© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

PRTV.IT SPORTPARMA

Eccellenza: Colorno – Pallavicino 1-1, gli highlights e le interviste

Eccellenza: Colorno – Pallavicino 1-1, gli highlights e le interviste

Un derby che lascia il segno: grazie alla punizione di Modafferi il Pallavicino riacciuffa il Colorno – che si era portato avanti con Lungu – proprio nei minuti finali, ma la squadra gialloverde recrimina per alcune decisioni del direttore di gara Lodi della sezione di Modena davvero discutibili.

La prima offensiva è di marca bussetana: al 4′ dribbling e traversone dalla fascia sinistra di Thomas Terranova, colpo di testa di Talignani: la palla si stampa sul palo.

Un minuto più tardi, si fanno vivi i padroni di casa, ma il tiro di Lungu è troppo strozzato e termina sul fondo del campo.

Le squadre restano abbottonate e le due difese concedono poche occasioni da rete. Al minuto 24 ci prova ancora Terranova, stavolta da calcio piazzato, a sbloccare la partita: la palla esce non lontana dall’incrocio, con Oppici che sembrava essere sulla traiettoria.

Al 28′ cross di Ottoni dalla corsia di destra, sul secondo palo sbuca Greci, che di testa non riesce a inquadrare lo specchio della porta.

Attenzione al 29′, episodio chiave della partita. Pasquariello si costruisce una clamorosa occasione e s’invola verso la porta in posizione centrale: Nadotti prova a chiuderlo, ma è Indolfi Raia, con un’uscita ai limiti del consentito, a stenderlo senza troppi complimenti. Inspiegabile la decisione dell’arbitro Lodi che non prende alcun tipo di provvedimento e lascia proseguire l’azione. Veementi le proteste gialloverdi, che chiedevano l’espulsione dell’ex portiere del Crociati Noceto.

Dopo una decina di minuti tra molti sbadigli e poche emozioni, si arriva al 38′ quando la squadra di Ciceri costruisce una buona occasione per portarsi in vantaggio: Modafferi innesca in contropiede la punta Corbari che, a sua volta, scarica per Bonomi, la cui conclusione viene respinta da Bartoli.

Nella ripresa il Colorno inizia con una marcia in più: al 3′ una punizione da fuori area viene affidata allo specialista Bovi: l’esecuzione regala solo l’effetto ottico del gol, con il portiere avversario immobile e fuori causa.

Passano sei minuti e il panamense Avila Walcott serve in profondità Rabitti: cross dalla sinistra del numero 11 e colpo di testa a botta sicura di Maestrini (da poco entrato): vero e proprio miracolo di Indolfi Raia che salva i suoi da un gol che sembrava già fatto. Nell’occasione il portiere va sbattere contro il palo alla sua sinistra, ma sarà comunque in grado di continuare l’incontro.

Poco dopo Pisi sostituisce Pasquariello con Bolsi. E al 16′ è proprio il neo-entrato a rendersi protagonista del gol dell’1-0: Bolsi libera con un pregevole colpo di tacco l’esterno destro Adrian Lungu che da due passi fulmina il portiere avversario sul primo palo. Vantaggio gialloverde meritato e legittimato in una splendida azione, che merita di essere rivista.

Il Pallavicino nella ripresa sembra non essere sceso in campo e così al 19′ sono ancora gli uomini di Pisi a sfiorare la via della rete: corner dalla sinistra battuto da Bovi, stacca più in alto di tutti Bartoli e il pallone sibila vicino al palo.

Due giri di lancette dopo ancora protagonista Bolsi, che, spalle alla porta, difende un pallone sporco e poi tenta il gol di rapina: decisivo di nuovo Indolfi Raia.

La squadra padrona di casa andrebbe in gol poco dopo con il colpo di testa di Caraffini, ma è tutto vano: l’arbitro fischia, per un fallo di confusione, ancora prima che il capitano gialloverde colpisse di testa. Non si può quindi parlare di gol annullato.

Altra dubbia decisione del signor Lodi al minuto 35′: parte un traversone dalla destra, Bolsi a centro area viene cinturato dal numero 4 D’Urso. L’attaccante si sbraccia chiedendo il penalty, il direttore di gara fa segno di rialzarsi. Fate voi.

Poi, nel primo dei quattro minuti di recupero assegnati, arriva la beffa che non ti aspetti: Modafferi calcia come meglio non si potrebbe una punizione dai 20 metri e batte sul palo del portiere Oppici.

La squadra di Busseto trova il pareggio nel primo e unico tiro effettuato nella ripresa.

L’1-1 finale fa sicuramente più contenta la truppa alleata da Ciceri, che ora sale a 38 punti in classifica e vede molto più da vicino la salvezza.

Il Colorno vede sfuggirsi di mano tre punti che sembravano ormai certi. Ma la squadra di Pisi ha poco da rimproverarsi: decisiva la “giornata no” della terna arbitrale. La prestazione dei gialloverdi lascia fiduciosi in vista della trasferta decisiva contro la Meletolese.

La parola ai due tecnici nel dopo gara.

Colorno-Pallavicino 1-1

Marcatori: 52′ Lungu (C), 91′ Modafferi (P)

Colorno: Oppici, Bartoli, Placchi, Avila Walcott, Caraffini, Lungu, Ottoni (52′ Maestrini), Greci, Pasquariello (58′ Bolsi), Bovi, Rabitti.

All. Guerreschi-Pisi

Pallavicino: Indolfi Raia, Nadotti, Talignani, D’Urso, Alberici, Mancastroppa, Bonomi, Terranova (65′ Di Mauro), Pellegrini (70′ Borella), Modafferi, Corbari.

All.Ciceri

Arbitro: Luca Lodi di Modena

Recupero: 2′ p.t.; 4′ s.t.

Ammoniti: Terranova (P), Avila Walcott (C), Alberici (P), Bolsi (C)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in PRTV.IT SPORTPARMA