Connect with us

Altri Sport

Promozione: Piccardo-Agazzanese match di cartello. Inedito derby della bassa a San Secondo, Il Cervo in crisi nera

Promozione: Piccardo-Agazzanese match di cartello. Inedito derby della bassa a San Secondo, Il Cervo in crisi nera

Mentre incomincia a fermentare il mercato di dicembre, siamo giunti a quattro gare prima dalle ferie natalizie e soltanto a tre al fatidico giro di boa, che decreterà il termine del girone d’andata del campionato di Promozione. Il raggruppamento A ogni weekend ci riserva delle sorprese e ogni verdetto dev’essere ancora scritto.

All’ultimo posto della classifica, dopo quattordici partite, c’è finito Il Cervo (7) che, a causa del secondo ko consecutivo subìto con il tennistico punteggio di 6-1, è stato doppiato pure dalle rinate Castelnovese/Meletolese e Basilica 2000. I collecchiesi, a secco di vittorie dal 9 ottobre scorso, stanno crollando a picco. Nemmeno l’arrivo in panchina di Germini ha dato frutti, anzi con il nuovo corso tecnico le cose sono peggiorate: la serie di sconfitte si è allungata a sette giornate consecutive a causa dei ko con Viarolese, Carignano e Pallavicino, i gol subiti sono stati 14 – che, aggiunti ai precedenti, fanno della difesa neroverde la peggiore del campionato (37 reti incassate in tutto) -, al netto dei soli 2 realizzati, inutili per evitare un altro primato negativo (con 11 reti segnate è l’attacco più sterile). Numeri davvero impietosi che testimoniano il momento di impasse del team di Collecchio, che domani tra le mura del “Mainardi” non potrà permettersi ulteriori figuracce contro una Langhiranese (16) che, dal canto suo, sta vivendo un periodo di crisi: anche i grigiorossi infatti devono riscattare le ultime quattro prestazioni, culminate tutte quante con la sconfitta. La classifica per Roncarati e soci inizi a farsi preoccupante, visto che il margine di due punti sui play out non può garantire molta sicurezza. I padroni di casa dovranno rinunciare al difensore Leonardo Michelotti, che sconterà un turno di squalifica. Anche la Benemerita dovrà rinunciare a un giocatore squalificato: si tratta del centrocampista Trufelli. Per il resto, mister Paoletti ha l’effettiva rosa a completa disposizione.

Restando in zona retrocessione, sarà interessante vedere come andrà a finire Castelmeletolese-Viarolese, che sembra essere un vero e proprio spareggio per non abbandonare la categoria. I reggiani di Abbati, grazie al successo di Fidenza, hanno abbandonato per la prima volta in stagione l’ultimo posto; tuttavia la situazione di classifica è ancora piuttosto complicata, visto che ad oggi i gialloblù sarebbero retrocessi. Sicuramente la compagine di casa proverà a dar seguito all’incoraggiante risultato ottenuto una settimana fa. La Viarolese (14), allenata da Fabbi, con la sconfitta maturata nella gara con il San Secondo ha interrotto la mini-serie di quattro risultati utili ed è rimasta invischiata in zona play out; i parmensi, quattordicesima, avranno il compito di riscattarsi e soprattuto quello di non dare la possibilità ad una diretta concorrente di poter credere nella rimonta in classifica.

Il Basilica 2000 (9) si giocherà le sue chance al “Noce”, dove troverà un Noceto (19) che ha collezionato appena un punto in tre partite, quattro nelle ultime cinque. Separate da dieci lunghezze in classifica e da ambizioni e mezzi sicuramente contrapposti, il match potrebbe rivelarsi più equilibrato del previsto, merito della buona condizione dei ragazzi di Alessandro Ferrari, capaci di ottenere ben quattro punti dai difficili match con San Secondo e Fontana Audax. I nocetani di mister Bacchini ritroveranno Lombardi, ma al contempo dovranno fare a meno dell’assente Giordani, ancora ai box; non ci sarà più sicuramente il centrocampista Masini, in procinto di trasferirsi in Prima Categoria alla Biancazzurra.

Trasferta ostica anche per il Marzolara (13), altra compagine parmense in lotta per evitare gli spareggi retrocessione. La formazione della Val Baganza proverà a fare il colpaccio sul campo di una formazione più blasonata come il Montecchio (22). I reggiani ultimamente non se la stanno passando benissimo: infatti, dai big match con Carignano, Agazzanese e Borgo San Donnino hanno raccolto soltanto un punto. Un magro score che ha fatto scivolare la formazione giallorossa furi dalla griglia play off. Anche i parmensi dovrannoo rialzare la testa, dopo le sfortunate sconfitte con Fidenza e Agazzanese, che rischiano di lasciare un segno indelebile sul morale del gruppo a disposizione di Giorgio Savi. Per questa domenica l’esperto tecnico dovrà fare a meno di Iacca e Ceruti, indisponibili per problemi fisici.

