Entra in contatto:

Altri Sport

Restivo e Di Mario a Parma per i 5 anni della Sport Center Polisportiva

Restivo e Di Mario a Parma per i 5 anni della Sport Center Polisportiva

All’insegna del messaggio “Insieme, si può” si è tenuta domenica a Parma, presso l’Auditorium Verdi dell’Hotel Parma & Congressi, la festa per il 5° anniversario della Sport Center Polisportiva che ha celebrato i suoi oltre 300 atleti agonisti, dagli 8 anni fino agli over con la squadra Masters tra nuoto, pallanuoto, nuoto sincronizzato e pesistica. Sono stati 47 i premi assegnati, divisi per disciplina e categoria, per i migliori risultati sportivi della stagione 2021/2022. Presenti all’evento vari ospiti tra cui: Caterina Bonetti, assessore ai Servizi educativi del Comune di Parma; Andrea Paini fiduciario Coni Parma; Claudio Bassi, presidente CSI Parma, Ilario Battaglia delegato FINP.

“Se sono passati 5 anni è merito di tutti: delle famiglie che hanno creduto nella nostra società; della società che ha creduto nei propri valori e nei suoi atleti in momenti molto difficili negli ultimi anni – parla Renato Baladelli, presidente Sport Center Polisportiva – Per questo era giusto festeggiare tutti insieme radunando finalmente tutta la società, dai più piccoli agli adulti. Oggi poi avviamo un percorso importante perché, per la prima volta, premiamo i nostri ragazzi per i loro meriti sportivi e scolastici; crediamo importante dare loro delle opportunità oltre il risultato sportivo come stimolo per il futuro. Ci piacerebbe che nessuno di loro abbandoni. L’attività sportiva è importante in qualsiasi fase della vita e la nostra squadra Masters sono l’esempio di come sia possibile, anche in età adulta, conciliare lo sport con il lavoro e la famiglia”.

Ambasciatori sportivi d’eccezione della giornata: Tania Di Mario, l’ex capitana del 7Rosa, Oro olimpico ad Atene, e attuale presidente dell’Orizzonte Catania, la società più titolata in Europa; Matteo Restivo nuotatore, Bronzo europeo nel 2018 nei 200 dorso, in forza al Gruppo sportivo dei Carabinieri e alla Rari Nantes Florentia. Entrambi i campioni, laureati, hanno portato la loro esperienza di atleti che hanno saputo conciliare il percorso sportivo con quello dello studio. Per questo Tania Di Mario e Matteo Restivo sono stati premiati con il riconoscimento “Sport Center Awards – Campioni nello sport e nella vita”.

Atleti-Studenti: l’impossibile non esiste” è il titolo del premio che Sport Center Polisportiva ha istituito, da quest’anno, proprio per sostenere il percorso “formativo-educativo” della buona pratica sportiva e dei buoni risultati scolastici oltre a contrastare il fenomeno del drop-out nell’età di maggior abbandono sportivo.

“Questa iniziativa del premio Atleti-Studenti lancia un messaggio educativo importante ai ragazzi e alle famiglie che trovano un ulteriore strumento di supporto per conciliare lo studio con la passione nella propria attività sportiva – commenta Caterina Bonetti, Assessore ai Servizi Educativi del Comune di Parma-. È importante dare ai più giovani nuove opportunità di crescita e stimoli per credere in ciò che fanno”.

“Lo sport tra l’altro ti rende uno studente migliore perché ti aiuta ad essere meno dispersivo nei tempi e più concentrato su quello che devi studiare – spiega Tania Di Mario, pallanuotista Oro olimpico nel 2004 e attuale presidente dell’Orizzonte Catania, la società più titolata in Europa -. In Italia non sempre ci sono le condizioni per tutti per poter conciliare i due percorsi ma sono convinta che tutti insieme, società, famiglia e scuola si possa solo migliorare”.

“Io mi sono laureato in medicina in 6 anni e spero che la mia storia possa essere da esempio per chiunque di voglia intraprendere un percorso studio-sport che sia o meno ad alti livelli non importa – dice Matteo Restivo, Bronzo europeo 2018 nel dorso, in forza al Gruppo sportivo dei Carabinieri e alla Rari Nantes Florentia-. Del resto lo studio ne giova dallo sport e lo sport ne giova dallo studio per diventare anche persone migliori. A tutti può accadere di incontrare l’insegnante più ostile, a me capitava si lamentassero perché magari arrivavo a scuola con i capelli bagnati; queste piccole difficoltà ti rendono pure più forte”.

Se nel 2020 tra gli 11 e i 14 anni pratica sport in modalità continuativa o saltuaria il 68,9% degli individui, tra i 15 e i 17 anni si passa al 61,2%, scendendo al 58,2% tra i 18 e i 19 e al 57,6% tra i 20 e i 24 anni, secondo i dati dell’Istat 2021 e ripresi dal Ministero dello Sport, in merito alla difficoltà di conciliare sport e formazione.

La prima edizione di “Atleti-Studenti: l’impossibile non esiste” ha assegnato un premio del valore di 500€ ripartito in 50% per il rinnovo della quota iscrizione della stagione sportiva successiva e 50% destinato ad un buono “cultura”.

Ad aggiudicarsi il premio sono stati:

Categoria “Scuola Secondaria di II Grado”
per il nuoto, Alessia Gherardi, iscritta al Liceo Scientifico Ulivi
per il per il nuoto sincronizzato, Sofia Elena Pilitta iscritta al Liceo Scientifico Ulivi
per la pallanuoto, Elena Calzi, iscritta al Liceo Classico Convitto Maria Luigia

Categoria “Università”
per la pallanuoto, Giulia Maccini, iscritta alla facoltà di Farmacia

La festa per il 5° anniversario della Sport Center Polisportiva è stato inoltre l’occasione per devolvere all’ANMIC-Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili e alla Gioco Parma Polisportiva, i 4mila euro di fondi raccolti durante la Notte Azzurra, evento di beneficenza organizzato e ospitato, a luglio di quest’anno, nella piscina del Centro Sportivo Ercole Negri, gestita dalla Sport Center Polisportiva.

“La formula della Notte Azzurra ideata dalla Sport Center Polisportiva è l’esempio di come nella semplicità si possano realizzare cose grandi se affrontate con sensibilità e concretezza – commenta Walter Antonini, presidente dell’ANMIC-. Grazie ai fondi della I edizione avevamo acquistato dei giochi inclusivi, ora vogliamo continuare a fare crescere il Giardino di Luana, lo spazio verde accessibile della nostra associazione che vorremmo diventasse punto di riferimento della cittadinanza, luogo di inclusione, divertimento e condivisione”.

“L’edizione 2022 della Notte Azzurra ha visto raddoppiare i fondi raccolti rispetto allo scorso anno – spiega Marco Tagliavini, presidente Gioco Parma Polisportiva-. È la dimostrazione che lo sport ha un potere straordinario verso il tema dell’abbattimento delle barriere fisiche e mentali. Solitamente le squadre vincenti non si cambiano e noi puntiamo ancora su questa unione Sport Center Polisportiva, Anmic e Gioco Polisportiva”.

 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Altri Sport

© RIPRODUZIONE RISERVATA