Entra in contatto:

Volley

L’Energy Volley torna a ruggire, 3-1 contro la Canottieri Ongina

L’Energy Volley torna a ruggire, 3-1 contro la Canottieri Ongina

La WiMORE Energy Parma torna a ruggire espugnando per 1-3 (16-25, 23-25, 25-14, 21-25) il campo della Canottieri Ongina e, in attesa dei recuperi, consolida il secondo posto in classifica nel girone E1 del campionato nazionale di Serie B a meno due dallo Stadium Mirandola, che, però, deve recuperare due partite in più.

Il debutto in panchina del neo coach Lorenzo Cavallini è coinciso con tre punti pesantissimi e una brillante prestazione di squadra, più attenta e concentrata in difesa e in ricezione, che ha riscattato la sconfitta casalinga dell’andata ed è stata in grado di superare l’unico passaggio a vuoto nel terzo set. Senza l’infortunato Rodella rimpiazzato nel roster dal giovane Matteo Barbieri, il nuovo corso riparte dalle solite certezze: Quartarone in regia, Magnani opposto, capitan Grassano e Bertozzi da schiacciatori, Miselli e Smiriglia al centro e Lanzara come libero.
Dall’altra parte della rete il tecnico Bartolomeo si affida al palleggiatore Scrollavezza, all’opposto Miranda, al duo Caci–Alessio Perodi in banda, ai centrali De Biasi e Fall e al libero Cereda.
Miselli e Smiriglia spianano la strada al pronti via (0-2), i muri di Quartarone (1-4) e dello stesso Miselli obbligano i piacentini a chiamare il primo time out ma il trend non cambia perché l’ace di Smiriglia vale il 3-10 poi ci pensa un altro muro di Miselli ad allargare il gap (10-18). L’ingresso di Bartoli al posto di Perodi produce una minima reazione (15-19) ma a spezzare ogni velleità di rimonta è l’azione del 16-23, caratterizzata da una difesa strepitosa di Miselli e dal muro di Smiriglia.
Bertozzi in diagonale mette a terra il ventiquattresimo punto prima della chiusura in scioltezza (16-25), complice l’attacco out di Caci. Padroni di casa fallosi anche all’inizio del secondo parziale, in cui Smiriglia a muro scava il primo solco (4-7) ricucito, in parte, dal muro di De Biasi (7-8). Bertozzi evita l’aggancio tenendo i suoi avanti di due lunghezze (12-14) e si rivela determinante nelle fasi più calde, dopo che l’allungo di Magnani (15-19) è vanificato dall’ottimo Caci (17-19), top scorer dell’incontro con 22 punti. Il giovane schiacciatore gialloblù trascina i compagni a più tre (18-21) e finalizza gli attacchi del 21-23, bravo anche Lanzara in difesa, e del 22-24 in un finale al cardiopalma. Nutricati entra in battuta ma a completare l’opera è Grassano che firma il 23-25 e il provvisorio 0-2 in favore degli ospiti.

Kolev sostituisce Scrollavezza in avvio di terzo set che vede Ongina scattare meglio dai blocchi (3-0) grazie al buon turno di Bartoli al servizio. L’ace di Miselli (3-2) e il muro di Smiriglia (5-4) provano a ridurre il divario dilatato nuovamente da Caci (8-4) e dal colpo fuori misura di Magnani (11-6).
I due aces consecutivi di Kolev sanno già di condanna (18-12) e precedono il muro di Fall (19-12) e la girandola di cambi tra le fila di Parma, che inserisce Colangelo, Smalaj, Ferrari Ginevra e l’esordiente Alessandro Zecca, fino all’ultimo attacco di Bartoli (25-14) che accorcia le distanze e riapre i giochi. Qui, però, esce il carattere dei ragazzi di Cavallini che rialzano la testa e rientrano in partita col piede giusto: l’ace di Magnani (1-4) e il muro di Smiriglia (2-5) danno il primo scossone legittimato dall’attacco di Quartarone (4-8) e dalle imprecisioni di Fall e Caci (4-10). Ancora il tocco di seconda di Quartarone regala il massimo vantaggio (10-17) mantenuto sul 13-20 dal primo tempo di Miselli. Quando la pratica sembra ormai archiviata Ongina ha un sussulto d’orgoglio, si riporta in scia fino al 17-20 e serve un attacco di Magnani per interrompere la lunga serie in battuta di Miranda (17-21).
Il protagonista degli ultimi scambi è sempre il solito Bertozzi, autore dei due punti conclusivi del match, compreso l’ace del 21-25 che legittima il meritatissimo trionfo in terra piacentina. In una giornata particolare per il giovane libero Alessandro Zecca, classe 2004, che ha fatto il suo debutto in un campionato nazionale.

E’ stata una bellissima partita, molto divertente, abbiamo giocato bene dimostrando grande forza e coraggio. Ce l’abbiamo messa tutta e siamo riusciti a portare a casa un risultato molto importante. Non c’è stato un vero e proprio momento chiave, è fondamentale lottare su ogni pallone per vincere. Il mio esordio in Serie B? Un’emozione unica e nuova, non vedevo l’ora ma spero sia solo l’inizio e un punto di partenza”.


Canottieri Ongina-WiMORE Energy Parma 1-3 (16-25, 23-25, 25-14, 21-25)

CANOTTIERI ONGINA: Scrollavezza, Miranda 8, Caci 22, A.Perodi, De Biasi 9, Fall 11, Cereda (L), Bartoli 8, Msatfi, Kolev 3, Amorico. N.e. Paratici, Rossi (L), Pène. All.: Bartolomeo-F.Perodi

WiMORE ENERGY PARMA: Quartarone 4, Magnani 16, Grassano 7, Bertozzi 15, Smiriglia 9, Miselli 10, Nutricati, Colangelo, Smalaj, Ferrari Ginevra 1, Zecca (L). N.e. Cavazzoli, Barbieri. All.: Cavallini-Mattioli-Meli

ARBITRI: Vittorio Salvini (Brescia)-Tiziana Lo Verde (Brescia)

RISULTATI OTTAVA GIORNATA GIRONE E1 SERIE B:

Canottieri Ongina-WiMORE Energy Parma 1-3 (16-25, 23-25, 25-14, 21-25)

Modena Volley -Stadium Mirandola *rinviata

Moma Anderlini-Ama San Martino *rinviata

CLASSIFICA GIRONE E1: Stadium Mirandola** 15; WiMORE Energy Parma 13; Canottieri Ongina* 9; Moma Anderlini** 6; Modena Volley* 5; Ama San Martino 3.

*una partita in meno – **due partite in meno

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Volley