Entra in contatto:

Volley

L’Energy Volley cade in casa, Ongina vince 3-1

L’Energy Volley cade in casa, Ongina vince 3-1

La WiMORE Energy Parma incassa la prima sconfitta stagionale nella terza giornata del girone E1 del campionato nazionale di Serie B maschile perdendo per 1-3 (25-19, 23-25, 19-25, 14-25) il big match contro la Canottieri Ongina tra le mura amiche del Palazzetto dello Sport “Bruno Raschi” di Parma.

Il ko casalingo in rimonta costa la vetta alla compagine gialloblù staccata dall’inarrestabile Stadium Mirandola ancora a punteggio pieno in classifica e prossimo avversario tra una settimana in terra modenese. Dove servirà una prestazione più convincente e costante rispetto a quella mostrata al cospetto dei piacentini, annicchiliti nel primo set ma capaci di uscire e dominare alla distanza stampando ben diciotto muri.
Coach Raho recupera Miselli al centro assieme a Smiriglia in un sestetto base completato da Quartarone in regia, Magnani opposto, capitan Grassano e Rodella come schiacciatori e il giovane Bellotti nel ruolo di libero. Sull’altro versante, in assenza dell’infortunato Amorico, giocano Scrollavezza al palleggio, l’opposto Miranda, gli schiacciatori Caci e Alessio Perodi, i centrali De Biasi e Fall e il libero Cereda. L’inizio è estremamente equilibrato poi Quartarone e Grassano firmano l’allungo (8-6) legittimato da Magnani (13-9) e dal successivo ace di Quartarone (14-9) che costringe gli ospiti a chiamare il primo time out.

Grassano al rientro schiaccia a terra il quindicesimo punto, la diagonale di Rodella vale il 20-15 gestito comodamente fino al brillante 25-19 finale. Ma già in avvio di secondo parziale la musica cambia radicalmente: i due muri consecutivi di De Biasi conducono all’1-5, dimezzato temporaneamente dall’ace di Grassano (4-6) e subito ribadito dal servizio vincente di Scrollavezza che significa massimo vantaggio (6-11).
Ancora Grassano prova a tenere in vita i suoi accorciando sul 12-14 ma, al momento dell’aggancio, la WiMORE, che commette qualche errore di troppo e fatica ad adottare le necessarie contromisure in corsa, subìsce un mini break (da 17-18 a 17-22) che, nonostante il tentativo di ricucire il gap (sempre Grassano in diagonale timbra l’illusorio 22-23), risulterà fatale (23-25) e riequilibra i conti. Miselli sugli scudi in principio di terzo set (4-2) ma è solo una breve parentesi perché Ongina si rivela più continua e scappa avanti 8-12, complici le difficoltà dei padroni di casa in copertura e nella correlazione muro-difesa.
Dal 10-15 sale in cattedra Magnani che riporta i compagni a meno uno con tre attacchi (15-16) ma è Caci a spegnere le residue speranze (17-22) e certificare il ribaltone (19-25). Il quarto periodo è, di fatto, senza storia fin dai primi scambi, in cui Miranda, top scorer a quota 21 punti, si esalta (1-3) imitato da Fall a muro (3-6).
Raho prova a mischiare le carte inserendo, nell’ordine, anche Bertozzi, Colangelo e Nutricati ma i muri di Caci (4-11) e Alessio Perodi (5-14) tolgono fiducia a Parma che si ritrova sotto addirittura 5-18 e dal 9-24, grazie a un piccolo sussulto d’orgoglio, annulla cinque match ball prima di alzare definitivamente bandiera bianca (14-25) e lasciare l’intera posta in palio agli avversari, al primo successo in campionato.

Non è bastato nemmeno il ritorno in campo del centrale Andrea Miselli, che analizza in maniera lucida le ragioni di un ko pesante più a livello morale che di classifica in sé. “Bisogna fare i complimenti a una squadra che si è presentata qui con delle difficoltà a cui hanno sopperito nel migliore dei modi ma noi abbiamo molto da recriminare perché potevamo sicuramente fare qualcosa di più. Probabilmente ci siamo innervositi quando abbiamo visto che alcune cose, come la fase muro difesa, non ci riuscivano bene e questo ci ha portato tanto stress che pian pianino ci ha tolto il focus dalla partita. La trasferta di Mirandola? E’ un campionato che non ci permette mai di pensare al passato sia dopo una vittoria che dopo una sconfitta, sappiamo che affronteremo altre due squadre molto in forma e temibili. Dovremo ricompattarci e giocare al meglio”.

 

WiMORE Energy Parma-Canottieri Ongina 1-3 (25-19, 23-25, 19-25, 14-25)

WiMORE ENERGY PARMA: Quartarone 4, Magnani 12, Grassano 14, Rodella 12, Smiriglia 11, Miselli 8, Bellotti (L), Nutricati 1, Lanzara (L), Bertozzi 2, Colangelo, Ferrari Ginevra, Smalaj, Cavazzoli. All.: Raho-Mattioli-Meli

CANOTTIERI ONGINA: Scrollavezza 4, Miranda 21, Caci 18, A.Perodi 8, De Biasi 8, Fall 13, Cereda (L), Msatfi, Paratici, Rossi (L), Pène, Kolev, Amorico. All.: Bartolomeo-F.Perodi

ARBITRI: Galletti (Catania)-Fichera (Brescia)

RISULTATI TERZA GIORNATA GIRONE E1 SERIE B:

WiMORE Energy Parma-Canottieri Ongina 1-3 (25-19, 23-25, 19-25, 14-25)

Stadium Mirandola-Modena Volley 3-0 (25-19, 25-13, 25-14)

Ama San Martino-Moma Anderlini 2-3 (25-19, 25-23, 22-25, 15-25, 16-18)

CLASSIFICA: Stadium Mirandola 9; WiMORE Energy Parma 6; Modena Volley 5; Canottieri Ongina 4; Moma Anderlini 2; Ama San Martino 1.

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Volley