Entra in contatto:

Colorno – Vignolese 3-3, gli highlights e le interviste

Eccellenza gir. A

Colorno – Vignolese 3-3, gli highlights e le interviste

Il Colorno per riscattare lo scivolone di Formigine, la Vignolese per tornare in carreggiata dopo una falsa partenza: al “Comunale” si affrontano nella settima giornata di Eccellenza due squadre in cerca dei tre punti.

Mister Piccioni schiera i gialloverdi con il 3-4-1-2 ormai divenuto marchio di fabbrica: Diaw, Minutolo e Marmiroli i tre di difesa; i giovani Faye e Toma sugli esterni e davanti i “soliti” noti Malivojevic, Altinier e Giovannini.
Dopo un solo punto in 6 partite, alla guida della Vignolese c’è il nuovo allenatore Perinelli che sceglie subito un 4-3-3: l’ex Bologna e Parma Pasi ala sinistra nel tridente completato dall’esterno opposto Benatti e dal centravanti Uhunamure. Al centro della difesa gioca il “parmigiano” Carpio, classe 2003, scuola Inter Club Parma.

Il match si sblocca dopo pochi giri di lancette sull’orologio. Al 4′, da un cross dalla destra di Zannoni, Barbolini con una perfetta girata aerea manda il pallone, prima, sulla faccia interna del palo e, poi, in gol.
Il Colorno, però, pareggia, subito i conti: è l’8′ quando Giovannini approfitta di un errore in fase di disimpegno della difesa modenese e con una soluzione dalla lunghissma distanza disegna una parabola che scavalca Cavazza fuori dai pali: 1-1 e seconda marcatura in campionato per il fantasista ascolano.
Il gol dà fiducia ad Arati e soci e al 16′, su invenzione del capitano colornese, Giovannini coglie l’incrocio dei pali su conclusione dal limite. L’azione poi prosegue e Barbolini stende il numero 7 gialloverde all’interno dei 16 metri della Vignolese: l’arbitro Tuderti di Reggio Emilia decreta il penalty. Dal dischetto va Malivojevic che supera con freddezza il portiere. Rimonta completata in 8′ minuti dai ragazzi di Piccioni, grazie al quarto sigillo personale in questo avvio del giocatore italo-serbo.
Al 24′ Toma, con il piede destro, prova a trasformare in rete un’avvolgente manovra offensiva del Colorno: Cavazza fa suo il pallone in presa sicura. Al 31′ il team di Piccioni va a un passo dal tris: traversone dall’out destro di Faye, Altinier non ci arriva, Bandaogo sì: miracolo di Cavazza. Un minuto più tardi, c’è lavoro anche per Corradi, che deve impegnarsi in tuffo per disinnescare,il tentativo di testa di Uhunamure. Passato lo spavento, il Colorno torna a produrre azioni offensive: al 37′ buona chance per Faye, che si ritrova alla battuta dentro l’area piccola della Vignolese, ma spara alto. Al 40′ Tuderti assegna un altro calcio di rigore al Colorno, facendo andare su tutte le furie la Vignolese: la corsa di Bandaogo s’arresta sull’uscita bassa del portiere Cavazza, anche se resta qualche dubbio sul contatto. Stavolta il rigorista è Altinier, l’esito è sempre lo stesso: palla da una parte, portiere dall’altra. E 3-1 Colorno con il quinto gol del bomber mantovano. Il doppio vantaggio, però, dura pochissimo perché al 46′, nel primo dei 2 minuti di recupero, Uhunamure accorcia le distanze e ridà speranze alla Vignolese: il cross di Pasi viene impattato dal numero 9 ospite con un tocco sotto misura in anticipo su Minutolo e il pallone s’insacca lentamente sul palo alla destra di Corradi.

In avvio di ripresa Pasi si conferma una spina nel fianco e dopo 3′ testa i riflessi di Corradi con una botta di destro, ben respinta dal numero uno pernense; al 7′ tentativo senza fortuna di capitan Benatti che raccoglie una seconda palla al limite e calcia di prima intenzione sul fondo. Al 9′ i gialloverdi creano apprensione sugli sviluppi di una punizione: Giovannini batte corto per Malivojevic che dal fondo mette nel cuore dell’area piccola, Cavazza smanaccia e si salva in qualche modo. La Vignolese replica ancora con Benatti, al 12′, che come prima, calcia al volo da fuori su una respinta della difesa gialloverde: alto sopra la traversa. Il Colorno risponde, seppur non con troppa pericolosità colpo su colpo, come al 18′ quando un tiro sballato di Faye per poco non beffa l’estremo ospite sul palo più lontano.
La Vignolese si spinge in avanti: al 28′ Barbolini con un tiro radente dal limite ottienie un corner, sugli sviluppi del quale arriverà il gol del pari ospite, messo a referto al 30′ dal tocco ravvicinato di Pescatore che approfitta dell’immobilità della difesa dei rivieraschi e insacca in rete un pallone facile facile. Al 33′ i padroni di casa tentano l’ennesimo capovolgimento di fronte. Azione di Malivojevic sulla destra e cross per il nuovo ingresso Illari: stop di petto a centro area e conclusione, fuori. Al 43′ è ancora Vignolese in avanti: ci prova Iori su punzione, la palla supera la barriera ma non beffa Corradi che la blocca in presa. Al 46′ Bandaogo impatta di testa sul secondo palo il preciso corner di Malivojevic, ma non dà forza alla palla, bloccata da Cavazza. È anche l’ultima emozione di un match vibrante e pieno di occasioni da gol, ma che non vede né vincitori né vinti.


COLORNO – VIGNOLESE 3-3
Reti: 4′ Barbolini (V), 8′ Giovannini (V), 17′ rig. Malivojevic (C), 41′ rig. Altinier (C), 45′ Uhunamure (V); st 30′ Pescatore (V)

COLORNO: Corradi, Diaw, Toma, Bandaogo, Marmiroli, Minutolo, Giovannini (45′ st Buongiorno), Arati, Altinier (31′ st Abdelazim), Malivojevic, Faye (26′ st Illari).
A disposizione: Bukova, Ormindelli, Zaccariello, Fall, Morrone, Buongiorno, Ghirardi. All. Piccioni.
VIGNOLESE: Cavazza, Zannoni, Incerti, Bahi (7′ st Iori), Carpio, Tedeschi, Pasi (16′ st Melli), Barbolini, Uhunamure (38′ st Bojardi), Pescatore, Benatti.
A disposizione: Bazzani, Ceka, Seferi, Cipriano, Mazzoli, Salsi. All. Perinelli.
Arbitro: sig. Tuderti di Reggio Emilia.
Assistenti: sig. Casoni e sig. Touijar di Reggio Emilia.
Note: campo “Comunale” di Colorno. Ammoniti: al 28′ pt Incerti (V), al 32′ pt Malivojevic ©, al 39′ Carpio (V) per gioco falloso, al 13′ st Giovannini (C) per simulazione. Corner: 2-3 (0-1). Recupero: 2′ pt, 4′ st.

 

(L’esultanza di Giovannini dopo il gol in Colorno-Vignolese 3-3 – Foto: Alberto Grasso)

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Eccellenza gir. A

© RIPRODUZIONE RISERVATA