Entra in contatto:

Colorno – Modenese 3-4, highlights e interviste

Eccellenza gir. A

Colorno – Modenese 3-4, highlights e interviste

Il Colorno, nel pieno di un momento difficile a 14 punti di distanza dalla vetta, spera di far valere il fattore campo contro la Modenese, penultima alla vigilia del tredicesimo turno di Eccellenza.

Quarto appuntamento in 21 giorni al “Comunale” per Arati e soci, ancora imbattuti tra in casa ma reduci dal ko nel turno infrasettimanale con la Piccardo Traversetolo. Mister La Rosa non cambia il suo 4-3-3, ma varia gli interpreti: tra i pali va ancora Bukova e non Corradi, in difesa Crescenzi ritrova una maglia da titolare, mentre il classe 2005 Galafassi completa il tridente d’attacco con i soliti Giovannini e Altinier; Toma e Bandaogo finiscono in panchina.

I numeri dicono che la Modenese è una squadra da trasferta: 7 degli 8 punti conquistati nelle prime 12 di campionato sono frutto dei match giocati lontano dalle mura amiche. Pittalis e il suo vice Bernabiti (oggi in panchina per la squalifica del primo), subentrati il 27 settembre all’esonerato Paganelli, cercano di mantenere il buon trend anche lontano dal “Morselli”: nel 3-5-2 di partenza non ci sono gli attaccanti Scarlata e Capasso, entrambi tra le riserve; gioca dal 1′ il grande ex Serroukh, protagonista in gialloverde nella stagione 2019/2020 con 8 gol.

A dirigere l’incontro è il fischietto di Napoli Angela Capezza.

Neanche il tempo di prendere le misure che dopo appena 60″ il Colorno si porta subito in vantaggio: Crescenzi prova a calciare col destro da fuori area e sul suo tiro si genera un rimpallo che di fatto innesca Malivojevic, implacabile nell’uno contro uno con il portiere Della Corte. Proteste ospiti per la più che presunta posizione di offside del numero 10 italo-serbo, che con questo gol va in doppia cifra.
L’episodio non abbatte la Modenese che  reagisce al 4′ conquistandosi una punizione dal limite, affidata al mancino di Alicchi: alto sopra la traversa di Bukova. La squadra di Modena acciuffa però il pareggio all’azione successiva: Stefano Borghi scende sulla sinistra e cerca con un rasoterra a centro area Lo Bello, che di piatto destro impegna alla respinta Bukova, impotente però sulla seguente ribattuta di Boriani. Subìto l’1-1 al 13′ il Colorno prova a ristabilire le distanze con il suo centravanti Altinier, che dal limite dell’area costringe il portiere ad allungarsi e a deviare in modo prodigioso in corner. I primi minuti di gara sono vivaci e la Modenese risponde colpo su colpo, come al 18′ quando Alicchi con un lancio taglia il campo per Stefano Borghi che anticipa Zaccariello e calcia verso il primo palo: rasoterra fuori di poco. Passano 9′ e gli ospiti completano la rimonta: al 27′ Serroukh imbuca per vie centrali Lo Bello che prende il tempo ai difensori gialloverdi e al portiere Bukova che si fa passare un pallone non irresistibile sotto la pancia. Il pomeriggio nero di Bukova prosegue al 37′: il portiere parmense esce completamente a vuoto sulla punizione in mezzo di Alicchi, consentendo a Lusvarghi di svettare e insaccare il terzo gol della Modenese. Nella circostanza l’estremo rivierasco si scontra con il possente capitano ospite e deve uscire per infortunio: al suo posto Corradi, dopo l’ingresso del 2003 Marmiroli peri Minutolo.
Al 44′ il Colorno si fa di nuovo sotto: filtrante perfetto di Giovannini che taglia in due la difesa gialloblù e permette ad Altinier di trafiggere per la seconda volta Della Corte. Squadre negli spogliatoi sul punteggio di 2-3.

