Connect with us

PRTV.IT SPORTPARMA

Eccellenza: il derby tra Pallavicino e Colorno diverte e finisce pari

Eccellenza: il derby tra Pallavicino e Colorno diverte e finisce pari

Si preannunciava come un derby di fuoco questo Pallavicino-Colorno e le attese non sono andate deluse, tra azioni da rete a ripetizione, tensioni, proteste, 2 espulsioni e 4 gol. Ne è uscito un pareggio davvero gradevole e da gustare fino al triplice fischio finale, quando il Pallavicino ha agguantato un pareggio, su rigore, che sembrava ormai insperato.

La prima occasione, quasi una premonizione per quanto accadrà un quarto d’ora più tardi, è sulla testa di Silvestri che spunta fra una selva di difensori e colpisce una palla spiovente dalla sinistra che poi si perde di poco a lato.

Alla premonizione colornese i padroni di casa reagiscono con una collezione di palle-gol non concretizzate, la prima delle quali per Somodi che scarica un tiro potente ma centrale e bloccato a terra da Calzi (7’), poi è Valla ad incunearsi tra gli indecisi Caraffini e Scipioni e a provare il tiro a pallonetto da 30 metri che sfiora la traversa; infine la punizione di Manzani è respinta con i pugni da Calzi (11’).

Il Colorno si scuote ed è fatale. Dopo aver sfiorato la rete con un tiro insidioso deviato in corner dall’estremo bussetano (12’), passa in vantaggio grazie a Roncarati che scavalca Biagini con un preciso colpo di testa (13’). Solo un brivido per gli ospiti che al 15’ vedono la conclusione di Valla perdersi di poco sul fondo, ma al 18’ piazzano il secondo schiaffo con un euro-gol di Silvestri che telecomanda un bolide sotto l’incrocio dei pali.

Il Pallavicino non si perde d’animo e prova a rimettersi in carreggiata con una bella azione orchestrata da Manzani, il cui cross prolungato di testa da Somodi termina sui piedi di Melotti ma il tiro del centrocampista è fermato da Calzi (24’). Più grave l’errore di Valla due minuti più tardi quando si ritrova la porta spalancata per un errato disimpegno di Riccardi ma il pallone colpito d’esterno sfila a lato. Il merito del Pallavicino, e lo dimostrerà nel secondo tempo, è di crederci fino in fondo ed infatti al 43’ accorcia le distanze con Somodi che controlla al limite dell’area, trova il varco giusto dopo una giravolta e impallina Calzi con un preciso tiro a fil di palo.

Il copione della seconda frazione è facilmente immaginabile: padroni di casa a testa bassa e con il cuore alla ricerca del pareggio, e Colorno a difendersi con i denti e le unghie. Al 3’st la punizione di Manzani è alzata sopra la traversa da Calzi, al 9’ gli ospiti ci provano due volte con Bottali, ma se nel primo caso il pallone si infrange sui difensori bussetani, nel secondo la sfera impatta sul palo esterno. Da qui la partita parla solo con la lingua del Pallavicino. Zocchi alza sopra la traversa su bell’assist di Manzani (11’st), Melotti è sfortunato nella sforbiciata in area al 15’st, mentre al 18’st è l’arbitro, Giua da Pisa, a diventare protagonista: un rilancio lungo di Manzani mette in movimento Valla, atterrato da Calzi che manca il pallone in uscita. La giacchetta nera fischia una punizione dal limite ma a questo punto, regolamento alla mano, sarebbe cartellino rosso per il portiere colornese. Niente di tutto questo, fra le proteste dei colornesi che reclamano la simulazione di Valla e quelle dei bussetani che chiedono a gran voce l’espulsione di Calzi che peraltro si mostrerà decisivo nelle successive occasioni, per esempio respingendo il diagonale del neo-entrato Curti (29’st) o bloccando il tiro incrociato di Valla al 39’st. E quando al 44’st si vede superato dal pallone, è Roncarati a salvare sulla linea di porta.

Sembra questa la mannaia sulla testa di Baratta&C che però lottano fino all’ultimo dei 5 minuti di recupero e proprio al 47’st grazie a Zocchi, atterrato in area da Calzi, si guadagna il penalty che vale il pareggio di Melotti. L’esultanza si affianca alle proteste, quelle di Fiorasi, espulso dalla panchina al momento dell’assegnazione del rigore, e quelle di Valla subito dopo aver visto sventolato sul naso il secondo cartellino giallo. Un 2-2 infuocato ma intenso in cui l’unica a sembrare fuori forma è sembrata la terna arbitrale.


Pallavicino-Colorno 2-2
Marcatori:
Roncarati (13’pt); Silvestri (18’pt); Somodi (43’pt); Melotti (rig al 48’st)
Monticelli: Biagini, Delnevo, Okoruwa, Mirri, Giacometti, Donelli (4’st Zocchi), Valla, Melotti, Somodi (24’st Curti), Manzani, De Angelis (Bozzetti, Cremona, Melone, Giovanardi) All: Baratta
Colorno: Calzi, Riccardi, Caraffini, Bottali (39’st Giovanelli), Scipioni, Paini, Roncarati, Cattani, Greci, Fiorasi (39’st Allodi), Silvestri (Zambelli, Giuffredi, Libassi, Fragni, Pelizza) All. Piccinini
Arbitro: Giua (Pi)
Note: Giornata coperta, campo leggermente scivoloso, circa 300 spettatori. Ammoniti Valla e Melotti (P), Paini e Greci (C). Espulso per proteste al 47’st Fiorasi e al 49’st per doppia ammonizione Valla. Calci d’angolo 9-4. Recupero 1‘pt; 5‘st

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in PRTV.IT SPORTPARMA

© RIPRODUZIONE RISERVATA