Connect with us

Volley

L’Energy Volley torna al successo, 3-1 contro il Modena

L’Energy Volley torna al successo, 3-1 contro il Modena

Grinta, cuore e carattere. La WiMORE Energy Parma rialza la testa nel momento più difficile, piega per 3-1 (17-25, 29-27, 25-18, 25-18) in rimonta tra le mura amiche la resistenza del Modena Volley e aggancia la Canottieri Ongina alla piazza d’onore in classifica a quota 9 nel girone E1 del campionato nazionale di Serie B maschile, giunto a metà del suo percorso.

Le due sconfitte precedenti hanno lasciato il segno, specialmente, in avvio poi la squadra si è sciolta grazie anche ai positivi ingressi dalla panchina del giovane Lorenzo Bertozzi, il migliore dei suoi con 15 punti di cui quattro aces, e Ferrari Ginevra, tornato a disposizione e al debutto stagionale, e dopo aver salvato tre palle del possibile 0-2 ha preso decisamente il largo fino a conquistare di forza l’intera posta in palio.
Il tecnico Raho conferma il solito sestetto formato dall’alzatore Quartarone, Magnani opposto, capitan Grassano e Rodella in banda, Smiriglia e Miselli al centro e Lanzara da libero mentre il collega Tomasini si affida a Lusetti in regia, Sala come opposto, agli schiacciatori Gollini e Cantagalli, ai centrali Marchesi e Venturi e Angiolini nel ruolo di libero.

L’avvio è equilibrato poi il muro di Sala e l’errore di Rodella valgono il primo allungo degli ospiti (9-13) che non sbagliano praticamente nulla e si portano sul 12-19 con il muro di Lusetti. Bertozzi entra al posto di Rodella ma è Magnani a guidare la mini riscossa (14-19) spenta immediatamente da qualche problema in ricezione (14-21) e, nonostante la carta Colangelo in battuta, dal primo tempo di Venturi che chiude il parziale inaugurale (17-25). I servizi vincenti di Magnani (5-3) e Bertozzi (7-4) assicurano un buon margine in principio di secondo set rosicchiato dall’ace di Lusetti (10-9) e, soprattutto, dal break dei modenesi che, sotto 11-9, si ritrovano a condurre 11-14 sfruttando, principalmente, gli errori in attacco dei parmensi.
Raho inserisce Ferrari Ginevra per Magnani e a ristabilire la parità ci pensano prima il muro di Miselli (16-16) e successivamente l’attacco in parallela di Bertozzi (20-20) che dimostra di avere il braccio caldo. Il muro di Quartarone (22-22) blocca l’ennesimo tentativo di fuga di Gollini e compagni che, però, conducono sempre le danze e dal 23-24 si procurano tre set ball tutte annullate dai padroni di casa. L’ace di Grassano certifica il sorpasso (27-26) e a togliere le castagne dal fuoco è il muro di Smiriglia (29-27) che, al secondo tentativo, regala il sospirato 1-1 ai vantaggi.
Restano tra i titolari Ferrari Ginevra e Bertozzi che timbra un altro ace (5-3) seguito dall’attacco di Grassano (6-3) e dall’errore di Sala (10-6), meno efficace alla distanza tanto da essere sostituito per alcuni frangenti da Malavasi. Ora la WiMORE Energy Parma gioca in fiducia e il contrasto a rete di Ferrari Ginevra (12-8) precede lo show di Bertozzi che in diagonale timbra il 13-8 e si ripete dalla linea dei nove metri (15-9). Il pallonetto di Miselli consente di tenere invariato il gap (17-10) prima del muro di Quartarone (24-17) e dell’agevole 25-18 finale.

L’inizio del quarto è contraddistinto da maggior incertezza poi è Miselli a trascinare i compagni sul 14-10 e schiacciare a terra il primo tempo del 16-11. Raho chiama il time out per frenare le velleità di rimonta dei canarini (16-13) e la mossa funziona perché il divario cresce nuovamente: nella fase più calda l’altro centrale Smiriglia stampa il muro (alla fine saranno ben dodici quelli di squadra, cinque ad opera di Miselli) del 21-16 e lo scatenato Bertozzi attacca, uno dietro l’altro, gli ultimi due punti della sua partita monstre (23-17) concedendo a Grassano l’onore di archiviare i conti (25-18) nella giornata che riconsegna il sorriso ai ducali.

Tra i più soddisfatti c’è sicuramente l’opposto Riccardo Ferrari Ginevra, subentrato durante il secondo set a Magnani e autore di una buonissima prova dopo il lungo stop: “Abbiamo lavorato molto per arrivare a questo risultato, è stata la vittoria del gruppo: la squadra sta girando bene anche con i cambi e siamo felici. L’importante era mantenere alto il ritmo, cercare di difendere il più possibile e mettere in difficoltà gli avversari facendoli rigiocare e, alla lunga, abbiamo portato a casa i frutti. Il mio ritorno in campo? Un significato speciale, ho qualche acciacco ma mi sto impegnando al massimo per rientrare e dare una mano ai compagni”.

WiMORE Energy Parma-Modena Volley 3-1 (17-25, 29-27, 25-18, 25-18)
WiMORE ENERGY PARMA: Quartarone 4, Magnani 8, Grassano 14, Rodella, Smiriglia 9, Miselli 12, Lanzara (L), Bertozzi 15, Colangelo, Ferrari Ginevra 7, Nutricati. N.e. Cavazzoli, Bellotti (L), Smalaj. All. Raho-Mattioli-Meli
MODENA VOLLEY: Lusetti 4, Sala 23, Gollini 14, Cantagalli 15, Marchesi, Venturi 5, Angiolini (L), Bellanova, Malavasi, Truocchio. N.e.: Menabue. All. Tomasini-Parenti
ARBITRI: Ugolotti (Monza Brianza)-Stazio (Ancona)


RISULTATI QUINTA GIORNATA GIRONE E1 SERIE B:

WiMORE Energy Parma-Modena Volley 3-1 (17-25, 29-27, 25-18, 25-18)

Moma Anderlini-Canottieri Ongina 2-3 (25-15, 25-23, 14-25, 24-26, 6-15)

Ama San Martino-Stadium Mirandola 1-3 (19-25, 13-25, 25-18, 21-25)

CLASSIFICA GIRONE E1: Stadium Mirandola 15; Canottieri Ongina, WiMORE Energy Parma 9; Moma Anderlini 6; Modena Volley 5; Ama San Martino 1.

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma

Commenti Recenti

Altro in Volley