Come nel primo tempo, anche in avvio di ripresa i gialloverdi partono forte: dopo 1′ un corner di Malivojevic attraversa l’area fino a trovare l’incornata di Crescenzi che testa i riflessi del portiere. La Modenese, però, non sta a guardare e al 3′ si fa minacciosa dalle parti di Corradi: ancora Serroukh nei panni di rifinitore, Lo Bello stavolta è impreciso e non inquadra lo specchio della porta. Al 6′ occasione Colorno: se la prepara bene Giovannini, che finta a rientrare saltando Lazzaretti, ma calcia altissimo. Al 9′ Malivojevic va a terra in area Modenese e reclama il penalty, ma rimedia soltanto un cartellino giallo per simulazione. Rigore che arriva dall’altra parte al 14′: cross dalla destra di Serroukh che colpisce il braccio di Arati, per l’arbitro Angela Capezza di Napoli non c’è alcun dubbio. Un minuto dopo s’incarica della battuta lo stesso Serroukh che si vede respingere il tiro dagli undici metri da Corradi che tiene a galla i suoi.
L’episodio dà fiducia ai ragazzi di La Rosa, vicini al gol al 21′ quando Bandaogo assiste in verticale Giovannini, il cui tiro viene sporcato in corner quanto basta dalle maglie della difesa dei modenesi. I gialloverdi spingono alla ricerca del pari, ma al 24′ rischiano di prendere il quarto gol in contropiede quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Capasso recupera il possesso e si fa tutto il campo palla al piede fino a servire in area Lo Bello, che si vede deviare la conclusione da Arati. Al minuto 29 i parmensi provano a segnare sfruttando il tiro da fuori: lo fa Malivojevic, destro alto non di molto. Il pareggio si materializza al 35′: perfetto traversone dalla sinistra di Giovannini, Altinier fa il resto inventandosi un girata aerea fenomenale che s’insacca alle spalle dell’incolpevole Della Corte. 3-3.
Al 43′ è la Modenese ad avere una buona possibilità con un tiro mancino dal limite di Alicchi: violento, ma alto. Lo emula al 44′ Scarlata: l’esito è il medesimo. Al 46′ ci riprova ancora Scarlata: cross dalla sinistra di Stefano Borghi che il numero 18 converte in porta, ma Corradi c’è. Passa un minuto e la Modenese trova il gol della vittoria: Scarlata, indemoniato, scarica per Alicchi che scaraventa tra palo e portiere il pallone del 3 a 4 che fa esplodere di gioia la Modenese per una vittoria impronosticabile. Per il Colorno matura così la prima sconfitta stagionale tra le mura di casa. E con 1 punto nelle ultime 3 gare, la crisi dei ragazzi di La Rosa è più seria che mai.


COLORNO – MODENESE 3-4
Reti: pt 1′ Malivojevic (C), 9′ Boriani (M), 27′ Lo Bello (M), 37′ Lusvarghi (M), 44′ Altinier (C); st 35′ Altinier (C), 47′ st Alicchi (M)

COLORNO: Bukova (41′ st Corradi), Zaccariello (1′ st Bandaogo), Crescenzi (27′ st Ghirardi), Morrone, Bastrini, Minutolo (41′ st Marmiroli), Giovannini, Arati, Altinier, Malivojevic, Galafassi.
A disposizione: Toma, Manghi, Buongiorno, Ormindelli, Yener. All. La Rosa.
MODENSE: Della Corte, Lo Bello, Lazzaretti, Alicchi, Lusvarghi, Saetti Baraldi, Serroukh (20′ st Capasso), Boriani (12′ st Malverti), A. Borghi (27′ st Scarlata), Tardini (7′ st Agrillo), S. Borghi.
A disposizione: Paganelli, Balfakir, Altilia, Pjolla, Scarlata, Laino. All. Bernabiti (Pittalis squalificato).
Arbitro: sig.ra Capezza di Napoli.
Assistenti: sig. Casoni di Reggio Emilia e Palma di Bologna.
Note: campo “Comunale” di Colorno. Al 15′ st Corradi (C) para un calcio di rigore a Serroukh (M). Ammoniti: al 33′ pt Zaccariello (C), al 48′ pt Altinier (C), al 49′ pt Tardini (M), all’8′ st Arati (C), all’11’ st Boriani (M), al 32′ st Galafassi (C) per gioco falloso, al 44′ pt Giovannini (C) e S. Borghi (M), al 39′ st Ghirardi (C) e Malverti (M) per reciproche scorrettezze, al 9′ st Malivojevic (C) per simulazione, al 35′ st il dirigente Macaluso (M) per proteste. Corner: 7-2 (3-0). Recupero: 6′ pt, 4′ st.

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Eccellenza gir. A

© RIPRODUZIONE RISERVATA