© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

PRTV.IT SPORTPARMA

Accordo per derby e impianti tra Rugby Parma e PlusValore Gran. Il video

Accordo per derby e impianti tra Rugby Parma e PlusValore Gran. Il video

Rugby Parma e Plus Valore Gran Parma, questa mattina in conferenza stampa nella Sala Consiliare del Comune di Parma, hanno siglato un accordo di amicizia e collaborazione per la gestione condivisa dei derby e dei rapporti con il Comune di Parma e i comitati Crer-Fir.

Le due società sportive rugbistiche di Parma mettono da parte i dissapori del passato e firmano una storica “pace sportiva”. Grazie anche all’importante lavoro di mediazione svolto da Comune di Parma e Federazione Italiana Rugby. È questo il senso dell’accordo firmato questa mattina in Municipio alla presenza dell’assessore allo Sport Roberto Ghiretti e dei rappresentanti Fir, accordo in cui Gran Parma Rugby e Rugby Parma esplicitano la volontà di lasciarsi alle spalle i dissapori e le incomprensioni del passato e guardano al futuro con un approccio pragmatico e focalizzato sull’agenda delle cose da fare, con spirito leale e costruttivo e nel rispetto delle rispettive identità e storie sportive.

COSA PREVEDE L’ACCORDO
L’accordo tra Rugby Parma e Gran Parma è incardinato su due punti qualificanti: l’organizzazione congiunta e condivisa dei due derby di “Top 10” e la gestione congiunta con le istituzioni locali dei problemi legati allo sviluppo del movimento rugbistico e degli impianti da rugby nella città.

Più in dettaglio: Le due società lavoreranno insieme, in modo paritetico, per una gestione ottimale dei due derby locali. A cominciare dai giocatori del settore giovanile, che sfileranno assieme durante l’intervallo dei due derby, dando esempio del nuovo clima di collaborazione che si intende creare nell’interesse di tutti, l’esposizione congiunta degli stemmi delle due società e l’organizzazione di un ricco terzo tempo per tecnici, giocatori ed allenatori.

Plus Valore Gran Parma Rugby e Rugby Parma si sono inoltre impegnate a individuare due referenti, che saranno “interlocutore unico” nei confronti del Comune di Parma e che forniranno, a Comune e Crer-Fir, quelle competenza tecniche indispensabili anche per la gestione di quella che sarà la “Cittadella del Rugby”.

La convinzione è che la politica del dialogo con istituzioni e pubblica amministrazione sia una strada obbligata, per dare risposte concrete ai bisogni del rugby parmigiano, in nome del nuovo spirito di collaborazione che le società intendono perseguire unitariamente.

Roberto Ghiretti
, Assessore allo Sport del Comune di Parma ha dichiarato: “Con grande soddisfazione ho preso atto della volontà delle due nostre società di fare fronte comune, nell’interesse superiore del movimento rugbystico parmigiano. Con reciproco rispetto di storie e identità sportive, le due società manterranno piena autonomia e saranno come sempre avversarie leali sul terreno di gioco. Crediamo che da questa sinergia non potranno che esserci benefici sia per il rugby che per tutta la città di Parma”.

Andrea Bandini, presidente del PlusValore Gran Parma ha dichiarato:”Il PlusValore Gran è lieto di poter sedere al tavolo di lavoro con Comune di Parma, Rugby Parma e Fir al fine di raggiungere i migliori risultati spotrivi e organizzativi nell’interesse comune dello sviluppo del nostro sport. Dopo tanto tempo grazie all’Assessorato allo Sport del Comune di Parma e al lavoro svolto da tutte le componenti interessate si è giunti al primo risultato concreto, che si espliciterà già dal primo derby. Siamo fiduciosi che questo possa essere il primo passo di un nuovo percorso comune”.

Bernardo Borri, vicepresidente della Rugby Parma ha spiegato: “Sono sicuro che l’accordo odierno costituirà l’inizio di un nuovo rapporto tra le due società che, basandosi sulla buona volontà di tutti, potrà far ottenere i migliori risultati possibili nell’interesse comune. Assieme a tutto il nuovo Consiglio della Rugby Parma, che ha fortemente voluto intraprendere questa strada, ringrazio l’Amministrazione Comunale e la FIR per il sostegno dato all’iniziativa delle due squadre parmigiane. L’imminente derby del 30 settembre sarà la prima occasione concreta per mostrare la nostra volontà di collaborazione: mi auguro che la cittadinanza possa accogliere con calore questo nuovo spirito accorrendo numerosa allo stadio per partecipare ad una festa sportiva che è patrimonio dell’intera città”.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in PRTV.IT SPORTPARMA