Connect with us

Volley

Energy Volley, Bellotti: «Non vedo l’ora di cominciare a giocare»

Energy Volley, Bellotti: «Non vedo l’ora di cominciare a giocare»

Niccolò Leonardo Bellotti ha compiuto 19 anni nella giornata di domenica all’indomani di quella che, da calendario originario, sarebbe dovuta essere la data dell’esordio nel campionato nazionale di Serie B maschile. Ma l’emergenza sanitaria ha obbligato la Federvolley a posticipare l’inizio a gennaio, prolungando di altri due mesi la fase di preparazione.

Il giovane libero della WiMORE Energy Volley Parma, che fino alla passata stagione giocava in banda, è al debutto assoluto in categoria e potrà approfittare della sospensione per compiere ulteriori progressi alle spalle del pari ruolo Davide Colombo anche se non vede l’ora di scendere sul parquet.
“L’attesa è un po’ stressante perché bisogna aspettare l’inizio del campionato rimandato a causa dell’emergenza Covid. Ci saranno ancora tanti allenamenti ma bisogna tenere duro”.

Come ti trovi nel nuovo ruolo di libero?
“E’ un’esperienza diversa rispetto a quella che ho fatto negli scorsi anni però mi sta piacendo. Posso sicuramente migliorare in molte cose e devo abituarmi ma è una sfida e voglio andare avanti”.

Quanto è preziosa la presenza di Colombo?
“Davide mi sta aiutando tantissimo, dispensa consigli utili e mi invita a tenere su la testa anche nei momenti più difficili. Lo devo ringraziare molto”.

Come vi siete integrati con i nuovi acquisti?
“E’ stato abbastanza facile, sono tutti molto simpatici e abbiamo creato fin da subito un buon gruppo, soprattutto, con quelli più giovani come, per esempio, Francesco (Nutricati) ed Enrico (Cavazzoli). Però anche i giocatori più esperti sono sempre pronti a darci consigli”.

Quale regalo di compleanno chiedi a questa stagione?
“Di cominciare il prima possibile perché continuare a fare allenamento senza partite ufficiali è veramente stressante”.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Volley