Connect with us

PRTV.IT SPORTPARMA

SuperBowl 2012: Panthers – Elephants 61-43, gli Highlights

SuperBowl 2012: Panthers – Elephants 61-43, gli Highlights

Se le ultime tre stagioni del campionato IFL fossero raccontate in un film, sarebbero sicuramente il soggetto di una saga targata Panthers Parma in una sceneggiatura degna del suo presidente onorario Jhon Grisham. Una avvincente ed epica storia in tre atti iniziata con il primo sospirato titolo, …

…, sfuggito qualche anno prima nel prologo di Scandiano per un palo flessibile, conquistato nel 2010 a Sesto San Giovanni, proseguita tra le mura amiche nel 2011, davanti a quasi 5mila persone in festa in un XXV Aprile mai tanto gremito, completata con lo storico titolo 2012 allo stadio Ossola di Varese, davanti a tantissimi tifosi neroargento straripanti di gioia.

Tre tappe esaltanti di un romanzo che non è certo concluso, perchè il bello delle grandi saghe cinematografiche è che ci può sempre essere un nuovo episodio. Ma prima di pensare alla sceneggiatura di una storia ancora tutta da scrivere ma che promette già nouve sorprese, vediamo come è stata scritta, sabato sette luglio a Varese, la terza puntata della gloriosa storia recente dei Panthers.

L’inizio del SuperBowl 2012 è da incubo: gli Elephants, avversari dei neroargento anche nella prima finale scudetto, partono forte e sorprendono la difesa dei Panthers.

Marty guadagna campo con una certà facilità fino a pescare Strano con un lancio di 25 yards per il 6-0. Lo stesso Marty sbaglia però la trasformazione, come in tutte le successive occasioni eccetto una.
La replica dei Panthers è affidata a Monardi che nel tentativo di servire Sales sulla sinistra però subisce l’intercetto con ritorno in td per 50 yards di Lake che porta a 12 punti il divario. ma il giovane qb neroargento non si lascia abbattere e reagisce da campione: dosa bene corse e lanci fino a pescare Finadri libero di correre in Td a sinistra. Vergazzoli non sbaglia e il tabellone recita 12-7.
La difesa dei Panthers soffre le sortite di Lake e Holland e fatica a trovare le contromisure al gioco di lanci di Marty: gli etnei passano ancora con una corsa breve di Holland per il 18-7 che chiude il primo quarto.

Ma i Panthers passano in avvio di secondo periodo, trascinati dalle corse di Spears che segna dalle 5 yards sfruttando i blocchi dei compagni. Vergazzoli centra i pali per il 18 a 14.
Neanche il tempo di arrivare a tiro degli avversari che Holland ritorna il Kick di Vergazzoli per 96 yard con le pantere incapaci di fermarne l’azione dirompente (24-14). Ancora vana la trasformazione, quattro punti persi che permettono ai Panthers di rimanere in partita, tornare sotto con la ricezione di 28yards di Grayson (votato MVP del match),riconquistare la palla grazie a un funball ricoperto da Bernardoni e andare in vantaggio con un’altra ricezione dell’americano, che presa palla sulle 35 yards trova il varco giusto, e infine allungare con una corsa di 30 yards di Spears che si conferma inarrestabile. I tre calci di Vergazzoli portano il punteggio sul 35-24.

Gli Elephants vogliono assolutamente segnare prima del riposo e ci riescono con una bella ricezione di Lake su preciso lancio di Marty. Lo stesso Marty tenta la trasformazione da due ma senza successo. Prima del riposo però i Panthers si portano in zona offensiva e consentono a Vergazzoli di piazzare un field goal dalle 32 yards che permette ai parmigiani di chiudere il primo tempo sul 38-30.

Il terzo Td di Grayson con una ricezione spettacolare di 17 yards in apertura di ripresa vale il 45-30 che sembra chiudere il match, ma gli Elephants dimostrano di meritare il ruolo di coprotagonisti del film e accorciano ancora con una corsa di 4 yards di Holland. Ma il tentativo di trasformazione da due viene intercettato da uno stratosferico Kevin Grayson che riporta in td segnando due punti che tagliano le gambe alle speranze dei catanesi. Speranze che si spengono definitivamente quando Jaycen taylor Spears segna con una corsa di 49 yards puntualmente trasformata per il 54-36.

L’orgoglio degli Elephants produce ancora un td con una corsa di Lake di 3 yards. Marty stavolta centra i pali e gli Elephants sono a meno 11.
Sul successivo Kickoff in apertura di uktimo quarto gli Elephants concedono a Spears una sola occasione di ritornare un e il runnungback lo fa meravigliosamente fino in td anche se l’azione è vanificata da un fallo.

L’ultima possibilità di rientrare in partita per gli etnei è vanificata da una incredibile mancata ricezione di Barbagallo su lancio lungo di Marty a un passo dal Td. Poi Fumarola, votato miglior difensore del match, intercetta un lancio di Maerty e riconsegna palla a Monardi che chiude i conti con l’ultimo td pass di 22 yards per Finadri trasformata da Vergazzoli per il 61-43 finale che consegna i Panthers alla storia e da il via ai meritatissimi festeggiamenti.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in PRTV.IT SPORTPARMA

© RIPRODUZIONE RISERVATA