Connect with us
 

Felino – Fiorano 0-0, highlights e interviste

Eccellenza

Felino – Fiorano 0-0, highlights e interviste

Termina a reti inviolate il primo incontro del “Bonfanti” dell’anno nuovo: Felino e Fiorano non si fanno troppo male e si spartiscono la posta in palio. Il punto, frutto di un match molto tattico e poco spettacolare, consente a entrambe di fare un piccolo passo in avanti verso l’obiettivo salvezza.
Il Felino, in campo con il consueto 4-4-2, deve far fronte ai forfait di Leandro Martinez, Di Giuseppe e Terenzio (fermato dalla febbre): tra i pali dunque c’è il giovane Depietri, i terzini Mora e Ferrari chiudono la linea difensiva formata da Avagliano e Viscardi. In attacco debutta Ciuccio dall’inizio al fianco di Lancellotti, mentre Emanuel Martinez torna a fare l’esterno di centrocampo. Il Fiorano si sistema in partenza a specchio: Costa, Saetti Baraldi, Barbati e Hajbi davanti al portiere Antonioni, Achik e Sekyere in mediana, Baldoni e Suma sulle fasce, Bursi e Fanti in attacco.

Il Felino crea i primi presupposti per far gol su palla inattiva, tallone d’Achille della squadra biancorossa allenata dal parmense Patrick Fava. Al 9′ da una punizione dalla sinistra calciata da Emanuel Martinez, Viscardi risolve un batti e ribatti con un avvitamento di testa: ma Antonioni fa sua la sfera, bloccandola in tuffo. Al 18′ ci prova, senza fortuna, Ferrari che conclude di prima da fuori area un’azione nata su un corner: tiro centrale e rasoterra.
Al 23′ Ciuccio recupera palla all’interno dell’area del Fiorano e cade a terra, dopo esser stato sbilanciato da Hajbi. Il Felino reclama il rigore, per l’arbitro Paccagnella, invece, si può proseguire. Rivedendo l’azione a rallentatore, la sensazione è che sia l’attaccante felinese a cercare il contatto con l’avversario: giusto, quindi, non concedere il penalty. Al 29′ il Felino ci riprova: ottimo passaggio filtrante di Lancellotti, che manda in porta Martinez. Stop e tiro in corsa col mancino, bella risposta di Antonioni che si rifugia in corner. Al 31′ l’occasione più ghiotta di tutta la partita capita sulla testa di Lancellotti: sul perfetto cross dalla corsia destra di Mora, il numero 7 va in tuffo di testa all’altezza del secondo palo, ma da buona posizione mette a lato. Nel frattempo Fava ridisegna tatticamente il Fiorano e passa al centrocampo a tre in chiusura di frazione; i modenesi creano al 40′ la prima palla gol da un angolo di Bursi che trova Fanti sul secondo palo, ma il colpo di testa esce sul fondo.

Nella ripresa l’intensità cala ulteriormente e le occasioni latitano. Al 17′ Lancellotti imbecca, ancora una volta, Emanuel Martinez che stoppa, rientra sul destro e calcia: ma senza inquadrare lo specchio della porta.
I numerosi cambi rallentano ancor di più il gioco e il Fiorano prende le giuste contromisure ai locali, che protestano a gran voce per un altro episodio da moviola. È il 29′ quando, da una iniziativa sulla destra di Martinez, la palla giunge in area al neoentrato Polichetti, che calcia immediatamente a rete: la palla, dopo la deviazione di un giocatore ospite, sbatte sulla mano di Saetti Baraldi. Tutto regolare per Paccagnella, ma restano parecchi dubbi. Il replay dimostra che il braccio largo del difensore modenese aumenta il volume del corpo e va incontro al pallone: il rigore sembrava starci.
Di fatto, la partita si spegne su questo controverso episodio. Dopo 5′ di recupero, arriva il triplice fischio che conferma lo 0-0.
Il Fiorano, a secco di successi dallo scorso 11 novembre, torna a casa con un punto utile fa morale, specialmente in un periodo di difficoltà. Il Felino si conferma la squadra che pareggia di più: l’ottavo risultato di parità in campionato serve ai ragazzi di Brandolini per restare nelle acque tranquille della classifica e guadagnare un punto di margine sulla zona playout.

 

FELINO-FIORANO 0-0

FELINO: Depietri, Mora, Ferrari, Avagliano, Viscardi, Adofo, Lancellotti, Cittadino (30′ st Gennari), Ciuccio (38′ st Ingegnoso), E. Martinez, Guastalla (1′ st Polichetti).
A disposizione: Gardella, Ganazzoli, Pasini, Scopelliti, Neri, Salvi. All. Brandolini.
FIORANO: Antonioni, Costa, Hajbi, Saetti Baraldi, Barbati, Achik, Baldoni (43′ st Cavallini), Sekyere (29′ st Odoro), Fanti (43′ st Corrente), Suma (10′ st Piazzi), Bursi (10′ st Canalini).
A disposizione: Bogatov, Mastroleo, Ferrari, Cattabriga. All. Fava.
Arbitro: sig. Andrea Paccagnella di Bologna.
Assistenti: sig. Leonardo Gallo di Imola e sig. Riccardo Ghidoni di Reggio Emilia.
Note: giornata fredda e soleggiata, campo in buone condizioni. Ammoniti: per gioco falloso al 25′ pt Sekyere (Fi), al 14′ st Lancellotti (Fe), al 27′ st Viscardi (Fe), al 47′ st E. Martinez (Fe). Corner: 4-2. Recupero: 1′ pt, 5′ st.

 

(In copertina, l’attaccante del Felino Ciuccio in azione contro il Fiorano – ©Foto SportParma di Lorenzo Fava)

 

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Eccellenza