Entra in contatto:

Tennis

Il kazako Timofey Skatov è il campione del Parma Challenger

Foto di Daniele Combi

Il kazako Timofey Skatov è il campione del Parma Challenger

Timofey Skatov è il campione del Parma Challenger presented by Iren. Il tennista kazako concretizza una splendida settimana aggiudicandosi il primo titolo Challenger della carriera.

Termina con il punteggio di 7-5 6-7(2) 6-4 la finale contro Jozef Kovalik, che chiude a sua volta un ottimo torneo, arrendendosi sul più bello. Numeroso il pubblico giunto sugli spalti del TC Parma, che ha co-organizzato con MEF Tennis Events ed il contributo del comune di Parma la rassegna ATP Challenger 125. Sulla terra rossa del circolo ospitante si conclude dunque una due settimane di grande tennis, iniziata con il torneo WTA 250.

Il primo titolo Challenger di Skatov – Servono 3 ore e 8 minuti a Timofey Skatov per aggiudicarsi il primo titolo Challenger della sua carriera. Il classe 2001 si impone per 7-5 6-7(2) 6-4 su Jozef Kovalik, che manca sul più bello il secondo trionfo consecutivo dopo la vittoria di Tulln.
Nel terzo set il nuovo campione del torneo parmigiano ha rischiato di subire una rimonta, vedendo il suo 5-0 ridursi ad un 5-4, ma quando più è contato è riuscito a capitalizzare: “Si chiude una settimana durissima che è però diventata la più bella della mia carriera. Il primo titolo Challenger mi fa sentire alla grande, ma è solo l’inizio. Già da domani penserò ai prossimi tornei e continuerò ad allenarmi per fare ancora meglio. Obiettivo per i prossimi due anni? Penso che puntare alla top 50 sia realistico”, ha concluso l’ex numero uno del mondo junior, che a Parma ha trovato l’affetto del pubblico per tutta la sua cavalcata.

Marchesini: “Ci stiamo già muovendo per il 2023” – Al TC Parma vanno in archivio con enorme successo gli eventi WTA 250 e ATP Challenger 125 che hanno intrattenuto per due settimane il pubblico della città. Grande soddisfazione anche per MEF Tennis Events ed il suo presidente – oltre che direttore dei tornei – Marcello Marchesini: “Sono state due settimane che ci hanno messo alla prova. Siamo contenti di aver replicato il torneo WTA 250 dopo il successo del 2021 e di aver continuato con il Challenger, che a sua volta ci ha dato grandi soddisfazioni. Le licenze aggiuntive WTA e ATP 250 sono annuali, quindi queste occasioni vanno colte e negli ultimi due anni abbiamo organizzato quattro tornei del circuito maggiore: tre WTA ed uno ATP”.
La società che ha co-organizzato i due eventi con il circolo ospitante ed il contributo del Comune di Parma, mette nel mirino il futuro dopo un’altra stagione intensa: “Ci stiamo già muovendo per avere una data per un WTA 250 nel 2023, naturalmente non definitiva perché impossibile, ma con la WTA stiamo provando a capire se ci possa essere occasione di inserire un torneo. In generale finché non ho certezze non mi sbilancio, ma ci saranno sorprese ed in questi giorni stiamo lavorando per organizzare una manifestazione fuori dall’Italia. Portare a casa questo evento sarebbe una grande gioia”, conclude Marchesini.

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Tennis

© RIPRODUZIONE RISERVATA