SEGUICI SUI SOCIAL

Tennis

Al Tc President tutto pronto per il Torneo Internazionale ITF: in campo tennisti di alto livello, ben due tra i primi 300 ATP

Al Tc President tutto pronto per il Torneo Internazionale ITF: in campo tennisti di alto livello, ben due tra i primi 300 ATP

Il Tc President di Basilicanova rinnova il suo impegno con il tennis mondiale di altissimo livello ospitando per il secondo anno consecutivo un Torneo Internazionale ITF maschile, dotato di 10.000 dollari di montepremi più ospitalità. La manifestazione aprirà ufficialmente i battenti Sabato 18 Giugno con il tabellone di qualificazione e si chiuderà Sabato 25 Giugno, giorno della finalissima.

Scorrendo l’entry list dei tennisti partecipanti, gli appassionati emiliani avranno occasione di stropicciarsi gli occhi. Due giocatori tra i primi trecento della classifica ATP, sette tra i primi quattrocento, dieci nazioni rappresentate soltanto nel main draw: questi gli elementi più significativi del Future alle porte. Sarà proprio la sfida tra Italia e Resto del Mondo a catalizzare l’interesse del pubblico, una disputa che nell’edizione di esordio vide il nostro Paese uscire nettamente stracciato: addirittura otto tennisti stranieri su otto si qualificarono per i quarti di finale, e il vincitore fu il promettente tedesco Maximilian Marterer. Anche quest’anno l’Italia rischia di essere accerchiata, se i nostri esponenti non daranno il loro meglio: la testa di serie numero 1 sarà l’azzurro Lorenzo Giustino (nella foto), numero 273 al mondo e in crescita costante, ma dietro di lui ci saranno ben cinque avversari stranieri, a partire dal serbo Miki Jankovic, interessante ventiduenne che lo scorso anno è giunto in finale in ben dieci tornei Future, e l’esperto spagnolo Gerard Granollers Pujol, vincitore in carriera di quindici titoli internazionali e fratello del più famoso top 50 Marcel.

Nel tabellone principale di Basilicanova troveremo anche due tennisti che negli ultimi anni hanno vestito in maniera stabile la maglia della propria nazionale in Coppa Davis, ovvero il portoghese Pedro Sousa e lo svedese Markus Eriksson. La truppa azzurra risponderà con il beniamino di casa Marco Bortolotti, nato a Guastalla venticinque anni fa e nel momento più brillante della propria carriera, e con Adelchi Virgili: il “genietto” fiorentino, universalmente considerato come uno dei talenti più puri del movimento azzurro degli ultimi dieci anni e martoriato dagli infortuni sin dai dagli esordi della sua carriera, ha finalmente vinto il suo primo Torneo internazionale a Bergamo la settimana scorsa e da Parma potrebbe ricevere un’ulteriore spinta verso quei livelli di eccellenza che gli competono. Per il momento Virgili è fuori dal main draw di un posto, e ciò dovrebbe garantire la sua partecipazione.

L’ingresso sui campi di Basilicanova sarà libero per tutta la durata della manifestazione.

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Tennis