Entra in contatto:

Volley

Energy Volley: vittoria netta e secondo posto in classifica

Energy Volley: vittoria netta e secondo posto in classifica

Convincente successo della WiMORE Energy Parma che supera per 3-0 (25-17, 25-23, 25-17) il Sab Group Rubicone al PalaRaschi nell’ultima partita casalinga del 2021 e sale al secondo posto solitario in classifica a quota 18, a meno tre dalla capolista Stadium Mirandola, scavalcando Ama San Martino, sconfitta dal Viadana nel big match dell’ottava giornata del girone E del campionato nazionale di Serie B.

I gialloblù avevano l’obbligo di riprendere subito il cammino una settimana dopo il bruciante ko al tie-break della Bombonera e ci sono riusciti alla perfezione, complice una buona solidità al servizio e a muro, faticando a tratti solo nel secondo set poi vinto in volata. Il direttore tecnico Alberto Raho, per la quarta volta in panchina, schiera Boschi in regia, Bartoli opposto, gli schiacciatori Cuda e Maletti, il duo BussolariGentile al centro e Andreini da libero, il collega Pedrelli, privo degli indisponibili Amorico e Zammarchi, lancia il palleggiatore Gherardi, l’opposto MazzottiAldini e Bellomo in banda, i centrali Nori e Rocchi e il libero Rizzi in un inizio già nel segno di Bartoli (4-1) e suggellato dall’ace di Gentile (6-2).
Il muro di Maletti vale il 9-5, quello di Rocchi un primo tentativo di riavvicinamento (11-9) cancellato da un altro muro di Maletti (12-9) e dal tocco d’esperienza di Cuda (14-10). Mazzotti riporta i suoi in scia (17-16) costringendo, di fatto, la panchina di Parma a chiamare il time out, una scelta azzeccata perché al rientro in campo Bussolari infila tre aces consecutivi fino al più rassicurante 21-16. I romagnoli commettono diversi errori in attacco e Maletti a muro completa l’opera (25-17) in un finale in crescendo.

Sulle ali dell’entusiasmo Cuda riparte a mille (3-0), due punti di fila di Maletti garantiscono un buon margine (7-3) azzerato da Mazzotti (9 pari) prima del sorpasso di Rocchi (9-10) e del controsorpasso di Cuda (11-10). Bartoli cerca il nuovo allungo (15-13) ma anche in questo caso Bellomo (15-15) e Mazzotti (15-16) ribaltano la situazione capovolta ancora dal muro di Bussolari (17-16) in una fase di grande equilibrio, in cui coach Raho sul 18 a 18 effettua il doppio cambio (dentro Muroni e Colangelo) e sotto di due lunghezze (18-20) interrompe il gioco richiamando in causa Boschi e Bartoli. Il muro di Gentile consente l’aggancio (21-21), l’ace di Cuda regala un prezioso 23-22 poi mantenuto anche grazie all’ingresso di Codeluppi al servizio e, soprattutto, al muro risolutivo di Maletti (25-23).

Nel terzo parziale il break micidiale al pronti via, da 1-3 a 7-3, è guidato, in primis, da Cuda e Maletti e nemmeno il primo tempo di Rocchi (10-9) spaventa i parmensi che scappano sul 15 a 11 con conseguente time out di RubiconeVenturini, subentrato a Mazzotti, prova a riaprire i giochi (15-13) ma Bartoli e Maletti ristabiliscono le distanze (17-13) e Bussolari dalla linea dei nove metri, così come era già accaduto nel set inaugurale, continua a mettere in difficoltà la ricezione avversaria (20-15). A chiudere i conti provvedono Cuda in diagonale (23-16) e il sesto muro di Maletti (25-17), autore di sedici punti totali con il 62% in attacco, che archivia la pratica già al primo match ball.

Il palleggiatore Federico Boschi si gode l’imbattibilità interna e il ritorno al bottino pieno che serve a dimenticare lo stop di San Martino. “L’abbiamo preparata abbastanza bene in settimana, ci sono stati dei momenti un po’ di down che sappiamo sarebbero venuti perché ancora non siamo al top della forma a livello di amalgama della squadra. Con coach Raho stiamo facendo un buon lavoro e pian pianino i risultati arrivano, la sconfitta di San Martino non ci ha condizionato e non ci condizionerà in futuro. La volontà di vincere c’è sempre così come quella di riprendere il cammino di una striscia positiva. Abbiamo degli ottimi punti di forza ma anche molte lacune su cui stiamo lavorando, non è semplice in quanto la squadra è nuova e non abbiamo ancora i meccanismi automatici però sicuramente nella seconda parte della stagione si vedrà una squadra diversa in campo e, soprattutto, un affiatamento diverso, quello che manca alle rose rinnovate che difficilmente giocano subito benissimo al 100%”.  Prossima partita in programma sabato 11 dicembre alle 18 in casa della Consar Ravenna, terzultima in classifica.


WiMORE Energy Parma-Sab Group Rubicone 3-0 (25-17, 25-23, 25-17)

WiMORE ENERGY PARMA: Boschi 1, Bartoli 18, Maletti 16, Cuda 10, Bussolari 5, Gentile 4, Andreini (L), Muroni, Colangelo, Codeluppi. N.e. Barbieri (L), Ferraguti, Schivazappa. All.: Raho-Civillini
SAB GROUP RUBICONE: Gherardi 1, Mazzotti 8, Bellomo 6, Aldini 1, Rocchi 8, Nori 10, Rizzi (L), Graziani, Venturini 4, Massaro. N.e. Carlini (L), Morrone. All.: Pedrelli-Ponticelli
ARBITRI: Emily Mazzola (Massa)-Alice Falaschi (Pisa)


RISULTATI OTTAVA GIORNATA GIRONE E SERIE B

Querzoli S.Volley Forlì-Consar Ravenna 3-0 (25-16, 25-12, 25-23)

WiMORE Energy Parma-Sab Group Rubicone 3-0 (25-17, 25-23, 25-17)

Moma Anderlini-Niagara 4 Torri Ferrara 3-0 (25-21, 25-17, 25-19)

Viadana Volley-Ama San Martino 3-1 (25-16, 25-18, 20-25, 25-20)

Kerakoll Sassuolo-Stadium Mirandola 0-3 (21-25, 19-25, 25-27)

National Transport Villadoro-Modena Volley 3-1 (25-11, 17-25, 25-20, 25-23)

CLASSIFICA GIRONE E: Stadium Mirandola 21; WiMORE Energy Parma 18; Ama San Martino, Viadana Volley 16; Moma Anderlini 14; Nat.Transport Villadoro, Querzoli S.Volley Forlì 13; Sab Group Rubicone 12; Kerakoll Sassuolo 10; Consar Ravenna 6; Niagara 4 Torri Ferrara 4; Modena Volley 1.

 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Volley