione anticipa il Governo: centri sportivi aperti dal 4 maggio

Con un’ordinanza pubblicata in giornata la regione Emilia Romagna ha modificato alcune disposizioni contenute nell’ultimo decreto del Governo Conte. La novità più importante che riguarda il mondo dello sport è la riapertura dei centri sportivi a partire da lunedì prossimo (4 maggio), sebbene il termine fissato dal Governo fosse il 18 maggio (leggi qui).
Un proveddimento che riapre ufficialmente le porte agli allenamenti individuali per gli sport ritenuti di interesse nazionale, quindi il calcio di serie A (e non solo). “È consentito – scrive il presidente della regione Stefano Bonaccini – l’allenamento in forma individuale di atleti professionisti e non professionisti riconosciuti di interesse nazionale dal Coni, dal Comitato Italiano Paralimpico e dalle rispettive federazioni, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento in strutture a porte chiuse, anche per gli atleti di discipline sportive non individuali”.
Buone notizie per il Parma, dunque, anche se il club gialloblù resta prudente. In effetti l’ordinanza della regione Emilia Romagna potrebbe essere impugnata dal Governo e in particolare dal ministro degli Affari Regionali Stefano Boccia, congelando così ogni effetto, in attesa del parere del comitato scientifico del governo, il quale da diversi giorni sta trattando con i vertici del calcio per trovare una linea comune sulle riaperture ed eventualmente sulla ripresa degli allenamenti nei centri sportivi.

 

(Nella foto il presidente della regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini)

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Altri Sport