Entra in contatto:

Volley

Falsa partenza dell’Energy Volley sconfitta 3-1 a Modena

Falsa partenza dell’Energy Volley sconfitta 3-1 a Modena

Falsa partenza nella prima giornata del girone E del campionato nazionale di Serie B per la WiMORE Energy Parma, sconfitta inaspettatamente in quattro set (21-25, 19-25, 25-20, 17-25) sul campo della matricola National Transport Villadoro, neopromossa in categoria.

I modenesi giocano una partita pressochè perfetta, dimostrandosi più efficaci e continui, soprattutto, in attacco (sugli scudi Mocelli e Lorenzo Baraldi, autori rispettivamente di 23 e 20 punti), e a nulla è valso il sussulto d’orgoglio nel terzo parziale che aveva illuso di poter ancora riaprire la contesa. Coach Stefano Levoni si affida in avvio a Boschi in regia, Bartoli opposto, Maletti e Cuda nelle vesti di schiacciatori, Bussolari Gentile al centro e Andreini come libero mentre sull’altro versante il collega Francesco Malagoli schiera la diagonale palleggiatore-opposto composta dalla coppia MartinelliBaraldi, le bande Mocelli e Berselli, i centrali Ronchetti e Ferrari e il libero Plessi.
Bartoli trascina subito i suoi sul 5-3, il primo tempo di Bussolari conduce al massimo vantaggio (9-6) poi sale in cattedra Mocelli che timbra i due aces consecutivi del 10 pari e tiene i suoi ancora in corsa. Cuda realizza in rapida successione un muro (14-12) e un pallonetto (15-13) ma è un altro servizio vincente di Mocelli a sancire il sorpasso (18-19) e costringere la panchina gialloblù a chiamare il primo time out. Mossa vana perché l’attacco di Baraldi dilata il divario (18-20) e nemmeno l’ingresso di Smalaj al posto di Gentile dà la scossa alla squadra che prova a ricucire il gap (dal 18-20 al 20-22) ma, complici anche alcune discutibili decisioni arbitrali, non riesce a raddrizzare il risultato fissato sul 21-25 da BerselliSmalaj rimane nel sestetto iniziale, protagonista di un avvio choc (0-3) e incapace di trovare le necessarie contromisure ai colpi di Mocelli (5-9) che inaugura un nuovo mini break fino al 5-12. Colangelo, subentrato a Boschi, cerca di scuotere i compagni con l’ace della speranza (8-12) ma l’inerzia è totalmente dalla parte dei padroni di casa che prendono fiducia, non si risparmiano e volano addirittura a più sette (11-18) grazie alla battuta di BaraldiLevoni mischia le carte inserendo, nell’ordine, Muroni dalla linea dei nove metri, Codeluppi e Ferraguti ma, al di là di un timidissimo segnale di risveglio (da 12-19 a 15-19), Villadoro conquista agevolmente anche il secondo set.

Nel terzo (c’è ancora Colangelo, positiva la sua prestazione, e rientra Gentile al centro), dopo una fase di equilibrio, Parma finalmente comincia a mostrare sprazzi di buona pallavolo, sbagliando di meno e difendendo con più ordine, e si gode la ritrovata vena di Cuda, cresciuto in maniera esponenziale alla distanza, che permette di riportarsi avanti nel punteggio (8-7) e, assieme a Bartoli, è uno dei fattori chiave nell’allungo (16-11) prima di buttare a terra il pallone del 25-20 e del provvisorio 1-2. L’incertezza regna sovrana anche nel quarto set almeno fino al 5 a 5 poi i ragazzi di Malagoli prendono il largo e sulle ali dell’entusiasmo arrivano all’8-12 firmato dal muro di Baraldi.
C’è tempo per l’esordio in Serie B del giovane centrale Vittorio Schivazappa, classe 2003, per lui un muro all’attivo, e una breve illusione data da un altro muro di Cuda (13-14) ma gli errori in ricezione e una prova monstre degli attaccanti modenesi, che di fatto martellano fino alla fine, annullano anche l’ace di Bartoli (15-17) nell’ultimo tentativo di riavvicinamento spazzato via dall’ennesima bordata al servizio di Baraldi (15-20) e dal tocco sotto rete del top scorer Mocelli (16-23) che spianano la strada verso il comodo 17-25 e i primi tre punti stagionali.

A fine gara il tecnico della WiMORE Energy ParmaStefano Levoni, riconosce i meriti di Villadoro. “Ci hanno dato una bella lezione, onore agli avversari perché hanno giocato una partita veramente notevole. Questo non giustifica il fatto che noi abbiamo deluso: siamo mancati nella correlazione muro difesa, loro potevano tirare a tutto braccio ed era come calciare un rigore a porta vuota. Poi in alcuni frangenti non abbiamo messo giù palle importanti. La reazione nel terzo set? Ero convinto di andare al tie-break ma evidentemente ero convinto solo io. In settimana dovremo lavorare su tutto”. Sabato 23 ottobre alle 17,30 al PalaRaschi di Parma occasione di riscatto nel debutto casalingo (ingresso gratuito) contro la Kerakoll Sassuolo, battuta tra le mura amiche dal Viadana Volley.

 

National Transports Villadoro-WiMORE Energy Parma 3-1 (25-21, 25-19, 20-25, 25-17)

NAT.TRANSPORTS VILLADORO: Martinelli 4, L.Baraldi 20, Mocelli 23, Berselli 14, Ronchetti 9, Ferrari 4, Plessi (L), G.Baraldi, Rinaldi, Zulli. N.e. Sandoni, Zanasi (L), Saetti, Camellini. All.: F.Malagoli-S.Malagoli

WiMORE ENERGY PARMA: Boschi, Bartoli 18, Maletti 6, Cuda 17, Bussolari 9, Gentile 1, Andreini (L), Smalaj, Colangelo 2, Muroni, Codeluppi, Ferraguti 1, Schivazappa 1. N.e. Barbieri (L). All.: Levoni-Mattioli

ARBITRI: Daniele Stazio (Ancona) – Sergio Parisi (Milano)

RISULTATI PRIMA GIORNATA GIRONE E SERIE B:

Niagara 4 Torri-Stadium Mirandola 0-3 (21-25, 14-25, 14-25)

Kerakoll Sassuolo-Viadana Volley 1-3 (17-25, 17-25, 25-23, 14-25)

Moma Anderlini-Sab Group Rubicone 3-2 (23-25, 25-22, 25-20, 18-25, 15-13)

Nat.Transport Villadoro-WiMORE Energy Parma 3-1 (25-21, 25-19, 20-25, 25-17)

Querzoli S.Volley Forlì-Modena Volley 3-1 (25-22, 21-25, 25-17, 25-16)

Consar Ravenna-Ama San Martino 0-3 (18-25, 19-25, 14-25)

CLASSIFICA GIRONE EStadium Mirandola, Ama San Martino, Viadana Volley, Querzoli S.Volley Forlì, Nat.Transport Villadoro 3; Moma Anderlini 2; Sab Group Rubicone 1; WiMORE Energy Parma, Modena Volley, Kerakoll Sassuolo, Consar Ravenna, Niagara 4 Torri 0.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Volley