Entra in contatto:

Volley

Galaxy Inzani, solo un punto a Persiceto. Ora c’è il San Giorgio

Galaxy Inzani, solo un punto a Persiceto. Ora c’è il San Giorgio

Nella nona giornata del campionato di B2 Femminile, girone F, il Galaxy Inzani torna da San Giovanni in Persiceto con una sconfitta al tie break che frutta comunque un punto.

Ci si aspettava una gara combattuta, a fronte di una situazione in classifica completamente diversa tra la squadra parmense e il Calanca Persiceto, visto il valore delle padrone di casa, una squadra in grande crescita e che aveva certamente da recriminare da questo inizio di stagione. Tutta la gara – ben diretta dal duo catanese Pirronitto/Spartà – non è stata caratterizzata da gioco fluido da nessuna delle due parti, questo ha probabilmente penalizzato il Galaxy Inzani, che non ha potuto imporre la propria filosofia di gioco, anche a causa di alcuni errori da parte di Candio (autrice di 16 punti, l’unica in doppia cifra con They, a quota 23) e compagne in alcuni momenti davvero cruciali dei set.

Il Galaxy Inzani continua purtroppo anche a pagare la necessità di dover partire ogni volta con un assetto in campo diverso, visti i tanti infortuni che continuano a limitare l’organico di coach Scaltriti. Nella gara disputata nel palazzetto persicetano (interamente dedicato al basket e alla gloria locale Marco Belinelli, pluridecorato cestista ancora in attività), era ancora fuori Bratoni, mentre Ferrari era in panchina pur non schierabile e Pradella – recuperata all’ultimo momento – è stata schierata per dare manforte alle compagne nel giro dietro. Molto bravo comunque il coach parmense, Marco Scaltriti, a tenere comunque compatto il gruppo e a non innescare inutili drammi, visto che la squadra di casa ha comunque ampiamente meritato la vittoria e darà certamente filo da torcere anche alle altre compagini nel prosieguo del campionato.

Nel primo set, infarcito in partenza di errori da ambo le parti, il Galaxy ha fatto valere la maggiore esperienza nei momenti decisivi, per portare a casa il parziale; ben diverso l’esito dopo il cambio campo, con le padrone di casa brave a imporre il proprio ritmo, sempre avanti nel punteggio e con continuità in attacco con il loro miglior giocatore, l’opposto Sarego autrice di una gran partita (33 punti) e ottimamente servita per tutta la gara dalle due palleggiatrici che si sono alternate (Romani e Besteghi). Il terzo parziale ha visto avanti nel punteggio fin dalle prime battute il Galaxy, ma con un distacco che non è mai stato accentuato, visti i tanti errori ancora da parte delle ragazze parmensi; sul 24-21, si pensava di poter conquistare più agevolmente il set, che è comunque stato in un acceso finale, chiuso 29-27, ma che è probabilmente costato tanto a livello psicofisico e ha certamente rimesso mentalmente in gara un Persiceto che sembrava molto scoraggiato sul punteggio di 24-21. Purtroppo nuovamente, come accaduto nel secondo set, il Galaxy non ha capitalizzato il successo nel set precedente, ma è partito con grossissime difficoltà, infarcendo la prestazione con troppi errori e scelte di tocco azzardate; l’esito di questo set non è stato mai in discussione, purtroppo per il Galaxy, e sono serviti a poco i cambi effettuati da Scaltriti, penalizzato anche dalle poche scelte a disposizione per variare.
Nel quinto set è stata palese la paura di vincere da parte di ambo le squadre e il punteggio in bilico – come del resto tutta la gara, ad eccezione del quarto set, l’unico con punteggio ben deciso – ne è stata conseguenza. Sul 12-11, il Galaxy è sembrato poter portare a casa la sesta vittoria in campionato, ma ha purtroppo perpetrato in un approccio alla gara troppo sofferto – anche se mai rinunciatario e sempre coeso – e questo ha permesso, nonostante una palla match, alle avversarie di portare a casa set e match.

Queste le parole a fine gara da parte dei dirigenti della squadra di Collecchio: “Peccato per il risultato ottenuto oggi, ci dispiace specie per il gruppo squadra, perché poteva essere un buon segnale di inversione di tendenza per il nostro ruolino di marcia, troppo magro in trasferta rispetto alle possibilità che abbiamo avuto. Nessun allarmismo e niente da rimproverare alla squadra, non è facile dover fare sempre a meno di elementi importanti”.

In classifica il Galaxy Inzani scala al settimo posto, a quota 13, in coabitazione con l’Anderlini Modena e a due punti dal duo reggiano Arbor – Rubierese. Sempre primo a punteggio pieno Gossolengo, mentre Persiceto è ora distante 4 punti dal quart’ultimo posto che – stante l’attuale situazione – varrebbe i playout. Adesso si attende il San Giorgio per l’ultima gara del 2022 al Pala Leoni; la squadra di Coach Capra, partita con ambizioni di alta classifica, sta confermando le attese: il terzo posto a quota 19 è un buon risultato per un team completo nell’organico, anche se privo già da un mese di Camurri, ancora vittima di un brutto infortunio. Nell’ultima giornata, la squadra piacentina si è imposta con autorevolezza nel derby contro Alseno: un 3-0 che ha ridato morale, dopo le due sconfitte consecutive negli scontri diretti contro Gossolengo e Mirandola. Candio e compagne dovranno provare a disinnescare il gioco di Erba, che ha in Tonini il terminale offensivo di maggior classe ed esperienza. Arbitreranno i signori Palmieri (Modena) e Camarda (Bologna).


CALANCA PERSICETO – GALAXY INZANI 3-2 (24-26; 25-22; 27-29; 25-16; 18-16)

CALANCA PERSICETO: Romani 1, Zaniboni 17, Fiorani 8, Sarego 33, Bonora 11, Lopez Delgado 10, Nepi L; Lodovisi, Besteghi 3, Kacimi 3, Maiorelli. NE: Gianfranceschi, Ion, Capasso L. All: Puzzo.
GALAXY INZANI: Ciarlini 5, They 23, Enoh 8, Bussi 3, Candio 16, Bisi 5, Neroni L, Pradella, Notaroberto 1, Brunazzi, Giannace 16. NE: Ferrari. All: Scaltriti.
Arbitri: Paolo Pirronito e Claudio Spartà.

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Volley

© RIPRODUZIONE RISERVATA