© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Colorno – Felino 4-1, gli highlights

Eccellenza

Colorno – Felino 4-1, gli highlights

Il Colorno si congeda dal pubblico amico nell’ultimo appuntamento casalingo della stagione con una vittoria ricca di gol ed emozioni sui cugini del Felino, piegati per 4 reti a 1. Sebbene i tre punti non siano serviti a rimanere in corsa per il secondo posto, i ducali hanno potuto fare festa, anche per rendere omaggio al capitano di giornata Adrian Lungu, al passo d’addio dopo 169 presenze e 9 gol in 6 anni: prima del fischio d’inizio, infatti, il giocatore rumeno è stato protagonista di un momento celebrativo, assieme al presidente Saccani e al ds Vicini, che gli hanno consegnato la maglia gialloverde autografata da tutti i compagni di squadra.

Le due compagini scendono in campo con moduli speculari: nel 4-3-3 di coach Bernardi trova spazio Melegari in difesa, mentre in attacco giocano Traorè e Carlucci a sostegno di Delporto. Mister Giordani schiera il suo Felino con la formazione tipo, ad eccezione del portiere che è Depietri al posto di Terenzio; in mediana Gennari preferito ad Adofo, mentre il classe 2000 Mora parte dalla panchina.

Il primo momento saliente arriva dopo 6′: un errato disimpegno difensivo di Spagnoli favorisce l’inserimento di Lancellotti che si vede negare la gioia del gol dall’attento Corradi. Al 15′ l’ispirato Lancellotti ci riprova con un destro secco dal limite che sfiora il sette alla sinistra del portiere di casa. Quattro minuti più tardi i locali sono costretti a effettuare la prima sostituzione: Delporto, acciaccato, lascia il posto a Terragin, che si rivelerà fin da subito grande protagonista. Al 25′ il neoentrato allarga sulla destra per Lungu che arriva di gran carriera e crossa al centro, ma a Galli non riesce il tocco vincente. Passa appena un minuto e il Colorno segna proprio su un bel cross dalla destra di Terragin che serve a Galli un pallone ideale da indirizzare in fondo al sacco. L’1-0 non abbatte il Felino che reagisce al 31′: lancio panoramico di Leo Martinez per Lancellotti che stoppa e tira immediatamente, mandando il pallone a lato di poco. Nell’occasione si infortuna Lungu, che deve lasciare anzitempo il campo accolto dagli applausi del pubblico. La prima frazione si chiude con i rossoblù ancora in avanti: Viscardi spizzica di testa una punizione calciata dalle retrovie e chiama Corradi alla grande risposta in tuffo.

Nella ripresa Bernardi manda in campo Pin al posto di uno spento Carlucci: anche in questo caso il cambio si rivelerà azzeccato. Infatti, dopo una conclusione ravvicinata al 5′ di Terragin, su cui Depietri e la retroguardia felinese salvano in qualche modo, è lo stesso Pin a realizzare al minuto 8 il 2-0: il Felino sbaglia l’impostazione, Pessagno ne approfitta e imbuca il numero 20 che scarta il portiere in uscita e deposita con facilità in fondo al sacco. La squadra di mister Giordani rischia di capitolare al 13′ quando un lungo rinvio di Corradi manda in porta Traorè, la cui mira però è di poco imprecisa. al 18′ Leo Martinez, dopo aver ricevuto da Cittadino, scalda le mani a Corradi con un destro potente, ma centrale. Al 23′ è ben più pericoloso Gennari: la sua conclusione dal limite è ben indirizzata, ma Corradi è prodigioso e in volo toglie il pallone dall’incrocio. Il miglior momento nella ripresa degli ospiti viene bruscamente interrotto dal gol del 3-0 al 34′: Galli parte sul filo del fuorigioco, tagliando la linea difensiva avversaria, e solo contro Depietri segna con freddezza la personale doppietta che vale anche la sesta rete in campionato. Nonostante il triplo vantaggio, il Felino continua a creare grattacapi alla porta di Corradi, che ancora una volta è miracoloso a stornare in corner la staffilata dello scatenato Lancellotti al minuto 39. Il Colorno, però, quando attacca è micidiale e trova addirittura il quarto gol al 44′: dopo una bella azione personale sulla destra, Terragin pennella a centro area per Pessagno che s’inserisce e trova la capocciata vincente all’altezza del secondo palo. Il match regala emozioni anche nei 3′ di recupero: al 46′ Lancellotti si mette in proprio e con un tiro dal limite svernicia il palo alla destra del portiere; poi, al 47′, il Felino segna il meritato gol della bandiera con Viscardi che, in avvitamento di testa, mette la sfera alle spalle dell’incolpevole Corradi ringraziando Avagliano per il cross al bacio.

Finisce così: sconfitta fin troppo pesante per un Felino propositivo, punito per qualche disattenzione di troppo in difesa; giornata di festa per tutto il Colorno, che nell’ultima domenica di campionato concorrerà per la conquista della terza piazza d’onore, condivisa con Bagnolese e Rolo.

Le interviste saranno pubblicate nella mattinata di lunedì 29 aprile.

COLORNO-FELINO 4-1
Reti: pt 26′ Galli (C); st 8′ Pin (C), 34′ Galli (C), 44′ Pessagno (C), 47′ Viscardi (F)

COLORNO: Corradi, Lungu (33′ pt Callegari), Spagnoli, Melegari, Caraffini, Galli, Traorè (37′ st Mazzera), Pessagno, Delporto (19′ pt Terragin), Lari (26′ st Forino), Carlucci (1′ st Pin).
A disposizione: Giaroli, Ferrara, Sutera, Mbengue. All. Bernardi.
FELINO: Depietri, Di Giuseppe, E. Martinez (37′ st Fumi), Avagliano, Viscardi, Gennari, Lancellotti, Polichetti (20′ st Scopelliti), Ciuccio (17′ st Zanichelli), L. Martinez, Cittadino (30′ st Adofo).
A disposizione: Terenzio, Djalo, Ingegnoso, Mora, Ferrari. All. Giordani.
Arbitro: sig. Gianmarco Guidetti di Ravenna.
Assistenti: sig. Luca Casoni di Reggio Emilia e sig. Manuel Piro di Parma.
Note: cielo nuvoloso, leggera pioggia per alcuni tratti della partita; campo in perfette condizioni. Ammoniti: al 17′ pt E. Martinez (F), al 42′ Polichetti (F), al 44′ Melegari (C) per gioco falloso, al 20′ pt Ciuccio (F), al 4′ st Lari (C) per simulazione. Corner: 2-10. Recupero: 2′ pt, 3′ st.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Eccellenza