Nel menù della quindicesima di campionato troviamo anche il match del “Riva” tra Terme Monticelli (26) e Fidenza (15), prezioso soprattutto per i padroni di casa per poter restare sulla scia delle “cinque sorelle” del girone A; la squadra di Gussoni – che, grazie al 2-0 rifilato al Noceto nel precedente turno, ha ottenuto l’ottava vittoria stagionale – sta continuando nel proprio sorprendente percorso, senza lasciare troppi punti per strada. Gli ospiti hanno, invece, cestinato l’opportunità di tirarsi fuori dalle sabbie mobili della graduatoria, perdendo a domicilio con l’ex fanalino di coda  Castelmeletolese; ma, se il campionato si concludesse oggi, la compagine di Brandolini sarebbe, contro ogni pronostico, salva. I bianconeri dunque vorranno proseguire il loro cammino, sin qui svolto in perfetta media salvezza. Borghigiani senza l’infortunato Sarno. Termali orfani dello squalificato Malpeli: la sua assenza comporterà l’arretramento di Paini nel ruolo di esterno destro di difesa. Uno tra Missorini e Rabotti agirà da trequartista alle spalle del duo Volponi-Rabitti. Il club di Monticelli, inoltre, non farà grosse operazioni di mercato: l’unico obiettivo è quello di rimpiazzare il giovane Piovani (infortunato di lungo corso) e il sostituto è stato identificato nel classe ’98 Sghia, proveniente dal Pallavicino.

Gara da tripla in schedina, quella tra Brescello (27) e Borgo San Donnino (20). I reggiani, prima di andare al tappeto con il Carignano nel big match dell’ultima domenica, erano una delle squadre più temibili del momento; sarà un banco di prova importante per vedere se la squadra di Piccinini avrà accusato il colpo. I padroni di casa dovranno sopperire all’assenza di Caiti, squalificato l’espulsione dell’ultima partita. Il San Donnino, invece, con il bottino di cinque punti in cinque partite, sembra aver rallentato la propria marcia e aver abbandonato il sogno dei play off. La formazione fidentina è sicuramente in linea con gli obiettivi di inizio stagione, anche se qualcuno probabilmente si sarebbe aspettato di trovarla in posizioni di classifica ancora più degne di nota. Con Billone e Ciccotto infortunato, in mediana dovrebbe trovare una maglia da titolare l’ex Il Cervo Boga; al rientro Donati e Camara, possibile conferma nell’undici da titolare per Rabbi insieme con Barti e Maggi. La società biancoblù è molto attiva sul mercato in uscita: in settimana l’attaccante Modafferi si è trasferito alla Piccardo Traversetolo alla corte del suo ex mister Bazzarini; il ’98 Libertella è destinato al Fidenza, Plizza (’97) per fine prestito tornerà al Salso, Delazzari dovrà scegliere tra Alseno o Soragna, Cortesiano andrà al Real Val Baganza e pure Ciccotto lascerà per trovare più spazio altrove. Sul fronte acquisti ancora tutto tace, ma il club fidentino cercherà di reperire un centrale di difesa e un centrocampista di qualità.

Concludiamo il nostro approfondimento con un doveroso focus sulle partite più importanti delle parmensi in questa domenica di calcio dilettantistico.
Il San Secondo Parmense (14) cercherà di sfruttare anche il fattore casalingo del “Delgrosso” per arrestare la fuga del Pallavicino (33) capolista. Andrà in scena un inedito derby tra le compagini dei comuni più rappresentativi della bassa parmense, che tuttavia non si son mai affrontate nella loro storia in partite di campionato. Attendiamoci spettacolo ed emozioni tra due squadre in salute: i bianconeri sono in fiducia grazie alla mini serie positiva costruita nelle ultime cinque partite, i blues sono reduci da due nette vittorie che hanno dato nuova linfa al primato. Capitolo formazioni: Giandebiaggi non potrà disporre del solo Bottioni, squalificato, mentre Piscina dovrà trovare delle soluzioni per sostituire gli infortunati Lucev e Mazza.

Il Carignano (32) sette meraviglie non avrà vita facile in quel di Castel San Giovanni, dove troverà un Fontana Audax (19) desideroso di riscattarsi dopo due insuccessi. La squadra giallorossa, che in trasferta ha raccolto quasi il massimo che si potesse ottenere (19 punti sui 21 totali), è decisamente l’avversaria più scomoda e temibile del momento; anche se per i parmensi potrebbero farsi sentire le fatiche del match di coppa disputato mercoledì e perso con il punteggio di 0-1 contro l’Agazzanese che, trovando il gol vittoria all’85’, ha staccato il pass per i quarti di finale. Il gruppo di Marcotti tornerà con la testa al campionato e proverà a prolungare la propria clamorosa striscia di risultati utili per arrivare in vetta alla graduatoria.

Dulcis in fundo, il big match di questa settimana sarà quello del “Tesauri”: la Piccardo Traversetolo (31) ospiterà l’Agazzanese (29), terza contro quarta. Anche in questo caso, difficile fare pronostici vista la qualità e l’abbondanza che emerge dalle due rose. Parmensi in crescita, grazie alle tre recenti affermazioni ai danni di Pallavicino, Borgo S. Donnino e Langhiranese: i gialloneri, il cui difetto più grande sembra esser quello di trovare la giusta continuità, puntano al primato, distante appena due lunghezze. A dare una mano alla squadra di Bazzarini ci sarà pure il nuovo arrivato Angelo Modafferi, prelevato martedì dal Borgo San Donnino. D’altro canto, anche la formazione piacentina è stata costruita per disputare una stagione di vertice; e il burrascoso momento critico che aveva messo in discussione la guida tecnica di Sandro Melotti sembra esser alle spalle di bomber Burgazzoli e soci che, dopo aver avuto la meglio su Montecchio e Marzolara, cercano la svolta della stagione. Lorenzo Fava

 

(Nella foto la squadra della Polisportiva Il Cervo Collecchio)

 

PROMOZIONE

Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner

Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Altri Sport

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi