© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Eccellenza: Colorno – Sampolese 2-2, highlights e interviste

PRTV.IT SPORTPARMA

Eccellenza: Colorno – Sampolese 2-2, highlights e interviste

Si risolve in modo rocambolesco nei minuti conclusivi la partita tra Colorno e Sampolese: quando per la squadra ospite, che già  pregustava il sapore delle vittoria, sembrava fatta, ci ha pensato il veterano Ottoni a rimettere in parità  la situazione e a strappare un punto che potrebbe segnare la svolta della stagione della squadra di mister Pisi.

Pronti-via e il Colorno incanala a proprio favore la partita: al 2° minuto Ottoni – migliore in campo – dopo aver ricevuto la palla da Bolsi, scende sulla corsia di destra e mette in mezzo un invitante traversone, sul quale Maestrini è lesto ad anticipare tutti e a realizzare la rete che vale l’1-0. La squadra di casa, schierata da Paolo Pisi con un solido 4-4-1-1, prova a raddoppiare pochi minuti dopo, ma la conclusione dell’ispirato Maestrini è troppo centrale per impensierire l’ex Corradini.
Si vede la Sampolese all’11’: il numero 11 Dallaglio, decisamente il migliore dei suoi, slalomeggia tra la difesa avversaria, poi tenta una conclusione volante dal limite che l’estremo difensore Oppici disinnesca non senza difficoltà. Oppici che, pochi secondi dopo, viene anticipato in uscita da Camara, il cui tocco di testa va a morire sul fondo.

Al 17′ l’arbitro Baldi annulla il potenziale 2-0 del Colorno, fermando la gioia di capitan Caraffini che di testa aveva insaccato ma partendo da posizione di fuorigioco. Anche i ragazzi di Pisi protestano con l’irremovibile direttore di gara, al minuto 25, quando Bolsi viene atterrato all’interno dei 16 metri: solo calcio d’angolo.
Bolsi che poco dopo deve abbandonare per problemi fisici così come Schiavano, costringendo Pisi a due cambi prima della mezz’ora. Dall’altra parte anche Ferrarini perde Rinaldi per infortunio. Nel frattempo capita sui piedi di Dallaglio l’occasione più ghiotta di tutta la prima frazione: Camara, arrivato incontrastato in area, serve il compagno meglio piazzato, che però si fa respingere la conclusione a botta sicura da un superlativo Oppici, che si oppone di piede.

L’inizio di ripresa, lascia presagire un monologo della squadra di casa, alla ricerca del gol che chiuderebbe la contesa: è infatti Maestrini ad anticipare l’estremo avversiario Corradini in uscita e a spedire a lato di pochissimo il possibile gol del raddoppio. Ma c’è una dura legge non scritta che vige nel calcio. E’ il minuto 12 e la compagine d’Oltr’Enza trova il pari: lo scatenato Dallaglio, in azione sulla sinistra, crossa al centro, Oppici in uscita non ci arriva e Greci infila nella propria porta il più classico degli autogol.
Gli uomini di Ferrarini sono galvanizzati dalla rete e avrebbero la possibilità in più occasioni di portarsi in vantaggio: prima il tandem d’attacco Camara-Dallaglio non sfrutta a dovere un contropiede, poi al 15′ è ancora bravo il portiere del Colorno a coprire il primo palo sulla conclusione di Dallaglio. Mister Ferrarini è deciso a portare a casa l’intera posta in palio e inserisce il mediano Andrea Pesci (al posto di un vivace Foresta, autore di una buona prova), permettendo così di variare lo schema di gioco: si passa a una sorta di 4-2-4.

Sussulto del Colorno intorno al 25′: Maestrini da fuori prima e Schiavo, poi, trovato in posizione irregolare dall’arbitro, vanno vicini al raddoppio. Pisi, intanto, ridisegna la posizione dei suoi ragazzi, schierandoli con un 3-4-3 avanzando Ottoni.
Al minuto 38 Pin sciupa una buona occasione sparando alto sopra la travesra, servito da Camara.

Ferrarini ci crede e al 42′ sostituisce Aracri con l’attaccante Chemaou, che risulterà decisivo. Allo scadere del secondo dei tre minuti di recupero decretati, è proprio il neoentrato a propiziare la rete del vantaggio: dopo la sua percussione, il pallone carambola sui piedi di Dallaglio che, da solo contro Oppici, non si fa pregare e sigla l’1-2. Sembra tutto finito, ma il Colorno dimostra carattere: la reazione non si fa aspettare e dopo una trantina di secondi, praticamente a tempo scaduto, la squadra di Pisi trova un insperato pari con il colpo di testa vincente dell’ottimo Ottoni, dopo la torre sotto misura di Alinovi, da poco entrato.

Un punto che muove la classifica di entrambi, con il Colorno che può esser contento per aver acciuffato il pareggio in extremis, mentre alla Sampolese resta l’amaro in bocca per una vittoria sfumata all’ultimo secondo. La parola ai due tecnici nel dopo gara.

 

COLORNO – SAMPOLESE 2-2
Marcatori: 2′ Maestrini, 12′ Arcari, 47’st Dallaglio, 48’st Ottoni

Colorno: Oppici, Frittoli, Bartoli, Ottoni, Caraffini, Bovi, Maestrini, Greci, Bolsi (35′ Schiavo), Monica (21’st Alinovi), Schiavano (39′ Costa).
All: Pisi
A disp. Bocchi, Vezzosi, Reggiani, Capocchiano.

Sampolese: Corradini, Fava, Ravanetti, Foresta (22’st Pesci), Mattioli, Dallari, Camara, Borelli, Rinaldi (31′ Aracri)(42’st Chemaou), Pin, Dallaglio.
All: Ferrarini
A disp. Bellani, Usina, Cilloni, Perciante.

Arbitro: Simone Baldi di Bologna

Note: ammonito Pin

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in PRTV.IT SPORTPARMA