© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Altri Sport

Promozione: trittico di derby parmensi. Il Carignano in cerca di punti playoff

Promozione: trittico di derby parmensi. Il Carignano in cerca di punti playoff

Anche questa fredda domenica di novembre (l’ultima), in cui si giocherà il quindicesimo turno d’andata del girone A di Promozione, prevede un trittico di derby parmensi che consigliamo agli appassionati di calcio dilettantistico di non perdersi.

Si parte da un Soragna-Medesanese, vietato ai deboli di cuore: quella del “Tabloni” sarà la partita della vita per entrambe le compagini, che attualmente si trovano sui bassifondi della classifica.
Stando alle ultime prestazioni offerte, il Soragna (5) sta dando prova di non meritarsi affatto la penultima posizione in classifica. La squadra di Bigliardi – che si era sbloccata ad inizio mese grazie al pareggio con la Castelnovese e alla prima (e per ora unica) vittoria ottenuta in casa del Boretto – è reduce da due sconfitte di misura nei match contro i più quotati Gotico Garibaldina e Carignano in cui avrebbe meritato miglior sorte.
Grazie alla rete di Mattia Dellapina, (già a quota 5 in campionato) nella gara contro il Gotico Garibaldina di una domenica fa, la Medesanese (10) ha ottenuto il primo punto delle gestione Caiulo: la formazione gialloblù, a secco di vittorie dal 18 ottobre, resta comunque terzultima, a sei lunghezze dal traguardo salvezza diretta.

Altro derby salvezza, anche se per questa settimana le due formazioni hanno potuto respirare una boccata d’ossigeno, quello del “Delgrosso” tra San Secondo Parmense (18) e Traversetolo (15): i bianconeri, reduci dai quattro punti totalizzati dopo le gare con Monticelli e Piccardo, stanno vivendo un buon momento di forma. Barbarini, tecnico dei locali, non potrà ancora una volta schierare Gargano (infortunato), ma avrà a disposizione l’intero gruppo: in grande spolvero il bomber Gualtieri, autore già di 6 reti (di cui 2 dal dischetto) e Ismael Camara, che ha ritrovato la via del gol. Il Traversetolo di Carlo Ferrarini, invece, reduce dal ko casalingo contro il Montecchio, prova a confermare il trend positivo lontano dal “Tesauri” (dove non è ancora arrivata una vittoria): in trasferta i gialloblù hanno raccolto quattro vittorie, un pareggio e soltanto due sconfitte in sette incontri. Nel Traversetolo l’uomo in più sarà sicuramente il centrocampista offensivo Brembilla, tra i migliori marcatori del girone A con i suoi 7 centri (5 di questi, però, sono arrivati dagli undici metri); assente per squalifica il centrale difensivo Filippo Curti.

Il terzo incontro ravvicinato tra parmensi della giornata sarà l’inedito del “Riva” tra Terme Monticelli e Piccardo&Savorè, entrambe appaiate in classifica con 20 punti, a ben sette lunghezze di distanza dal quinto posto (equivalente alla zona play off), che a inizio stagione sembrava l’obiettivo massimo per i padroni di casa e l’obiettivo minimo per gli ospiti. Ora, quel quinto posto sembra essere un lontano miraggio.
I padroni di casa, dopo la sconfitta con il San Secondo, sono tornati ai tre punti grazie al 2-0 rifilato ai cugini de Il Cervo; il tecnico dei biancoazzurri, Abbati, potrà contare sull’intera rosa a disposizione. Al fianco di Roncarati, in attacco, potrebbe essere scelto l’altro “anziano” Rabitti (che alcuni rumors di mercato darebbero per partente nella finestra di dicembre), in alternativa la scelta ricadrebbe sul più giovane Cantelli.
Gli ospiti, guidati in panchina da Pioli, devono riscattare il mezzo passo falso di settimana scorsa, quando si erano fatti rimontare il doppio vantaggio ottenuto dal San Secondo; da valutare le condizioni di Di Maio e Mancini, usciti anzitempo per infortunio nell’ultima gara. Per capitan Baudi e soci potrebbe essere una delle ultime possibilità per rimettersi in corsa all’inseguimento dell’Agazzanese.

Il Carignano (26) cerca preziosi punti che possano valergli l’inserimento nelle nobili posizioni play off nella gara esterna in quel di Castelsangiovanni contro il Fontana Audax (15): piacentini ancora in zona play out, ma in un buon stato di forma: nelle quattro partite del mese di novembre, in cui sono rimasti imbattuti, hanno conquistato, infatti, 8 punti sui 12 totalizzabili.
I giallorossi di Piscina – che lontano dalle mura amiche hanno centrato tre vittorie, due pareggi e due sconfitte – sono imbattuti dall’11 ottobre e arrivano al match con un bottino di cinque punti ottenuti nelle ultime tre sfide di campionato. Gruppo a completa disposizione per il tecnico parmense.

Al “Sandro Pertini” la Langhiranese (20) – reduce da tre pareggi di fila con Traversetolo, Boretto e Agazzanese – riceve l’agguerrita Castelnovese (19), rimasta con l’amaro in bocca dopo la sconfitta casalinga inflitta dalla capolista Bibbiano San Polo. La squadra di Liperoti vorrà sicuramente rifarsi dopo un ko immeritato, seppur al cospetto di quella che oggi è la formazione più forte del girone A. I grigiorossi allenati da Paoletti dovranno prestare attenzione soprattutto ai due migliori uomini della compagine reggiana, ovvero il giovane Walter Remigini (attaccante classe ’96, che si è ben distinto grazie alle 6 reti fin qui realizzate) e il navigato centravanti Gennaro Vado, anch’egli autore di 6 marcature. I parmensi non potranno disporre dello squalificato Marco Maramotti, mentre sarà della partita il difensore classe ’92 Luca Costa. In attacco la “Benemerita” dovrebbe schierare il duo formato da Matteo Anceschi e Andrea Guida, che insieme hanno già messo a segno dieci dei ventitré gol siglati dalla squadra.

Tra le mura amiche Il Cervo (15) ospita la Castellana (13): a Collecchio si giocherà un autentico spareggio salvezza. Le due compagini, infatti, non riescono a dare continuità di risultati ai rispettivi cammini e, di conseguenza, si trovano con entrambi i piedi intrappolati nelle sabbie mobili della classifica. I neroverdi, reduci da ben quattro derby parmensi di fila, erano riusciti a sbarcare il lunario grazie alle belle e altrettanto stupefacenti vittorie ottenute con San Secondo e Piccardo; poi, però, i ragazzi di Balboni hanno subito un brusco calo e dinnanzi a Traversetolo e Monticelli sono arrivate due sconfitte, che hanno spinto il team di Collecchio nuovamente nella zona spareggi. In vista della partita di domani il tecnico Balboni ritrova Iotti, ma deve fare i conti con le squalifiche: Lauriola (tre turni), Amoroso e Giumelli (un turno), tutti fermati dal giudice sportivo.

(Nella foto: il duello tra Bigi, in maglia bianca, e Fontana, in maglia gialloblù, nel match Castelnovese-Traversatolo, valevole per la terza giornata d’andata)


Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Altri Sport