Entra in contatto:

Volley

Wimore Parma, senti capitan Sesto: «Più aggressività in battuta»

Wimore Parma, senti capitan Sesto: «Più aggressività in battuta»

La WiMORE Parma si lecca le ferite e torna a lavorare in palestra dopo il ko di San Giustino che è costato anche il sorpasso degli umbri in classifica nel Girone Bianco del campionato nazionale di  Serie A3 Credem Banca.

Ma l’occasione del riscatto è già alle porte perché ora i gialloblù avranno  a disposizione un doppio impegno casalingo in cui provare a far valere il fattore campo del  PalaRaschi, finora violato solo da Fano: domenica alle 18 arriva il Sol Lucernari Montecchio Maggiore, a pari punti all’ottavo posto a quota 10 e reduce dalla pesante sconfitta interna con Bologna poi il 27 novembre alle 16 sarà la volta di Brugherio, in ripresa nei bassifondi. Il centrale e capitano Nicola Sesto spiega cosa non ha funzionato nell’ultima trasferta e guarda già avanti. “E’ venuta a mancare un po’ l’aggressività in battuta, nel complesso entrambe le squadre hanno fatto  una grandissima partita in attacco ma forse la fase battuta-muro-difesa è quella che ha fatto la  differenza. C’è molto rammarico, non è tutto da buttare via e ripartiamo dalle cose positive che si  sono viste come, per esempio, l’attacco”. 

Su cosa si dovrà lavorare in settimana?
“Bisogna mantenere alta l’asticella della tensione e dell’incisività anche nei momenti importanti del  set e non solo alla fine. Dobbiamo cercare l’aggressività in battuta che ci consente di mettere in difficoltà la ricezione avversaria e lavorare meglio a muro”. 

Quanto conterà il fattore campo nelle prossime due uscite?
“E’ sicuramente un punto a nostro favore. Abbiamo due partite casalinghe contro Montecchio  Maggiore e Brugherio che possiamo sfruttare sia in termini di fiducia che di classifica. Siamo a due  punti dal quarto posto che qualifica alla Coppa Italia e quattro punti sopra la zona salvezza: è una  classifica ancora da costruire, c’è tanto lavoro da fare ma guardiamo al futuro con ottimismo”. 

Quello con Montecchio Maggiore può essere il primo snodo cruciale della stagione?
“Anche loro hanno perso domenica, mi aspetto una sfida che da ambedue le parti diventa molto  importante per la fiducia, il morale e la classifica quindi secondo me sarà una bella prova. Contiamo  in un PalaRaschi incisivo come lo è stato nelle altre domeniche”. 

Cos’hanno detto le prime sette giornate di campionato per la WiMORE?
“E’ un campionato molto equilibrato, la squadra che abbiamo visto nelle prime amichevoli è cresciuta  nelle cose più semplici e nei fondamentali come potevano essere la gestione di alcune free ball e  dei palleggi nei contrattacchi. C’è ancora del lavoro da fare ma si è più volte detto che è l’anno zero,  l’anno della costruzione e stiamo lavorando affinchè già a fine anno si possano raccogliere dei buoni  risultati e poi, in prospettiva per il futuro, lavorare con maggiore incisività su tutti i reparti”. 

 

(In copertina, il capitano della Wimore Parma Nicola Sesto)

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Volley

© RIPRODUZIONE RISERVATA