© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

PRTV.IT SPORTPARMA

Seconda Divisione, i Crociati Noceto superano l'Olbia senza patemi

Seconda Divisione, i Crociati Noceto superano l'Olbia senza patemi

Il sole del "Noce" scalda i tifosi dei Crociati e dopo 45' anche il gioco degli uomini di Torresani. A Noceto arrivava l'Olbia, squadra tosta ed avanti di un punto in classifica, che portava con sà Â© ambizione di risultato ed il bel clima.

Nei padroni di casa ancora fuori Miftah in attacco, che forse rientrerà fra 1 settimane e modulo 4-4-1-1 con gli esterni Magnani e Pin liberi di inserirsi e supportare il trequartista La Cagnina e l’unica punta Pietranera.
Mister Vullo dispone l’Olbia con il classico schieramento dove il più tecnico Ghidini agisce dietro le due punte Castricato e Giglio.
Sono gli ospiti a partire decisi e già dopo 3’ hanno impensierito per due volte la difesa gialloblu prima con un pallone pericoloso in area di Bussi e con un tiro alto di Ghidini.
I Crociati iniziano a prendere le misure agli avversari e rispondono al 4’ con un tiro da fuori di Donzella, su assist di Pietranera, ben parato da Righi.
Con cautela e con un ritmo abbastanza basso, i Crociati cominciano a macinare gioco anche grazie al sempre più crescente possesso palla.
All’11’ Ghidini impescierisce Indolfi Raia con cross pericoloso e si capisce che per arrivare alla vittoria, i Crociati dovranno avere pazienza.
Al 16’ Castagnetti pesca in area Pietranera, che aggancia, controlla, ma conclude su Righi da posizione defilata. La Cagnina, 4’ dopo, ci prova in acrobazia ma l’esito è rivedibile. Al 26’ Donzella, fino a quel momento molto presente nelle azioni, esce per infortunio al ginocchio e viene sostituito da Migliaccio, che contribuirà in maniera sensibile con il suo solito dinamismo.
I Crociati sono sempre in pressione e al 29’ un cross di Tagliavini trova in area La Cagnina che di testa la piazza all’angolino basso ma Righi ci arriva e sventa in angolo. In maniera incomprensibile l’arbitro Lo Castro fischia una punizione per fuorigioco sotto le vibranti proteste dei padroni di casa.
Al 37’ l’Olbia esce dal torpore della partita imposto dai Crociati con una conclusione improvvisa di Ghidini che Indolfi Raia para facilmente. Stesso esito per un tiro di Castagnetti al 39’. Torresani sente che il gol è vicino e continua a dare indicazioni ai suoi. Il 1° tempo si chiude con Crociati ed Olbia che rischiano il vantaggio. La Cagnina (41’), Pin (42’) e Magnani (45’) non concretizzano a dovere, mentre Scalise, in pieno recupero, fa uscire di un niente un destro rasoterra con Indolfi Raia comunque attento.
La ripresa è subito di marca gialloblu. Al 47’ Magnani mette per la testa di Pietranera, ma Righi salva sulla linea. Al 49’ Migliaccio va in percussione in area, crossa per La Cagnina che arriva lungo e manda il pallone sull’esterno della rete.
I Crociati sentono che l’1-0 è maturo, ma al 50’ devono salvarsi da una sgroppata sulla destra di uno Scalise troppo libero e al 55’ su un’avventata uscita di Indolfi Raia.
Ma sono solo gli ultimi patemi per i padroni di casa. Al 12’ dalla trequarti Castagnetti batte una punizione verso l’area per Pietranera, che viene vistosamente atterrato da Zeoli e l’arbitro, fino a quel punto non impeccabile, fischia un rigore sacrosanto. Sul dischetto si presenta il numero 9 che segna l’1-0 spiazzando Righi. L’Olbia sembra accusare il colpo ed i Crociati, per 20’, continuano ad attaccare a pieno organico, con più lucidità ma con un ritmo non sempre rapido, spezzato anche dalla classica girandola di sostituzioni. Tralasciando su 2 azioni di alleggerimento dell’Olbia a cavallo della mezzora del 2° tempo, i Crociati rischiano davvero di subire il pareggio sempre per opera dell’indisturbato Scalise, che da destra spedisce sul fondo.
Sul finire dell’incontro, le squadre si scoprono un po’ di più e all’83’ su una ripartenza, Pietranera riceve in area un pallone, che controlla nonostante una carica di Zeoli e butta in rete fissando il 2-0 finale, segnando il suo 6° centro stagionale e chiudendo di fatto la pratica sarda.
Negli ultimi 10’ l’Olbia cerca il gol della bandiera senza troppa convinzione, contenuti dal possesso palla dei Crociati, che a quel punto addormentano la partita. L’arbitro fischia ed allora sì che i ragazzi di Torresani possono dormire sonni tranquilli, dando una bella boccata d’ossigeno alla loro classifica.

Tabellino:
Marcatori: Pietranera al 13’st (rig), al 38’st.

Crociati Noceto: Indolfi Raia, Tagliavini, Addona, Castagnetti, Paoletti, Coppola, Magnani (Verdi dal 30’st), Donzella (Migliaccio dal 26’pt), Pietranera, Pin (Mora dal 24’st), La Cagnina.
All.: Torresani – a disposizione: Mondini, Delledonne, Borchini, Ammendola.

Olbia: Righi, Brighetti (Lisai dal 14’st), Variale, Bussi, Zeoli, De Martis, Soro, Scalise, Castricato (Florian dal 22’st), Ghidini (Masciantonio dal 17’st), Giglio.
All.: Vullo – a disposizione: Depperu, Fedeli, Granaiola, Castellan.

Arbitro : Lo Castro di Catania
Ammoniti : Castricato (O)
Corner : 2 Crociati, 4 Olbia

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in PRTV.IT SPORTPARMA